Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Un’indagine per ricettazione su Claudio Messora. Il responsabile della comunicazione dei senatori del Movimento Cinque Stelle, secondo quanto riferisce LaVoce.it sarebbe “indagato dalla Procura della Repubblica di Monza per ricettazione, violazione, sottrazione, e rivelazione del contenuto di corrispondenza”. La notizia, che il direttore de LaVoce Marco Marsili ha confermato telefonicamente a Liberoquotidiano.it, nasce da una vicenda piuttosto complicata. Il blogger, famoso per la sua attività su Byoblu, avrebbe sottratto insieme ad alcuni hacker email e dati sensibili di… Anonymous.  Sì, proprio l’organizzazione di hacker più famosa del mondo. Marsili ci ha riferito il numero del procedimento a carico di Messora, il nome del pm che guida l’inchiesta e anche la data di quando è partita l’indagine. “L’indagine è partita il 26 gennaio, quindi ben prima che Messora fosse nominato respondabile della comunicazione dei senatori del M5S. La tesi di una giustizia ad orologeria finisce qui”, ha spiegato Marsili.  Al di là delle perplessità, c’è un altro intreccio. Marsili è lo stesso Marsili esponente del Partito dei Pirati e “titolare” del marchio elettorale presentato lo scorso gennaio e bocciato dal Viminale perché troppo simile a quello ufficiale del Movimento 5 Stelle. Un’inchiesta, la cui consistenza è tutta da verificare, sarebbe una brutta tegola per lo spin-doctor e blogger a Cinque Stelle, che martedì ha avvisato la stampa di interrompere ogni comunicazione a causa di alcuni giornalisti (compresi quelli Libero) bollati come “spalamerda“. E mentre su Twitter in tanti parlano di “giustizia a orolegeria”, qualcuno ironizza: “Ora anche i 5 Stelle sono un partito come tutti gli altri”.


pubblicato da Libero Quotidiano

Messora, il portavoce dei Cinque Stelle è indagato per ricettazione

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi