Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Lo scorso anno, durante l’esperienza nella casa del Grande Fratello Vip, Laura Freddi, 45 anni, aveva confessato il suo desiderio di maternità e la paura di essere diventata ormai troppo “matura” per diventare madre. E invece, secondo il settimanale Chi, l’ex ragazza di Non è la Rai e conduttrice televisiva sarebbe al quarto mese di gravidanza, in attesa di una bimba.

Nel 2015, la Freddi aveva raccontato in un’intervista la traumatica esperienza di una gravidanza interrotta al terzo mese quando era ancora legata all’ex marito Claudio. Oggi, invece, Laura Freddi fa coppia fissa da oltre cinque anni con Leonardo D’Amico, fisioterapista della Nazionale italiana di beach volley. Un rapporto molto importante per la conduttrice, che al Grande Fratello Vip aveva più volte raccontato la felicità e la serenità del legame con D’Amico dopo molte esperienze non certo positive.

Parioli, donna fatta a pezzi e gettata nei cassonetti: fermato il fratello

Maurizio Diotallevi è stato bloccato per omicidio e occultamento di cadavere. Le gambe della sorella Nicoletta, 58 anni, sono state trovate nei pressi di Villa Glori alle 20 di Ferragosto. Oggi il resto del corpo è stato scoperto in un altro bidone in via Guido Reni

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo





CHICOUTIMI – Anno importante questo, per il Canada: 150 anni dalla sua nascita, 375 dalla fondazione di Montréal e 50 dall’Expo del 67 che rivoluzionò (assieme alle Olimpiadi del 76) la città francofona del Québec. Qui, Francia e Parigi sono visti come miraggi ai quali tendere. Così anche le marionette e i burattini, pratica e arte teatrale nella quale i francesi sono maestri e hanno maestria e attenzione particolare, sono una disciplina che in quest’angolo frastagliato è molto seguita, amata, praticata. Qui, a cinque ore da Montréal, passando per parchi verdi dove il traffico è scarso mentre alci, lupi, aceri, betulle e orsi sono facilmente avvistabili, ogni due anni esplode nel suo caleidoscopio di colori ed esperienze internazionali il Festival international des Arts de la marionnette à Saguenay, alla quattordicesima edizione (dal 25 al 30 luglio), meglio chiamato con l’acronimo Fiams. Saguenay non è una città, ma una zona, una provincia che si sviluppa attorno ad un fiordo che dal lago SaintJean, incuneandosi verso il Nord-Est del Paese delle alci e dello sciroppo d’acero. Nella bandiera del Québec è presente un giglio del tutto simile al “giaggiolo” fiorentino, l’iris francese.

L’Austria invia 70 militari al Brennero  per controllare il confine con l’Italia

Lo ha annunciato il comandante militare territoriale Herbert Bauer. «Ciò non significa – ha spiegato il capo della polizia locale – che saranno messi in azione i panzer»

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Come sarà la televisione nel prossimo autunno? Considerando che i ricavi pubblicitari sono in calo e che i telespettatori continuano a diminuire, non c’è da aspettarsi grandi novità: è plausibile che si avrà una tv ancora più povera, incentrata su una programmazione low cost, che favorirà ulteriori fuoriuscite di telespettatori, giovani e adulti in particolare, programmazione che nel contempo consoliderà lo zoccolo duro degli ultras del piccolo schermo, innanzitutto gli anziani.

Il monte Huan shan in Cina ogni anno viene scalato da migliaia di pellegrini. La montagna è une dei cinque Monti sacri della Cina molto importante per le tre principali religioni del paese: Buddismo, Taoismo e Confucianesimo. Ma la discesa dal monte è tanto spettacolare quanto ripida e pericolosa.

 

L’articolo Camminare nel vuoto senza protezioni: il sentiero è il più spettacolare del mondo proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Parioli, donna fatta a pezzi e gettata nei cassonetti: il fratello interrogato

Il 60enne è sotto interrogatorio in Questura. Le gambe sono state trovate nei pressi di Villa Glori alle 20 di Ferragosto. Mercoledì altre parti trovate in un altro bidone dell’immondizia in via Guido Reni

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

























Cinquantanove primavere e non sentirle davvero. Oggi è il compleanno di Louise Veronica Ciccone, in arte Madonna, uno dei personaggi più importanti della storia della musica pop. Il segno che ha lasciato nella pop culture è indelebile e nessuno, almeno fino a oggi, ha anche solo pensato di poter insidiare il suo ruolo di regina del pop. Dal 1982 (anno di Everybody, il primo singolo) a oggi, la cantante italoamericana ha pubblicato 13 album in studio, 6 raccolte, 3 colonne sonore, ha vinto 2 Golden Globe (uno persino come migliore attrice per Evita), 7 Grammy, 20 MTV Music Awards, 2 Brit Awards, 42 Billboard Music Awards, ha recitato in 20 film e ne ha diretti 2, ha venduto 345 milioni di dischi, prima tra le donne di tutti i tempi e quarta in assoluto dietro soltanto a Beatles, Elvis Presley e Michael Jackson. Può piacere o meno, miss Ciccone, ma quello che ha fatto (e in una certa misura continua a fare) è ormai parte integrante della storia degli ultimi trent’anni di cultura popolare.

C’è una categoria di studenti contro i quali è in atto un attacco senza precedenti: quelli che non riescono a laurearsi nella durata prevista del proprio corso di studi, cioè i cosiddetti “fuoricorso”. Nell’immaginario collettivo, il fuoricorso (che secondo una bufala ricorrente sarebbe una figura esistente solo in Italia) è uno studente mantenuto agli studi da mamma e papà, il quale sostiene un paio di esami l’anno e passa il proprio tempo tra okkupazioni e feste di universitari.

L’economia italiana, nel secondo trimestre, è cresciuta più del previsto: l’aumento del pil dell’1,5% registrato dall’Istat rispetto allo stesso periodo del 2016 è il più alto dai sei anni a questa parte. Il Pd, puntualmente, festeggia il “grande risultato ottenuto grazie alle riforme del governo Renzi e proseguite da quello Gentiloni“. L’ex premier Matteo Renzi sostiene che “la realtà ha smentito i gufi“. Ma resta il fatto che i nuovi dati piazzano ancora una volta l’Italia agli ultimi posti nella classifica europea. Anno su anno ha fatto peggio (di poco) solo il Belgio, con un +1,4%. La media è stata di +2,3%, 0,8 punti sopra il progresso fatto segnare dall’economia italiana, che pure non ha mai corso tanto negli ultimi sei anni. “Il gap tra l’Italia e i principali partner commerciali e finanziari si amplia quasi inesorabilmente ad ogni trimestre”, sottolinea il capo economista di Nomisma, Andrea Goldstein. “Prima o poi San Super Mario dovrà cominciare a stringere i cordoni della borsa dell’Eurotower e l’Italia rimarrà l’unico paese del G20 con un pil inferiore al livello pre-crisi”.

Archivi