Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

La Regina è caduta, stavolta sul serio: Samantha De Grenet è stata eliminata dall’Isola dei Famosi a furor di popolo, con il 72% dei voti e con tanto di ovazione da stadio del pubblico in studio. E la De Grenet ha deciso, inoltre, di non restare sull’Isola dei Primitivi con Eva Grimaldi e Moreno, scegliendo di tornare a casa: “Voglio fare l’amore con mio marito”, ha detto la showgirl.

Bruxelles, è il giorno della Brexit May: «È il momento di restare uniti»

L’ambasciatore Barrow al Consiglio europeo incontra i suoi omologhi degli altri 27 Stati membri. Attorno alle 13,30 consegnerà la richiesta di separazione al presidente Tusk

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

La comunità accademica si mobilita sul caso Boccia. Un centinaio, tra professori e ricercatori, hanno già sottoscritto una lettera aperta al rettore dell’Università Carlo Cattaneo di Castellanza, Federico Visconti, chiedendo di “chiarire pubblicamente i fatti e le Vostre eventuali responsabilità, e per correggere un danno reputazionale che, in qualche misura, si estende all’intera comunità accademica italiana”.

Come documentato da il Fatto, nell’ottobre 2016 il deputato Francesco Boccia ha presentato una pubblicazione non sua, tra le 12 chieste ad ogni candidato, per concorrere alla selezione per un posto da professore associato in Economia Aziendale dell’Università del Molise. La stessa pubblicazione, che fino a dicembre 2016 figurava in una collana dipartimentale dell’Università di Castellanza come articolo firmato dall’onorevole Boccia, è stata sostituita sul sito dell’Università con un file che porta la dicitura “lettura consigliata” e il riferimento ad una delle pubblicazioni copiate.

La presidente dell’associazione nazionale antimafia ‘Riferimenti’, Adriana Musella, è indagata dalla Procura di Reggio Calabria. Al centro dell’inchiesta, condotta dalla guardia di finanza e coordinata dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e dal pm Sara Amerio, ci sono alcune presunte irregolarità nella gestione dei finanziamenti pubblici concessi al coordinamento nazionale ‘Riferimenti’. In seguito a una richiesta di comparizione, lunedì pomeriggio la Musella è stata interrogata dai magistrati in merito ai contributi ricevuti dalla Regione, dalla Provincia di Reggio Calabria, ai fondi comunitari e a quelli del ministero dell’Istruzione. Tra il 2011 e il 2012, infatti, nelle casse dell’associazione sarebbero confluiti circa 400mila euro grazie pure a un protocollo da 130mila euro siglato nel dicembre 2010 tra il Consiglio regionale e Riferimenti. Soldi che erano stati spesi anche per retribuire familiari della presidente e per finanziare viaggi, ristoranti e acquisti.

Curriculum spediti e mai letti, storie  di ricerca (improduttiva) di lavoro Cercare lavoro in tempi di crisi: i consigli

I racconti di una generazione che fa fatica a trovare un impiego sul blog «La Nuvola del lavoro». Tra candidature mai prese in considerazione e curricula gettati nei cestini durante un career day. La frustrazione di chi è alle prese con un lavoro che non arriva

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Un aereo con 141 passeggeri a bordo è uscito di pista ed ha preso fuoco in fase di atterraggio all’aeroporto di Jauja, in Perù. Alcune persone sono rimaste ferite in maniera non grave. Nel dare notizia dell’incidente, la Peruvian Airlines, proprietaria del Boeing 737-300, ha riferito che l’aereo “ha svoltato sul lato destro, uscendo di pista” ma non ha fatto riferimento alle cause che hanno provocato l’incidente. “L’abilità del pilota e la professionalità dell’equipaggio in cabina hanno permesso di evitare un esito più grave”, è stato sottolineato dalla compagnia.

L’articolo Perù, aereo esce di pista e prende fuoco. Terrore tra i 141 passeggeri a bordo proviene da Il Fatto Quotidiano.

Mario e Paolo,  i fratellastri E in paese tutti dicono:si sapeva che picchiavano

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Trento,  gli omicidi e il debito da 1 milione Gli sms ai nonni: «Oggi niente scuola»

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Giuliano Poletti non è nuovo ad affermazioni che suscitano polemiche. Ricordiamo la questione sui giovani che lasciano il paese e “non sono necessariamente i migliori” di cui avevo scritto su questo post e che aveva causato più di qualche mal di pancia, tra i quali spicca la replica quella del prof Alberto Alesina pubblicato tra gli editoriali del Corriere. Di recente il ministro è tornato a far discutere con un’esternazione sull’importanza delle relazioni per trovare lavoro, poi parzialmente rettificata.

Al di là delle interpretazioni di dettaglio delle ultime parole, vorrei argomentare brevemente quanto la visione del mondo del lavoro che emerge dalle parole del ministro sia anacronistica e inadeguata per un membro di governo di una moderna economia globale.

Avevano le mani strette le une alle altre le donne musulmane che hanno formato una catena umana sul ponte di Westminster teatro, il 22 marzo scorso, di un attentato terroristico. Un gesto per dimostrare la solidarietà verso le vittime e la città colpita nel cuore da Khalid Masood, pluripregiudicato, che ha compiuto un attentato poi rivendicato dall’Isis. Anche se Scotland Yard ribadisce che l’attentatore non era legato all’Isis o ad Al Qaida. Infatti, secondo la ricostruzione della polizia, il terrorista non si sarebbe radicalizzato quando nel 2003 si trovava in carcere, ma aveva un generico interesse per la jihad.

Archivi