Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Sacro o profano? Entrambi. A quanto pare, possono convivere. Un’azienda polacca produttrice di casse mortuarie, la Linder, ha realizzato per i “suoi clienti” un calendario a dir poco originale, e bizzarro. Come lo scorso anno, per promuovere i suoi prodotti, non ha utilizzato un semplice catalogo. Per ogni mese dell’anno, da gennaio a dicembre, una modella sexy, seminuda e provocante, posa accanto a una bara sempre diversa: c’è la ragazza, giarrettiere, perizoma e pelliccia che trascina una cassa per strada con una corda; una bella mora in lingerie bianca che fa “la guardia” a una cassa in un fienile; insomma, la fantasia certo non manca. E a mancare non sono state neanche le polemiche da parte della Chiesa, infuriata per la campagna di marketing, che ha sottolineato come la morte debba essere rispettata, trattata con solennità e non associata a immagini accattivanti. Il titolare dell’azienda, Zbigniew Lindner, dal canto suo, si difende: “Abbiamo voluto mostrare la bellezza delle fotomodelle polacche insieme alla bellezza delle nostre bare e dimostrare che una cassa da morto non è un simbolo religioso, ma un contenitore”.

 


Quando l’eterno riposo… diventa hot

Guarda la Gallery

 




pubblicato da Libero Quotidiano

Polonia, modelle nude nello spot per le bare

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi