Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

News Italia

Il ministro Bussetti: «Meno compiti  per Natale, i ragazzi  stiano in famiglia»

Il ministro dell’Istruzione scende in campo nella diatriba compiti sì-compiti no chiedendo a maestre e prof di essere clementi durante le vacanze: «Concedete ai ragazzi e alle loro famiglie un momento di riposo per le feste»

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

L’insorgenza della misoginia nelle campagne elettorali e nei discorsi politici e una recrudescenza della violenza di genere, ma anche milioni di donne pronte a scendere in piazza in tutto il mondo per rivendicare diritti e uguaglianza. La crisi devastante di migranti e rifugiati, prodotta in larga parte dall’incapacità dei leader della comunità internazionale di risolverne le cause, ma anche da fenomeni sottovalutati, come i cambiamenti climatici. E poi c’è la questione dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender: attualmente sono 71 i Paesi che considerano l’omosessualità un reato. In occasione del 70esimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, Amnesty International pubblica il rapporto “Rights Today” (pubblicato in Italia col titolo ‘La situazione dei diritti umani nel mondo. Il 2018 e le prospettive per il 2019’ da Infinito Edizioni), un’analisi di ciò che sta accadendo in sette regioni (Africa, Americhe, Asia orientale, Europa e Asia centrale, Medio Oriente e Africa del Nord, Asia meridionale e Asia sudorientale). Nel dossier vengono trattati i temi che rendono il nostro pianeta, “proprio nell’anno del 70° anniversario dell’adozione, da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, della Dichiarazione universale dei diritti umani – sottolinea Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia – un luogo in cui molti dei diritti riconosciuti in quel testo straordinario sono, per la maggior parte degli abitanti di questo pianeta, una chimera, un’utopia, un obiettivo ancora da raggiungere”.

Ambiente, cultura, turismo: sono questi i cardini attorno ai quali mercolediì 12 dicembre alle ore 16 al Museo Correale si premieranno le tre compagnie di trasporto e turismo più importanti della Campania. Gesac (Aereoporto Internazionale di Napoli – Capodichino), Eav (Circumvesuviana) e Msc (Navi da crociera) saranno infatti le protagoniste dell’incontro promosso dal Museo Correale insieme al Comune di Sorrento, Federalberghi Penisola Sorrentina, Abbac e La Grande Onda. Dai trasporti alle pratiche eco-compatibili per incentivare il turismo in Campania, nasce l’iniziativa “Il museo incontra e premia”. “L’iniziativa – ha detto il presidente del Museo Correale, Gaetano Mauro – vuole premiare le società regionali leader del trasporto e del turismo su rotaie, via mare e via aerea per quanto stanno facendo nel settore dell’ambiente e per lo sforzo che intendono perpetrare nell’attuare politiche di sviluppo innovativo. L’attenzione del Museo Correale su questi temi è molto alta – continua il Presidente – perché è soprattutto nella scelta di pratiche eco-compatibili e nella facilitazione della fruizione culturale, che i numeri del turismo aumentano, consolidando cosi’ il binomio cultura-turismo già stigmatizzato a livello nazionale. Il nostro obiettivo è proprio incentivare questo meccanismo virtuoso”. A relazionare sulle azioni che stanno mettendo in campo le 3 società di trasporto, saranno l’Amministratore delegato di Gesac Armando Brunini, il Presidente di Eav Umberto De Gregorio e il Manager Msc Raffaele Staiano. L’evento dal titolo “Il Museo incontra e premia” è aperto alla stampa e alla cittadinanza e si terrà presso la sala degli specchi, al primo piano del Museo Correale.

Questa mattina Amnesty International ha presentato il volume “La situazione dei diritti umani nel mondo. Il 2018 e le prospettive per il 2019” (Infinito Edizioni). È stata l’occasione, nel 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, per fare il punto sullo stato di salute dei diritti umani nell’anno che sta per finire e per riaffermare i principi ispiratori del testo del 1948.

Quei principi – ossia che i diritti sono innati, universali e indivisibili – sono sempre più messi in discussione da una visione secondo la quale i diritti si devono “meritare”, che non ci sono per tutti e che non spettano a tutti.

Domani, alle ore 11.30, sarà presentata in anteprima alla stampa “Pompei e gli Etruschi”, la grande mostra alla Palestra Grande degli scavi di Pompei, dopo l’Egitto nel 2016 e la Grecia nel 2017, che affronta la controversa e complessa questione dell’ “Etruria campana” e dei rapporti e contaminazioni tra le èlite campane etrusche, greche e indigene, al cui centro vi è Pompei. La mostra sarà presentata dal direttore generale Massimo Osanna, soprintendente della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, da Stèphan Verger, directeur d’ètudes à l’Ècole Pratique des Hautes Etudes di Parigi, curatori della mostra. Interverrano Paolo Giulierini, direttore del Mann, Anna Imponente, direttore del Polo Museale della Campania, Marta Ragozzino, direttore del Polo Museale Regionale della Basilicata. La mostra è promossa dal Parco archeologico di Pompei con la collaborazione del Museo archeologico nazionale di Napoli, del Polo museale della Campania e l’organizzazione di Electa

Rocco Colombo è confermato alla presidenza dell’Associazione Giornalisti Vallo di Diano. A supportare l’azione del presidente sono stati nominati Pietro Cusati come segretario, Nicola Ammaccapane, Valentino Di Brizzi ed Antonio Giardullo nel ruolo di co-presidenti, mentre il ruolo di tesoriere sarà svolto da Paola Federico. Rinnovato completamente anche il consiglio direttivo, che risulta composto da Ornella Trotta, Chiara Di Miele, Gerardo Lobosco, Antonio Colombo e Vincenzo Mazza. Questi gli altri giornalisti che compongono l’Associazione Giornalisti Vallo di Diano, il cui presidente onorario è Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania: Paola Lo Sasso, Michele D’Alessio, Pierpaolo Fasano, Pino D’Elia, Roccanna Giordano, Claudia Monaco, Giusy D’Elia, Annamaria Cava, Paola Testaferrata, Rosanna Raimondo, Paola D’Angelo, Claudio Buono, Miriam Mangieri, Marianna Vallone, Maria Emilia Cobucci, Maria De Paola, Annamaria Lotierzo, Justine Biancamano, Paolo Giuseppe Gallo, Antonio Vertucci, Gianluca Calenda, Marco Ambrogi, Antonio Mastrandrea, Maria Grazia Petrizzo e la new entry Miriam Cusati. Il Collegio dei probiviri è composto dal presidente Aldo Rescinito, Aldo Bianchini e Bruno Starace mentre il Revisore dei conti è la dottoressa Maria Consiglia Viglione.

“La penale da applicare per Matteo Dall’Osso? Quella sulla sanzione è una riflessione che faranno i probiviri, io resto dell’idea che Forza Italia è quello di più lontano che c’è da Matteo Dall’Osso per quello che l’ho conosciuto in questi anni. Non abbiamo ancora modo di incontrarci e parlare”. Così il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, dopo la firma del Protocollo di Intesa tra ministero e Regione Lazio per la diffusione di connettività wi-fi e piattaforme intelligenti sul territorio italiano. Eppure, così come ha chiarito già lo stesso Dall’Osso, non sembrano esserci possibilità per un incontro tra Di Maio e l’ex deputato M5s: “Luigi Di Maio l’avevo cercato prima di fare la mia scelta, per spiegargli come stavano le cose. Lui non poteva, quindi basta. Voglio bene a tutti quelli del M5s. Ho ricevuto tante critiche per la mia scelta”, ha già chiarito Dall’Osso.

L’articolo Dall’Osso dal M5s a Forza Italia, Di Maio: “Non ci siamo ancora visti. Su sanzione decideranno i probiviri” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Donato Carlea, ingegnere campano, si insedia nel ruolo di presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Nominato a fine novembre dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Carlea è diventato ufficialmente presidente dopo la firma apposta sul decreto dal presidente della Repubblica. Carlea è nato a Sant’Antimo (Napoli) nel 1953, si è laureato in Ingegneria Civile Edile nella Facoltà di Ingegneria della Università di Napoli Federico II nel luglio del 1978 ed è iscritto nell’Albo del Ingegneri dal 1979, prima a Roma, poi (dopo il 2004) a Napoli. Ha ricoperto molti incarichi prestigiosi ed è anche stato apprezzato Provveditore delle Opere Pubbliche in Campania. Dal 24 febbraio 2016 ricopriva la carica di Provveditore Interregionale alle Opere Pubbliche per la Sicilia e la Calabria.

L’articolo Donato Carlea si insedia come presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici proviene da Ildenaro.it.

Fino a quando l’accordo di uscita non entrerà in vigore, il Regno Unito potrebbe decidere unilateralmente di restare nell’Unione Europea. È quanto ha stabilito la Corte europea di giustizia sull’accordo raggiunto tra Londra e Bruxelles dopo il referendum sulla Brexit. Una pronuncia che arriva alla vigilia del giorno in cui il Parlamento britannico avrebbe dovuto pronunciarsi sull’accordo, ma il voto verrà rinviato. A dirlo a Bloomberg sono fonti vicine alla premier Theresa May, che alle 15.30 (16.30 ora italiana) farà un intervento non previsto ai Comuni. E lì è atteso che annunci ufficialmente il rinvio del voto del Parlamento.

Michele Riosa è stato scelto da Go Worl come area manager per la Campania. Riosa vanta una lunga esperienza nel settore agenziale ed è anche presidente dell’Associazione dei Promotori della Regione Campania. Go World è un gruppo di tour operator specializzato in viaggi su misura in tutto il mondo grazie alle controllate Go Asia, Go America, Go Afrique e Go Australia.

L’articolo Michele Riosa area manager di Go World in Campania proviene da Ildenaro.it.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi