Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il Fatto Quotidiano

“Il ministro Lotti ha detto parole chiare. Noi dobbiamo avere piena fiducia. Dobbiamo aspettare che chi è preposto a verificare faccia fino in fondo il suo mestiere. Credo bastino poche parole molto precise e credo che queste parole siano arrivate”. Così il ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, a margine della visita al ristorante ‘In galera’, nel carcere di Bollate a Milano, ha commentato il coinvolgimento di Lotti nel caso Consip e le richieste di un passo indietro arrivate anche dall’interno del Pd.

L’articolo Consip, ministro Martina difende Lotti: “È stato chiaro, piena fiducia” proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Amarcord

Il costoso, e poco affollato, format del compagno Renzi

La carica. Tra l’allestimento e i viaggi, la manifestazione “del popolo” costa almeno un milione di euro, ma la piazza non è piena. Il premier: “Dedicate tutti 5 serate al Sì”

di Wanda Marra

5Stelle e 2 misure di Marco Travaglio

Ma perché i 5Stelle, con tutti gli errori che commettono, non perdono consensi? Se lo domandava l’altro giorno Stefano Cappellini su Repubblica: il loro “mercato elettorale continua a essere florido a dispetto delle incoerenze e delle prove sul campo, dato che i primi quattro mesi di Raggi a Roma non sono il miglior spot sulle […]

GIUSTIZIA – IL PROCURATORE GENERALE DI PALERMO REPLICA AL MINISTRO ORLANDO
“Se le riforme le scrive solo il governo, senza il Parlamento, c’è un deficit democratico”. Dopo le critiche, il segretario dell’Anm Sabelli si corregge: “Non volevo fare polemica con l’esecutivo”. Il ministro Orlando avverte i giudici: “Attenti a non fare gli stessi errori della politica”. E Alfano: “Fate autocritica”.
Di Antonella Mascali e Gianni Barbacetto

ALFACCE. L’editoriale di Marco Travaglio
“Ci vuole coraggio e una certa faccia per attaccare questo governo. Invece dell’autocritica, per quanto successo a Palermo, arrivano gli attacchi. E’ un modo ottimo per sviare l’attenzione, ma nessuno si illuda che non ce ne siamo accorti”. Chi parla Angelino Alfano, segretario di Ncd e – come se non bastasse – pure ministro dell’Interno del governo Renzi.

The post MotoGp, a Sepang penultima gara del mondiale. Rossi-Lorenzo per il titolo – SEGUI LA DIRETTA appeared first on Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Una donna di 25 anni alla guida dell’auto ha investito ad alta velocità la folla riunita a Stillwater, in Oklahoma, per assistere ad una parata della Oklahoma State University. Secondo i media locali ci sarebbero tre morti e oltre venti feriti,  di cui otto gravi.

A renderlo noto è stato un portavoce della polizia, Kyle Gibbs, precisando che la ragazza è attualmente rinchiusa nel carcere della città ed è sospettata di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nella prossime ore sarà interrogata. Quella di oggi doveva essere una giornata di festa a Stillwater dove si svolgeva la tradizionale parata che coinvolge migliaia di studenti dell’Università dello Stato situato nella parte meridionale degli Usa.

The Kolors vincono Amici. No, questa non è una notizia, si sapeva dalla prima puntata.

Stash dei The Kolors vince Amici, visto che gli altri neanche sono mai stati chiamati per nome, anche questa non è una notizia, contano poco Adam Clayton o Ron Wood, figuriamoci i figuranti dei The Kolors. No, non è una notizia neanche questa.

Stash dei The Kolors vince Amici e di colpo tutti, anche quelli che hanno passato l’ultima porzione della loro vita con l’indice alzato contro i talent, veri e propri colpevoli dell’omicidio della discografia, sono lì a parlare di “vero talento”, di salvatori della patria, di gente capace di scalare le classifiche anche estere. Ecco la notizia. Perché una cosa è certa, The Kolors ha scalato già quelle nostrane, il che dimostra che il brand Amici funziona eccome, e che le accuse di cui sopra sono tutto fuorché infondate.

La Roma voleva rituffarsi nel campionato per dimenticare lo shock dell’1-7 di Champions League contro il Bayern Monaco. Il calendario, però, le ha riservato il peggior avversario possibile: la Sampdoria terza in classifica che era imbattuta, e lo resta anche dopo l’anticipo di oggi. Sotto gli occhi del presidentissimo Ferrero (romano doc, per lui la partita di stasera era quasi un derby), i blucerchiati bloccano i giallorossi sullo 0-0 per novanta minuti. Un pareggio frutto di una serata poco brillante dei giallorossi e dei grandi meriti dei padroni di casa. La Roma frena, e domani la Juventus in casa contro il Palermo può di nuovo allungare in classifica. Ma non è un passo falso, perché contro questa Sampdoria a Marassi poche squadre riusciranno a vincere quest’anno.

“Lend me your ears”, la serie di filmati diffusi dallo Stato Islamico con protagonista il giornalista sequestrato, John Cantlie, che fa da portavoce del movimento terroristico, è arrivata al suo quinto episodio. Nel nuovo video diffuso in rete nella serata di sabato 25 ottobre, il prigioniero annuncia “scomode verità” dietro alle esecuzioni degli altri sequestrati. Il discorso si concentra sulla politica di Usa e Gran Bretagna riguardo alla negoziazione per il rilascio degli ostaggi: “Sono gli unici che non rispondono alle offerte dell’Isis”, dice nel video.

All’Istituto tecnico Agrario di Mutigliano (Lucca), sei aule e un laboratorio sono inagibili: i soldi per rifare i pavimenti non sono bastati e così negli spazi rimanenti si sono usate delle toppe. All’Ipsia di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) servono fondi perché l’edificio rispetti le normative antincendio. L’istituto primario di Salò invece accoglierà gli studenti con cancellata nuova e mura tinteggiate. L’Italia torna sui banchi di scuola e mette alla prova del piano dei finanziamenti del governo Renzi. Annunciati, poi rivisti e ora in arrivo. La tabella di marcia scandita dal presidente del Consiglio è partita a fine luglio con i primi lavori di manutenzione (infissi, intonaco e riscaldamento). Ma per gli interventi strutturali bisognerà aspettare almeno il 2015. 

Tutela dell’ambiente, gestione delle strade provinciali, pianificazione del territorio e del trasporto pubblico, controllo di quello privato, gestione dell’edilizia scolastica. Sono le competenze fondamentali delle nuove Province. Le vecchie Province, invece, prima della riforma Delrio, si occupavano anche di tutela dell’ambiente, gestione delle strade provinciali, pianificazione del territorio e del trasporto pubblico, controllo di quello privato, gestione dell’edilizia scolastica. Cioè le stesse materie. Per capirci qualcosa servirebbe uno bravo nel gioco della Settimana Enigmistica: trova le differenze. Il cerchietto finirebbe forse sul taglio delle poltrone (tra assessori e consiglieri saranno poco meno di mille anziché 2500) e magari sulle modalità di elezione: non più i cittadini che votano i politici, ma i politici che votano i politici. Cioè i consiglieri comunali che votano i consiglieri provinciali, presidenti compresi. L’elezione di secondo livello, come quella per il Senato disegnato dai consiglieri regionali. In queste ore, anche se nessuno se ne accorge, ci sono tavoli diplomatici per cercare alleanze, sostegni, appoggi esterni tra i partiti. Una vera e propria campagna elettorale sottotraccia: arrivare al vertice ha soprattutto un significato politico (per dire: con un po’ di alleanze il M5s potrebbe prendersi Livorno).

Archivi