Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

 

“Nichi, per usare il tuo linguaggio, ma va a elargire prosaicamente il tuo orifizio anale in maniera totale e indiscriminata”. La firma in calce è di Luigi Marattin, assessore al bilancio del Comune di Ferrara e fedelissimo del sindaco rottamatore Matteo Renzi, l’uomo che sfida proprio l’asse Vendola-Bersani in vista delle primarie del Pd. A scatenare la furia omofoba di Marattin, una frase del governatore della Puglia, secondo il quale “Renzi perderà le primarie anche perché ha come modello Tony Blair la figura più fallimentare della sinistra europea che ha sempre perso e fatto perdere”. 

“E ora il Pd che fa?” – Il tweet dell’assessore di Ferrara ha sollevato un vespaio e catalizzato dure critiche. Poco dopo Marattin ha cancellato il commento, ma ormai era troppo tardi: la rete non lascia tempo né margine per tornare indietro. Il più veloce di tutti è stato Paolo Fedeli, capo ufficio stampa di Sinistra e Libertà, che ha realizzato uno screenshot (una fotografia dello schermo, ndr) con il tweet del renziano. Quindi il commento di Fedeli: “Questo è quello che pensa di Vendola e dei gay un assessore Pd al Comune di Ferrara. Il Pdl per nefandezze simili ha cacciato propri assessori. Curioso di vedere cosa farà il Pd”.

Le scuse (scontate) – Dopo una marea di commenti negativi, anche Marattin ha dovuto chiedere scusa: “Stasera ho ascoltato un’affermazione di Nichi Vendola a Otto e mezzo che reputo sbagliata e scorretta, inerente la figura di Tony Blair. Non ha a che fare con le sue politiche, ma sulla sua attitudine a perdere”. Quindi, sull’affermazione incriminata: “D’istinto ho scritto un post duro, che può essere considerato volgare. Me ne scuso, se ho offeso sensibilità di qualcuno. Ci tengo solo a precisare una cosa: sarei a mia volta offeso se qualcuno collegasse il mio post ai gusti sessuali di Vendola. Per me le preferenze sessuali (così come le fedi religiose, il sesso, il colore della pelle, ecc.) non sono caratteristiche che devono in alcun modo condizionare chi voglia esprimere opinioni (anche se dure, come nel mio caso) su una persona. In ogni caso, ho senza dubbio esagerato col linguaggio, e me ne scuso”.

Chi è Marattin – L’autore del tweet incriminato, Luigi Marattin, è professore universitario di Economia Politica all’Università di Bologna, è assessore al bilancio del Comune di Ferrara, ma soprattutto un “fidatissimo” di Matteo Renzi, ed è stato presente fin dagli inizi nella campagna elettorale del candidato alle primarie. Proprio giovedì sera, il sindaco di Firenze, dal palco di Cesena dove è arrivato in camper aveva citato le teorie ed alcune analisi redatte dal professor Marattin. L’assessore di Ferrara, nato nel 1979, vanta un curriculum di prestigio nell’ambito dell’economia politica. 

 


pubblicato da Libero Quotidiano

L'uomo di Renzi insulta Vendola: "Elargisci il tuo orifizio anale in modo totale e indiscriminata"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi