Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

News Italia

Jorge Lorenzo Andrea Dovizioso in vetta alle qualifiche del Gran premio d’Aragona. Lo spagnolo della Ducati, alla quarta pole in stagione e 69esima in carriera, gira in 1’46″881, precedendo di un soffio il compagno di squadra che fa segnare il tempo di 1’46″895. Terzo a un’incollatura Marc Márquez su Honda, con 1’46”960. Quarto Cal Crutchlow, quinto Andrea IannoneValentino Rossi si è dovuto ritirare alla prima sessione di qualifiche, e partirà diciottesimo con 1’48”627, il peggior risultato dell’anno. Domani alle 14 la gara.



L’articolo Motogp, qualifiche Aragona: doppietta Ducati con Lorenzo e Dovizioso. Rossi 18° proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Salvini: «Con  Berlusconi  solo accordi locali» Video «Raggi? Poteva fare di più»  Il lapsus ad Atreju: video

«Poi siamo nelle mani di dio e, scendendo più in basso, in quelle di Fico». «Se l’anno prossimo pagheranno un’aliquota del 15% tra 1 e 1,5 milioni di italiani, sarà un grande risultato»

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Lega e M5S non andranno in crisi politica tra di loro, perché sono veramente affamati di poltrone, posizioni, ruoli di potere da gestire. Pur di arrivare lì sono disponibili a buttare giù qualsiasi rospo. L’unico rischio è che questo Governo possa implodere prima dei cinque anni perché non reggono le aspettative che hanno creato nel Paese, a cui non potranno rispondere con fatti concreti”. Così l’esponente del Pd Maria Elena Boschi ospite a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

L’articolo Governo, Boschi a Sky Tg24: “Lega e M5S? Non andranno in crisi politica perché affamati di poltrone e potere” proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Nuove importanti scoperte archeologiche sono state portate alla luce dagli scavi nella città bassa di Cuma, sito archeologico nel comune di Pozzuoli, già noto per l’acropoli. I team di studiosi dell’Università degli Studi della Campania, della Federico II, dell’Orientale e dell’istituto di ricerca francese Centre Jean Be’rard, che svolgono ricerche e scavi su concessione della Sovrintendenza Archeologica, hanno individuato nel corso degli ultimi saggi l’impianto urbanistico della città greca, la porta mediana, l’officina metallurgica e il tracciato dell’antica via Domiziana. I risultati degli scavi sono stati eccezionalmente mostrati al pubblico, per iniziativa del Parco archeologico dei Campi Flegrei, nell’ambito delle ‘Giornate Europee del Patrimonio 2018’ insieme con l’acropoli. I visitatori hanno avuto anche l’opportunità di assistere dal vivo alle attività dei cantieri di scavo, tuttora in corso. I lavori per riportare alla luce interessanti testimonianze sia greche che romane, risalenti fino al VII secolo a.C., sono cominciati nel 1994 su un’area di circa 2 km quadrati e stanno procedendo a singhiozzo per l’esiguità dei fondi a disposizione. “Gli scavi hanno consentito interessanti scoperte – ha detto Filippo Russo, tra i responsabili del Parco Archeologico – grazie al lavoro dei volontari e delle Università. Puntiamo a valorizzare il sito non solo per quanto concerne l’archeologia ma tutelando e salvaguardando anche il territorio e le colture agricole del luogo”.

Campione d’Italia, Comune   con   i conti in super rosso   La  Svizzera: lo prendiamo noi

Da quando il Casinò è fallito la sopravvivenza degli abitanti è garantita dall’amministrazione elvetica. Un deputato a Berna propone il passaggio del paese alla Svizzera e il ministro risponde positivamente

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

“Ci sono tutte le condizioni affinché l’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore diventi un Dea di secondo livello”. Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca a margine della cerimonia d’inaugurazione dei reparti di Anestesia-Rianimazione e Medicina del nosocomio nocerino. Il presidente della giunta regionale ritiene indispensabile questo passaggio “sia per la qualità delle prestazioni sia perché la popolazione ce lo consente” in quanto “per legge possiamo avere un Dea ogni 6-700mila abitanti”. Diversi gli interventi che riguarderanno l’Umberto I. “Abbiamo completato i reparti di Rianimazione e Medicina – ha spiegato De Luca -, in via di completamento sono i lavori per emodinamica, dialisi e pronto soccorso e per l’ampliamento a 8 posti letto dell’Obi”. Entro ottobre, poi, secondo il governatore, dovrebbero partire “i lavori per i locali dove sarà allocato il laboratorio di conservazione delle cellule staminali”, mentre è in corso la progettazione per la “strok unit, per il servizio psichiatrico di diagnosi e cura, per il rifacimento di sala parto, sala travaglio e della sala operatoria del primo piano, asservite all’Uoc di Ostetricia e Ginecologia”. De Luca ha anche annunciato che “già a ottobre arriveranno 120 infermieri in più nell’Agro Nocerino Sarnese e nell’Umberto I, poi arriveranno anche i medici”. Interventi riguarderanno anche l’ospedale di Pagani dove “abbiamo investito 23 milioni di euro per completare il polo oncologico che dovrà diventare uno dei poli più importanti della regione”. Per Scafati “abbiamo uno studio di fattibilità per l’adeguamento del blocco operatorio del presidio ospedaliero”, mentre “a Sarno è in corso l’acquisizione di una nuova Tac”. Per l’Agro Nocerino, inoltre, De Luca ha garantito finanziamenti per interventi “si tutte le strade che sono state candidate dai sindaci”, impegno “per il grande progetto del Fiume Sarno” e “la realizzazione della rete fognaria nella zona industriale di Nocera Inferiore”.

Negozi chiusi la domenica? Dice no il 56% degli italiani I dati del sondaggio

Prima bocciatura per una proposta M5S-Lega. E l’elettorato di Salvini si spacca

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

“Non c’è nessuna strategia del doppio forno: con Silvia Berlusconi parliamo solo di accordi locali”. A una settimana dall’incontro di Arcore, Matteo Salvini torna a parlare dei suoi rapporti con il leader di Forza Italia. E lo fa ad Atreju, la manifestazione organizzata a Roma da Fratelli d’Italia, dove è stato intervistato da Enrico Mentana. “Per me il governo poteva essere allargato a Giorgia Meloni ma no a Forza Italia. Perché no a Fi? Perché con Giorgia Meloni condividiamo certi valori e, per esempio io mi ricordo la battaglia di Roma che abbiamo combattuto soltanto in due contro tutto e tutti, mentre qualcuno sparava da fuori”, ha detto il ministro dell’Interno, che solo venerdì scorso ha partecipato al vertice del centrodestra a Palazzo Grazioli. 

Mezzo milione di bambini, senza distinzione di nazionalità, potranno da questo mese fare sport in Italia senza alcuna limitazione. E ciò grazie alla Tam Tam Basket di Castel Volturno, squadra formata da ragazzi nati in Italia da immigrati africani che non hanno la cittadinanza, e alla norma ribattezzata “norma tam tam”, che oggi consente il tesseramento annuale anche a giovani extracomunitari non in regola con i permessi di soggiorno, a condizione che siano iscritti da almeno un anno a una qualsiasi classe dell’ordinamento scolastico italiano.
Ieri sera, presso l’Accademia Marittima Imat di Castel Volturno (Caserta), alla presenza degli esponenti politici che nel 2017 si spesero per far diventare realtà la norma Tam Tam, come il deputato Pd Michele Anzaldi e l’ex ministro delle Sport Luca Lotti, e con l’intervento non annunciato e improvviso del presidente della Camera Roberto Fico, si è celebrato questo nuovo inizio, ma anche la fine di una battaglia che lo scorso anno portò al centro dell’attenzione mediatica e politica i giovani atleti della Tam Tam, ragazzi tra i 12 e i 15 anni che non potevano iscriversi ai campionati federali, visto che allora la normativa della Federazione Basket prescriveva che ogni team non potesse avere più di due atleti stranieri.
Oggi, con la nuova norma, non solo tanti ragazzi in tutta Italia, figli di immigrati, potranno giocare in campionati federali, ma la stessa Tam Tam, già composta da una cinquantina di ragazzi, crescerà; nascerà a breve una squadra mista formata da italiani e figli di immigrati, che disputerà il campionato juniores. Il tecnico Max Antonelli chiede “più strutture e risorse”.
“No a battaglie ideologiche su questi temi, che non devono mai dividere, perché coinvolgono tanti adolescenti che hanno diritto di crescere praticando sport” ha detto Lotti. Per Anzaldi “negare la possibilità di fare sport vuol dire negare una parte essenziale della formazione a tanti ragazzi”. L’ex stella Nba Linton Johnson, che vive a Caserta, presente ieri, ha detto che lo “sport toglie la gente dalla strada e riduce il rischio che i giovani finiscano nella malavita. Mi impegnerò sempre per i ragazzi di Castel Volturno”.
Sempre ieri è stata inaugurata la mostra fotografica dell’artista Carmen Sigillo per celebrare il “successo sportivo” e soprattutto “umano” degli atleti della Tam Tam Basket; il Napoli Calcio, con i suoi calciatori, sarà alla mostra nei prossimi giorni e per l’occasione sarà organizzato un evento in città.

Veroli, sacerdote  colpito alla testa con un mattone da una  suora

L’aggressione alla fine della messa di venerdì pomeriggio, sarebbe a causa di un rosario. Don Taddeo, 37 anni, è ora ricoverato all’ospedale di Frosinone. Finora non ha sporto denuncia contro la benedettina di clausura

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Archivi