Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

 

“Provate a chiedermi chi sceglierei tra Vendola e Casini. Mi tengo Vendola”. Così, senza indugi, il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, alla Festa democratica di Reggio Emilia. Ai giornalisti presenti il leader del Pd ha spiegato: “L’alleanza noi la facciamo con i partiti del centrosinistra che ci stanno a governare, e Casini non è una forza di centrosinistra. Dopo di che diciamo che questo centrosinistra deve essere aperto a una proposta di legislatura con forze moderate e forze di centro, ma anche forze che vengono dalla società civile”. Il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, è già stato “tradito”: il Pd, pur di tenersi stretto Vendola e Sinistra e Libertà, è pronto a scaricarlo. Bersani ha poi aggiunto tranchant: “Ciascuno organizza il suo campo, io organizzo il mio e Casini organizzerà il suo”.

La replica a Grillo – Il segretario del Pd è tornato poi sul duro scontro con Beppe Grillo: Bersani ha dato del “fascista” al comico (concetto ribadito oggi, lunedì 28 agosto), mentre Grillo gli ha risposto additandolo come “piduista”. “Toni del genere – ha dichiarato Bersani ai cronisti – non vanno mai usati e c’è anche una discriminante: se vuoi seppellirmi vivo vienimelo a dire e vediamo se me lo dici”. Poi la precisazione del segretario democratico: “Non dò del fascista a nessuno, inutile che facciano tutto questo chiasso e questi insulti perchè so benissimo che il partito nazionale fascista non c’è più, che siamo in altri tempi, non c’è bisogno che me lo dicano”. 

 


pubblicato da Libero Quotidiano

Bersani: "Tra Vendola e Casini scelgo Nichi"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi