Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Verona, lista civica per Tosi Rutelli appoggia il leghista

Via libera dai vertici della Lega a Flavio Tosi che correrà per la riconferma a primo cittadino di Verona con il sostegno di sei liste civiche ‘per Tosi sindaco’. Nella riunione tecnica di via Bellerio è stato deciso anche che il suo nome comparirà sulla lista della Lega. Nel dettaglio, sul simbolo della ‘Lega Nord-Liga Veneta-Bossi’ sarà aggiunta, in piccolo, la scritta ‘per Tosi’. Mentre la lista che fa riferimento diretto al primo cittadino scaligero, sulla linea di quella presentata cinque anni fa, si dovrebbe chiamare ‘Civica per Verona-Tosi sindaco’.

Deroghe – Oltre a Bossi, all’incontro erano presenti anche Roberto Maroni,  uno dei principali sostenitori del sindaco ‘ribelle’, il coordinatore   delle segreterie nazionali del partito, Roberto Calderoli, il sindaco di Treviso e responsabile per la Lega nord nel Veneto, Gian Paolo Gobbo, e Federico Bricolo, capogruppo del Carroccio al Senato.  Alla segreteria politica di lunedì prossimo resta il ‘nodo’ delle deroghe alla linea di correre da soli alle amministrative. Concederle solo dove si è certi di spuntarla in tandem con il Pdl, sarebbe la strada indicata dal Senatur.

Maroni esulta -  “Evviva, domenica sarò a Verona con il grande Flavio per lanciare la campagna per la sua rielezione a sindaco. Forza Tosi, Padania libera”. Così Roberto Maroni, commenta su facebook, l’accordo sulle liste a sostegno della candidatura del sindaco di Verona, in corsa per la riconferma.

Rutelli con Tosi – Intanto Tosi ha raggiunto un accordo con Rutelli. L’Api sosterrà sua la lista alle prossime elezioni amministrative di Verona. Lo ha annunciato il leader del partito Francesco Rutelli in una conferenza stampa nella sede del partito  “I nostri candidati – ha spiegato Rutelli – saranno in una lista civica che fiancheggerà Tosi. Non ci saranno le insegne di Api ma una lista dal nome ‘Alleanza per Verona’. Si tratta di una scelta corretta perchè Tosi ha fatto bene e perchè quando ha ricevuto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, lo ha fatto con tutte le insegne repubblicane”.   A parte il caso di Verona, ha spiegato ancora Rutelli, l’Api si presenterà “in netta prevalenza con il centrosinistra” ma in ogni caso si seguirà “un’impostazione civica”. L’Alleanza per l’Italia, ha proseguito, “avrà liste in oltre 50 comuni con il simbolo dell’Api e liste nostre in molte liste civiche in tutta Italia”. Le amministrative, ha concluso, “non rappresentano un test politico”.


Rispondi

Archivi