Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Roma, 27 nov. – (Adnkronos) – Foreste, boschi, parchi, cinture verdi urbane del bacino del Mediterraneo sotto tutela grazie a un ‘dottore’ in infrastrutture verdi. A partire da questo anno accademico, 2013/14, il Dipartimento per l’innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali (Dibaf) dell’Università della Tuscia a Viterbo, ha aperto un corso in inglese sulla gestione sostenibile degli ecosistemi forestali della regione Mediterranea, insieme ad alcune Università mediterranee, come quelle di Valladolid e Lleida in Spagna, le Università Tecnica e Cattolica di Lisbona in Portogallo, l’Università Politecnica della Turchia e l’Università di Padova con il fine di formare una nuova generazione di ingegneri e tecnici forestali, manager, ricercatori e docenti interessati alla conservazione e al miglioramento della più importante infrastruttura ambientale della regione Mediterranea.

E’ stato infatti avviato un programma di laurea magistrale in lingua inglese, congiunto tra queste Università, chiamato Medfor (Mediterranean Forestry and Natural Resources Management), nell’ambito del programma europeo Erasmus Mundus che risponde all’esigenza di un approccio coordinato, per tutto il bacino del Mediterraneo, al fine di sviluppare strumenti di formazione e informazione affidabili, basati su solide basi scientifiche e un approccio multidisciplinare, per migliorare la conoscenza sulle foreste mediterranee e la gestione delle risorse naturali di questa regione cerniera tra aree geografiche, politiche e culturali di grande importanza nel mondo contemporaneo.

Questo corso, spiega Giuseppe Scarascia Mugnozza, direttore del Dibaf, “costituisce un importante passo verso l’internazionalizzazione del nostro Dipartimento e vuole fornire agli studenti una solida abilitazione scientifica e le competenze per una carriera in settori innovativi di lavoro all’interno della filiera forestale mediterranea. Stiamo già ricevendo le prime iscrizioni di studenti provenienti da Paesi come Spagna, Portogallo, Libano, Tunisia e Pakistan”. Il programma è rivolto a giovani europei, africani, asiatici e americani che vogliano seguire i corsi internazionali dell’Università della Tuscia, e degli altri Atenei mediterranei collegati. Medfor è un programma di Master scientifico internazionale, di 2 anni (120 crediti Ects), aperto ai giovani già laureati che comprende 3 semestri di corsi più una scuola estiva e 1 semestre per preparare la tesi di Master.


pubblicato da Libero Quotidiano

All'Università della Tuscia a Viterbo arriva il 'dottore' in infrastrutture verdi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi