Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto sul riordino delle Province, un “provvedimento che è coerente con i modelli europei”: si “passerà dalle attuali 86 province nelle regioni a statuto ordinario a 51 province comprensive delle città metropolitane”. Lo dice il ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi al termine del Cdm. “Il processo è irreversibile – ha aggiunto Patroni Griffi e da gennaio verranno meno le giunte provinciali”. Si tratta di un provvedimento di tipo “ordinamentale e strutturale nella logica avviata con la spending review”, ha proseguito. “Il governo si è mosso tra spinte al mantenimento dello status quo e spinte alla cancellazione totale delle Province – ha proseguito – sono Province nuove per dimensioni e per sistema di governance”.

”Da gennaio e coerentemente con la governance, verranno meno le giunte provinciali e nella fase di transizione sarà possibile per il Presidente delegare non più di tre consiglieri. Questo fino a quando il sistema non andrà a regime nel 2014”, ha spiegato Patroni Griffi aggiungendo che ”a novembre del 2013 si terranno invece le elezioni per decidere i nuovi vertici”.


pubblicato da Libero Quotidiano

Funzione pubblica: approvato il riordino delle Province

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi