Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Sarà il Parlamento a stabilire le regole sull’impegno dei magistrati in politica. “E mi auguro che si voglia intervenire al più presto”. Parola del ministro della Giustizia, Andrea Orlando (nella foto)  che, riaffermando le prerogative del legislatore, è intervenuto a gamba tesa nella polemica riaffiorata in seno al Csm alle prese con l’approvazione dei nuovi criteri con cui verranno nominati d’ora in poi i vertici degli uffici giudiziari italiani. Il Testo Unico della dirigenza, che promette più meritocrazia e meno peso delle correnti nella valutazione dei curriculum, è stato approvato all’unanimità. Ma non è mancata una coda polemica velenosissima ancora una volta tra consiglieri laici e consiglieri togati.

La tedesca HeidelbergCement acquisisce l’italiana Italcementi. La notizia, riportata dal Financial Times, è stata confermata dai due gruppi. Il gigante teutonico ha confermato in una nota di aver raggiunto l’accordo per l’acquisizione del 45% del gruppo bergamasco: il prezzo fissato è di 10,6 euro ad azione per un valore complessivo di 1,67 miliardi. “Un imprenditore sa che l’importante è garantire lo sviluppo futuro dell’attività più che arroccarsi nella continuità del controllo dell’azienda”, il commento di Giampiero Pesenti, presidente di Italmobiliare che detiene il 45% del gruppo. In giornata il titolo del gruppo cementifero bergamasco ha fatto registrare un’ottima performance chiudendo a 6,59 euro a +6,46%, sulla scia del consolidamento in atto del settore. Bene anche HeidelbergCement, che a Francoforte ha chiuso a 70,88 euro a +1,93%.

Il caso di Antonio Azzollini approda in Aula al Senato e il Pd è chiamato a votare “secondo coscienza“. La Giunta per le Immunità di Palazzo Madama propone di dire sì alla richiesta di arresto avanzata dalla procura di Trani nei confronti del senatore di Ncd per la vicenda del crac della casa di cura Divina Provvidenza, ma ci sono buone probabilità che nel segreto dell’urna i colleghi del Partito Democratico decidano di salvarlo. Anche perché a diversi gruppi, a cominciare da quello dei democratici, è stata lasciata libertà di coscienza, come si legge nell’email inviata ai senatori Dem dal capogruppo Luigi Zanda che invita i suoi “votare secondo il proprio convincimento“.

Ferrari 488 Spider (2015)
Ferrari 488 Spider (2015)
Ferrari 488 Spider (2015)
Ferrari 488 Spider (2015)
Ferrari 488 Spider (2015)
Ferrari 488 Spider (2015)
Ferrari 488 Spider (2015)

Ogni nuova Ferrari è più delle precedenti, è una regola a cui a Maranello non si scappa. La nuova 488 Spider, le cui prime immagini sono state svelate oggi in attesa del debutto ufficiale al Salone di Francoforte di settembre, è “l’8 cilindri posteriore-centrale più prestazionale di sempre dotata di tetto rigido ripiegabile”. Al posto del tradizionale tetto in tela, la 488 Spider ha un Rht (Retractable Hard Top), che rispetto alla capote di tela pesa anche 25 kg in meno; la nuova copertura si ripiega in due parti sopra il motore e impiega solo 14 secondi per abbassarsi o alzarsi. Il cuore pulsante è lo stesso della 488 GTB, un V8 a 90° turbo da 3.9 litri e 670 CV. Prestazioni? 0-100 in 3 secondi, 0-200 in 8,7. Rispetto alla 458 Spider, dice la casa, “consente livelli di accelerazione in uscita dalle curve superiori del 12% e ha “un tempo di risposta del 9% inferiore”.

Dieci milioni di italiani non possono curarsi come dovrebbero perché non possono permetterselo”. Parte da questo dato l’analisi che Gino Strada ha affidato ad un post pubblicato sul suo profilo Facebook nei giorni in cui impazza il dibattito sull’opportunità dei maxi tagli alla sanità annunciati per dare respiro ai conti dello Stato: “Quanto deve costare la sanità‬?” si chiede il fondatore di Emergency: “A mio avviso, l’unica risposta intelligente (e carica di giustizia) è: quanto serve, quanto serve per curare al meglio le persone che ne hanno bisogno. Tutte. Idealmente, non un euro in più, né un euro in meno”.

Il governo mette il bavaglio alla discussione sulla “legge bavaglio”. Il voto sugli emendamenti al ddl Processo penale a Montecitorio è stato rinviato dopo gli interventi “in serie” in Aula del Movimento 5 Stelle. Nella conferenza dei capigruppo del 29 luglio il Partito democratico chiederà il contingentamento dei tempi per poter così limitare l’ostruzionismo dei grillini e approvare il testo prima della pausa estiva. “Costretti a farlo”, ha detto il deputato dem David Ermini, “dopo gli interventi 5 Stelle pieni di offese e mistificazioni”. Gli ha risposto il grillino Vittorio Ferraresi: “Il bavaglio democratico prima di essere applicato ai giornalisti intanto viene applicato ai deputati. Ecco l’aperitivo del regime renziano”. Il disegno di legge delega prevede tra le altre cose l’intervento del governo per ridurre l’utilizzo delle intercettazioni che riguardano soggetti terzi, il limite di 3 mesi alle indagini (giudicato “ridicolo” da Anm e dal procuratore Gratteri) e il divieto di uso di registrazioni audio e video fatte di nascosto dai “privati”.

antimafiaAnche quest’anno siamo alla vigilia della Commemorazione della strage di Via Pipitone Federico, primo attentato che inaugurò la fase stragista della mafia, usando un’auto bomba e non vi è un articolo che ne ricordi la ricorrenza, né carta stampata, né notizie on line, solo un piccolo articolo sul Giornale di Sicilia di domenica scorsa che elenca le manifestazioni che il Comune di Misilmeri ha organizzato in ricordo del giudice Rocco Chinnici.

Anche questo omicidio viene derubricato dai mezzi di informazione e da alcune istituzioni, come vittima di serie B, come lo sono tante altre, Basile, Zucchetto, Cassarà, Giuliani, D’Agostino, Montalto, Costa, Giaccone, Livatino, Saetta, Scaglione, Terranova, Fava, Alfano, solo per citarne alcuni.

Una perdita di 920 milioni di euro nel primo semestre 2015, che richiederà una cura drastica: 8.800 esuberi in tre anni. Il cda di Saipem, società di servizi per il comparto petrolifero controllata dall’Eni, ha approvato la semestrale che tiene conto della cancellazione del contratto South Stream e delle svalutazioni effettuate per complessivi 929 milioni. Per questo motivo “abbiamo lanciato un approfondito processo di trasformazione della società – ha spiegato l’amministratore delegato Stefano Cao – che prevede la razionalizzazione degli asset produttivi e la revisione di tutti i processi, e genererà risparmi cumulati di 1,3 miliardi di euro tra il 2015 e il 2017″.

Il piano straordinario di assunzioni della riforma della scuola entra ufficialmente nel vivo: tutti i docenti aventi diritto possono fare domanda per essere stabilizzati e ricevere un incarico di ruolo in un istituto del Paese.

La macchina del Ministero si è già messa in moto da settimane per coprire i circa 36mila posti delle assunzioni “ordinarie” a normativa vigente dovute al regolare turn-over, per la cosiddetta Fase Zero. Adesso però iniziano le fasi A, B e C del piano “straordinario”: quelle che porteranno a 10mila assunzioni per posti vacanti e disponibili, e poi a ulteriori 55mila posti del potenziamento. Per arrivare al totale (almeno sulla carta) di 102mila nuovi docenti. I beneficiari del provvedimento sono gli iscritti nelle Graduatorie ad Esaurimento (i “precari storici”) e nelle Graduatorie di merito dell’ultimo concorso 2012. E hanno tempo fino alle 14 del 14 agosto per andare sul portale ministeriale e compilare la domanda, fondamentale per fare richiesta di assunzione. Districandosi fra diversi passaggi, come la selezione delle province di preferenza o l’inserimento dei titoli.

La prima volta che andai a Cuba fu nel 1986. Arrivai proprio il 26 luglio pomeriggio. Esausto per il lungo viaggio e il jet-lag volli andare sul lungomare dell’Habana, il famoso Malecon, a vedere la bellissima sfilata delle scuole musicali e di danza. Stand popolari distribuivano a buon prezzo birra, da consumare dentro grandi bicchieroni di carta e rum. Indubbiamente un bel modo di celebrare una data storica, l’assalto alla caserma Moncada con la quale Fidel, le sue compagne e i suoi compagni diedero un primo saggio di quella che sarebbe stata la rivoluzione cubana.

Archivi