Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Senza categoria

Ad “Accordi&Disaccordi” questa sera è il turno di Alfonso Bonafede: il ministro della Giustizia è ospite di Andrea Scanzi e Luca Sommi sul Nove di Discovery Italia stasera, venerdì 18 gennaio alle 22.45. Il dibattito partirà, inevitabilmente, dalle polemiche suscitate dal video sulla cattura dell’ex terrorista Cesare Battisti e postato proprio sul profilo Facebook del Guardasigilli. E ancora, sul tavolo del talk politico ci sarà spazio per le prese di posizione sulla cena della discordia: quella a cui ha partecipato il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini insieme a imprenditori, manager pubblici, magistrati ed esponenti di spicco dell’ala renziana del Pd.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, come annunciato, oggi sarà ad Afragola, dopo le esplosioni avvenute nell’ultimo mese nella città nord ddi Napoli e la vasta operazione interforze con modalità “Alto Impatto”. L’arrivo ad Afragola è previsto per le ore 14:40 circa per un incontro con il Sindaco, Claudio Grillo. Al termine è prevista una conferenza stampa. A seguire, Salvini si recherà nel Rione Salicelle, per una breve visita e un incontro con padre Ciro Nazzaro. La visita nel comune a nord di Napoli, si concluderà con una breve sosta al Tabacchi Invigorito, al Corso Meridionale, sede di numerose rapine negli ultimi tempi. L’Ufficio stampa del ministro dell’Interno comunica che non è prevista alcuna tappa a Napoli.

 Empoli, morto durante  un controllo di polizia:  «Aveva mani e piedi legati»

L’uomo, un tunisino di 31 anni, era entrato in un money transfer di Empoli, in Toscana. Dato aveva dato in escandescenze era intervenuta la polizia che lo aveva ammanettato. Poi l’attacco cardiaco

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

“Fai che avvenga”. Donald Trump ha ordinato con queste parole al suo avvocato Michael Cohen di incontrare personalmente il presidente russo Vladimir Putin per dare un forte impulso ai negoziati sul suo grattacielo a Mosca, la Trump Tower. Il tutto in piena campagna elettorale per le presidenziali. Secondo quando riferito a Buzzfeed da due inquirenti del caso Russiagate, il presidente americano ha direttamente chiesto al suo legale di mentire al Congresso riguardo le trattative in corso per la costruzione dell’edificio. In sostanza, gli avrebbe intimato di dire che le trattative si erano concluse mesi prima di quanto accadde realmente, in modo da nascondere il suo coinvolgimento.

Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha candidato ufficialmente la città del Tasso per ospitare i lavori della Cop26, la Conference of the parties in programma per il prossimo anno. In una lettera inviata al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il primo cittadino ha invitato il titolare del dicastero dell’Ambiente a considerare l’eventualità di tenere a Sorrento il lavori della 26esima Conferenza mondiale sul Clima, nel caso che l’Italia venisse individuata quale Paese ospitante per il 2020. “La Cop – spiega Cuomo – è un incontro annuale organizzata dall’Onu, che ha l’obiettivo di analizzare i progressi nell’affrontare il fenomeno del cambiamento climatico, iniziando da metà degli anni 1990, per negoziare il Protocollo di Kyoto e stabilire azioni giuridicamente vincolanti per i Paesi sviluppati nella riduzione delle loro emissioni di gas serra. All’ultima edizione, a Katowice, in Polonia, hanno preso parte i rappresentanti di 196 Paesi. Sarebbe un’occasione unica di promozione per il comprensorio della penisola sorrentina, per le aree vicine e per l’intera Campania”, conclude Cuomo.

Davide Lippi, a Milano botte e minacce di morte al figlio dell’ex ct foto

Il figlio dell’allenatore campione del mondo Marcello si è trovato di fronte tre uomini con grossi caschi integrali che coprivano i volti: aggredito, minacciato di morte e picchiato

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Domani, sabato 19 gennaio riapre il Virgiliano, o “parco delle Rimembranze”, chiuso per ragioni di sicurezza a seguito dei danni riportati nella bufera di vento di fine ottobre. “Grazie ad un intenso lavoro dell’Agenzia Regionale Universiadi 2019 – dichiara l’assessore al Verde urbano e allo Sport Ciro Borriello – in sinergia con il Servizio verde della città a al protagonismo di associazioni e comitati, in questi mesi, è stato possibile unire gli sforzi per restituire alla città uno dei più importanti polmoni di verde. Gli interventi hanno rimosso i soli ostacoli creati dal maltempo – nonostante le esigue risorse economiche a disposizione, pur permanendo le restanti difficoltà relegate ad un progetto complessivo di riqualificazione allo studio dell’amministrazione comunale”. Nelle prossime settimane saranno riaperti alcuni altri parchi cittadini, chiusi per ragioni di sicurezza, a partire dal parco San Gaetano Errico di via delle Galassie nel quartiere Secondigliano ed il Parco del Poggio. Il Virgiliano rimarra’ aperto, fino al 30 aprile 2019, dalle ore 07 alle ore 21, dal lunedì al venerdì e dalle ore 7 alle ore 22 il sabato e la domenica (orario invernale).

Scappa di casa a 13 anni: trovata nell’albergo  con i pusher di shaboo

Senza documenti, molti lividi. Indaga la polizia locale. La piccola è stata ricoverata alla clinica «Mangiagalli». Non ha commesso reati

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo








Ha insultato migranti e chi li accoglieva e ora si prepara a gestire un centro. Ha suscitato l’imbarazzo della Curia per una messa in suffragio di Benito Mussolini, ha presenziato a dirette televisive nazionali per denunciare “l’invasione” dei musulmani in Italia e ora è pronto per avviare un progetto di accoglienza e integrazione di rifugiati. Il protagonista non è un esponente della Lega e nemmeno della destra tarantina, ma una sacerdote: si chiama don Luigi Larizza, ed è parroco del Sacro Cuore di Taranto e presidente della cooperativa “Giovanni Paolo II” che ha vinto la gara indetta dal comune di Taranto per gestire lo Sprar, il Servizio di protezione per richiedenti asilo e rifugiati. Una gara da 1 milione e 200mila euro.

Lele Mora: «Io derubato perché ingenuo. Ora lavoro a Barletta  per ditte di scarpe»

Mora e il furto da 40 mila euro nel campo rom. «Lavoro per Top Channel in Albania. Creo programmi. Per la verità ho cominciato il primo gennaio. Sto progettando. Rifarò cose che hanno avuto successo. Programmi di intrattenimento e giornalistici».

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Archivi