Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Spera che le candidature dei suoi ministri siano limitate e bipartisan e comunque sta ben attento che in questo ultimo squarcio di legislatura la sua squadra non faccia favori a nessuno con l’obiettivo di conquistarsi una poltrona. Mario Monti parla con Bruno Vespa, in un “lungo colloquio” per il libro ‘Il Palazzo e la Piazza. Crisi, consenso e protesta da Mussolini a Beppe Grillo’, in uscita giovedì da Mondadori-Rai Eri, dell’eventuale futuro politico di alcuni dei suoi ministri. “La disturba – chiede il giornalista al presidente del Consiglio – il palese orientamento di qualche suo ministro a candidarsi?”. “Esiste naturalmente la libertà di ogni persona a progettare il proprio futuro – è la risposta di Monti, nelle anticipazioni del libro diffuse oggi – ma trattandosi di ministri, e per di più di un governo tecnico, mi auguro che le eventuali candidature siano limitate nel numero e distribuite politicamente, per non consentire a nessun osservatore una chiave di lettura retrospettiva sul colore politico di questa compagine”.  ”Comunque, se dovessi accorgermi che una proposta o un atto di un ministro fosse interpretabile in chiave di acquisizione di favori per il futuro – conclude Monti – non gli consentirei di portarli avanti”.


pubblicato da Libero Quotidiano

Monti tiene d'occhio i suoi ministri "Nessun favore in vista delle elezioni"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi