Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Bruxelles, 29 nov. (Adnkronos) – Con un finanziamento di 11 milioni di euro della Commissione europea, è partito il progetto ‘Recare’, un’iniziativa dell’Università tedesca di Wageningen per la prevenzione e risanamento del degrato del suolo in Europa. Aderiscono al progetto 27 istituzioni del vecchio continente con l’obiettivo di sviluppare misure efficaci di prevenzione, bonifica e ripristino del territorio, utilizzando un innovativo approccio interdisciplinare che prevede la condivisione delle informazioni. Il progetto verrà applicato a 17 casi di studio che coprono diverse varietà di minacce per il suolo presenti in ambienti bio-fisici differenziati, correlati alle relative realtà socioeconomiche. L’area italiana che è stata inclusa nel progetto insiste a nord del delta del Po.

I fenomeni osservati vanno, tra gli altri, dalla erosione idrica, alla salinizzazione, alla impermiabilizzazione del suolo, fino alle inondazioni e frane. L’area interessata dal progetto Recare verrà monitorata attraverso una mappatura WOCAT (World Overview of Conservation Approaches and Technologies) una rete globale di specialisti del suolo e della tutela delle acque.

Ogni situazione monitorata sarà oggetto di una valutazione costi-benefici, cui seguirà un piano di applicabilità e di fattibilità degli interventi necessari per il ripristino delle condizioni ottimali. Le informazioni e gli interventi sul campo saranno gestiti nella massima trasparenza, attraverso il web poi gli abitanti delle aree interessate potranno seguire passo dopo passo lo sviluppo delle diverse fasi di lavoro.


pubblicato da Libero Quotidiano

Al via 'RECARE', progetto pilota europeo per prevenzione e risanamento del suolo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi