Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Arriva il gioco da tavola degli ultras. Amanti dei giochi di guerra e strategia, mettete in soffitta i carri armati del Risiko e preparatevi a usare cinghie e bottiglie in miniatura. La violenza da stadio, tenuta fuori dagli impianti sportivi, si riversa (in maniera metaforica) su un tabellone: Play Ultras, il gioco D’Asporto (con chiaro riferimento al Daspo, provvedimento restrittivo con il quale i tifosi scalmanati sono tenuti duori dagli stadi).

Occupare lo stadio – Presentato al Lucca Comics, Play Ultras funziona come un Monopoli qualsiasi.: 96 caselle da percorrere, delle prove intermedie, un obiettivo finale. Solo che l’atmosfera in cui il giocatore è calato non è quella degli immobiliaristi, ma dei più cattivi gruppi organizzati del tifo. Tra imboscate degli avversari da evitare e scontri con la polizia, vince chi porta il maggior numero di ultras e bandiere allo stadio.

Gli ideatori – A sviluppare il progetto cinque italiani, sostenitori di cinque squadre diverse. A chi osserva che il gioco può risultare offensivo per chi lavora al contrasto della violenza da stadio o per chi ne è uscito scottato, rispondono: “Il gioco serve per sublimare la rabbia di qualche ragazzo con molta ironia e sarcasmo. Il messaggio è – al contrario -: fate casino sul tabellone e con i dadi, ma quando andate a vedere una partita, siate tranquilli”.

Lo scopo benefico – Il lancio del gioco (commercializzato in Russia, Austria, Polonia, Germania, Spagna e Francia; in Italia al costo di 49 euro) ha anche scopo benefico. Pate dei ricavi sarà devoluta alla ricerca contro la Sla, sclerosi laterale amiotrofica.


pubblicato da Libero Quotidiano

Il gioco da tavola degli ultras: vince chi mena di più

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi