Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando è tornato sulle dichiarazioni del sindaco di Milano, Giuseppe Sala riguardo a Bettino Craxi. Ieri, il primo cittadino milanese si era infatti dichiarato favorevole alla riapertura di una discussione sull’opportunità di dedicare una luogo della città al leader socialista, morto da latitante in Tunisia con due condanne in via definitiva per “Mani pulite“. “Sono d’accordo con Sala – ha affermato il ministro, ospite a Milano a un convegno sulla giustizia – Credo che sia giusto aprire una discussione che consenta di legare la figura di Craxi non soltanto agli errori, che pure ci furono, ma anche agli elementi di innovazione che seppe proporre al nostro paese. E’ stata una figura importante della sinistra, controversa ma fu portatore di innovazioni culturali e propose un’ipotesi per modernizzare il Paese”

Ti vogliamo bene Miguel e te ne vorremo sempre“: queste le parole con le quali George Clooney ha salutato il cugino Miguel Ferrer, scomparso all’età di 61 anni per un cancro alla gola. Protagonista di molte serie tv come NCIS: Los Angeles e i I segreti di Twin Peaks, aveva recitato anche in molte pellicole cinematografiche come Iron Man 3 e Robocop. Nonostante la malattia, aveva scelto di continuare a lavorare, tanto che gli autori di NCIS: Los Angeles avevano fatto ammalare anche il personaggio da lui interpretato nella serie, Owen Granger. Clooney ha dichiarato che Ferrer “ha reso il mondo più luminoso e divertente” e che la sua scomparsa è stata molto sentita dalla famiglia. R. Scott Gemmill, autore e produttore tra l’altro di NCIS: Los Angeles, ha detto che Miguel Ferrer “era un uomo di enorme talento, con una forte presenza drammatica, uno spiccato senso dell’umorismo, e un cuore enorme”.

Terremoto, slavina sull’hotel Trovate vive otto persone dopo 43 ore Tra i superstiti due  bambini

Sono state rinvenute sotto un solaio di un locale cucina: hanno acceso un fuoco e si sono scaldati. Mamma e figlia già in ospedale. Proseguono le operazioni di soccorso

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Non pensiamo che Trump abbia vinto, sia pure con la minoranza dei voti nazionali, grazie alle bufale che ha scatenato sull’America. La bufala, qualsiasi bufala, è notoriamente priva di effetti se non si sposa con un pre-giudizio orientato nella stessa direzione. Ma lo stesso vale per qualsiasi “verità” che risulta inerte se non trova una nicchia di complice pregiudizio in cui accomodarsi come parte di ogni personale “visione del mondo”. Visione che non è mai “oggettiva”, altrimenti l’umanità non avrebbe neanche avuto bisogno di inventarsi il linguaggio, allo scopo di mettersi il più possibile d’accordo, ma ben più spesso disputare, sul da fare e da disfare.

Terremoto, slavina sull’hotel Trovate vive otto persone dopo 42 ore Tra i superstiti due  bambini

Sono state rinvenute sotto un solaio di un locale cucina e i soccorritori sono in contatto con loro. Una donna è stata già trasportata in ospedale. Proseguono le operazioni

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Eppure l’inizio era promettente: schema di decreto legislativo recante norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità, una delle otto deleghe approvate nell’ambito della Buona scuola.

Proviamo ad essere chiari, se si ritiene necessario promuovere l’inclusione il legislatore dovrebbe innanzitutto richiamare alla mente le indicazioni della recente sentenza 275/16 della Corte costituzionale – “E’ la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non l’equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione” – o la 80/2010 che enuncia “il rispetto di un nucleo indefettibile di garanzie per i disabili”.

La slavina sull’hotel: la diretta I soccorsi per liberare i sopravvissuti     dal Rigopiano

Contattate persone ancora vive sotto all’albergo crollato. Il giornalista Goffredo Buccini tra i primi arrivati sul posto con i soccorritori

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Adesso l’apertura arriva addirittura dal ministro della Giustizia. Ventiquattrore fa era stato il sindaco democratico di Milano, Beppe Sala, a dirsi pronto. Ora anche Andrea Orlando, del Pd, è “d’accordo sul riaprire la discussione” sulla figura del leader socialista Bettino Craxi, uomo simbolo di Tangentopoli, morto 17 anni fa da latitante ad Hammamet, in Tunisia, dopo essere fuggito dall’Italia per evitare di scontare le due condanne definitive ricevute nell’ambito del processo “Mani Pulite”: 5 anni e 6 mesi per la vicenda Eni-Sai e 4 anni per l’inchiesta sulla Metropolitana di Milano.

Terremoto, slavina sull’hotel Trovate vive sei persone dopo 42 ore I vigili del fuoco in contatto con loro  

Rinvenuti i primi superstiti sotto la coltre di neve e detriti e i soccorritori ci stanno parlando. Proseguono le operazioni di soccorso al resort Rigopiano

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Alla fine l’ha capito anche Massimo D’Alema a differenza del plotone dei pasdaran renziani, che continua imperterrito a presidiare i salotti televisivi ed il web, tanto esecrato a parole, per demonizzare il “populismo montante” ed il movimento che ne sarebbe la manifestazione più eclatante: niente più di un algoritmo, come sostiene l’ex presidente del Consiglio.

Archivi