Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

News Italia

Articolo completo:
pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Borse Asia: cautela precede ondata di liquidità dalla Bce

Investitori in attesa di conoscere l’ammontare richiesto dagli istituti europei. Variazioni minime anche per le materie prime. Nikkei (+0,01% in chiusura). Sydney (+0,84%). Shanghai (-0,56%). Euro a $1,3473.

Articolo completo:
pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street chiude con buoni rialzi. Dow oltre i 13.000, massimi da 2008

E’ la prima volta da quattro anni che il Dow chiude oltre tale valore. I mercati riprendono fiducia, anche sul calo del prezzo del petrolio, che rischiava di minare la ripresa economica globale.

tovato su: Il Foglio

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Da più di due anni l’Ue somministra alla Grecia un doloroso fallimento a rate dettato, ancor prima che dalla difesa di specifici interessi materiali, dall’intento di punire su scala collettiva una serie di inganni contabili inflitti dai politici locali alle istituzioni Ue. Nel 2011, oltre alla Grecia, vari altri stati, tra cui l’Italia, hanno visto messa sotto tutela la propria politica economica mediante cogenti strumenti di indirizzo attivati da organi Ue (direttive della Commissione, lettere della Bce).

di Antonio Pilati

Continua sul sito del Foglio.it

Articolo completo:
pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Petrolio: tutti ne parlano. Ecco 10 cose che non sai

Andamento del prezzo del petrolio sotto i riflettori in queste settimane, sui timori per l’impatto nella ripresa economica globale. Ha influenzato i vari mercati. E adesso come si muoverà? Alcune cose da sapere.

Articolo completo:
pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Pronta la task force anti evasione di Monti: "Meno tasse se pagano tutti"

Nel 2011 grazie ad Agenzia delle entrate e Finanza recuperati 12 miliardi. “Ma si può e si deve fare di più”. Si punta a migliorare il livello di trasparenza e lo scambio di informazioni tra stati.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo


In un febbraio freddo, molto più freddo del solito, ci siamo spostati tra Torino e Berlino per approfondire un tema che ci interessa molto: la relazione intensa che intercorre tra arte, mass media, comunicazione ed attivismo politico.  
Si è assistito recentemente ad una svolta documentaria dell’arte contemporanea, per cui gli artisti sempre più spesso creano opere basate su realtà sociali esistenti, fatti o eventi di rilevanza pubblica.
Ma l’artista, non si limita al racconto ed all’informazione, ma piuttosto, cerca di analizzare la relazione tra l’evento e la sua rappresentazione, veicolando consapevolezza personale e collettiva della realtà, attraverso un lavoro di analisi del ruolo politico e sociale delle immagini.
Thomas Struth – Times Square – Press Play

Intorno a questi temi, Irene Calderoni, ha curato alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, una interessantissima mostra, Press Play, inaugurata con una conferenza di Richard Armstrong,  direttore del Museo Guggenheim di New York, con la presenza di opere di sedici artisti internazionali, alcuni molto famosi ed altri emergenti, che hanno analizzato, appropriandosene, i contenuti e le strategie dei media dell’informazione, sovvertendoli al fine di svelarne  i meccanismi di funzionamento.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

 


Il bilancio di 10 anni di moneta unica? “Tutto sommato positivo”. Le difficoltà dell’Europa? “Colpa della politica che non riesce a prendere decisioni comuni. La crisi economica sarebbe stata facilmente tamponabile se ci fossimo mossi tutti prima”. Romano Prodi risponde così ai cronisti che lo assediano in occasione della presentazione del libro: “10 anni con l’euro in tasca”, 200 pagine di intervista al professore (Aliberti Editore) e a un altro grande protagonista della nascita dell’euro: l’ex presidente della commissione europea Jacques Delors.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Nessuna alternativa al piano Unipol. La proposta di Palladio e Sator non fa breccia nel cuore dei Ligresti che, riferisce una fonte vicina alla famiglia, sono “compatti” nel sostenere il piano di aggregazione con Unipol. Una freddezza, quella dei Ligresti, dovuta anche all’irritazione con cui Mediobanca e Unicredit, principali creditori di un gruppo di fatto commissariato, hanno accolto l’affondo di Sator e Palladio.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Nessuna alternativa al piano Unipol. La proposta di Palladio e Sator non fa breccia nel cuore dei Ligresti che, riferisce una fonte vicina alla famiglia, sono “compatti” nel sostenere il piano di aggregazione con Unipol. Una freddezza, quella dei Ligresti, dovuta anche all’irritazione con cui Mediobanca e Unicredit, principali creditori di un gruppo di fatto commissariato, hanno accolto l’affondo di Sator e Palladio.

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Obama ha molti giornalisti amici: li arruola

Un record di Obama che era passato inosservato finora è stato rivelato dal Washington Examiner, testata di gossip della capitale. Riguarda il rapporto con giornalisti e influenti managers dei media, non solo quello di amicizia ma proprio quello di assunzione, che la Casa Bianca ha sviluppato con 19 di loro dal gennaio 2009. Non era mai successa una migrazione così massiccia da personaggi del quarto potere al primo, ma evidentemente il trasporto di adesione all’obamismo della stampa non ha saputo  mantenersi mascherato nelle organizzazioni editoriali, e si è trasformato nell’arruolamento puro e semplice. Contenti gli ex giornalisti di servire la causa politica, e contento Barack di circondarsi di personale esperto nel labirinto delicato della informazione, con una via d’uscita privilegiata verso la propaganda.

Archivi