Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

 

E’ stata avviata oggi alla Fiat di Pomigliano la procedura di mobilità per la riduzione di personale di 19 unità. Lo annuncia una nota del Lingotto in cui si precisa che la decisione fa seguito all’ordinanza della Corte d’Appello di Roma che obbliga la Fip di Pomigliano d’Arco ad assumere i 19 dipendenti di  Fiat Group Automobiles iscritti alla Fiom che hanno presentato ricorso per presunta discriminazione.

“L’azienda – spiega la nota – ha da tempo sottolineato che la sua  attuale struttura è sovradimensionata rispetto alla domanda del   mercato italiano ed europeo da mesi in forte flessione e che, di   conseguenza, ha già dovuto fare ricorso alla cassa integrazione per   un totale di venti giorni e altri dieci sono programmati per fine   novembre”, pertanto prosegue “Fip non può esimersi dall’eseguire   quanto disposto dall’ordinanza e, non essendoci spazi per   l’inserimento di ulteriori lavoratori, è costretta a predisporre nel   rispetto dei tempi tecnici gli strumenti necessari per provvedere alla  riduzione di altrettanti lavoratori operanti in azienda”.

“Ciò che Fiat sta mettendo in   atto è una azione ritorsiva, antisindacale e illegittima, per cui   respingiamo qualunque idea di licenziamento”. Così il responsabile   nazionale Fiom, Giorgio Airaudo

 


pubblicato da Libero Quotidiano

Per far lavorare quelli della Fiom 19 operai in cassa integrazione

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi