Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Era molto preoccupato il medico di Silvio Berlusconi, il professor Alberto Zangrillo. Lui che lo aveva assistito alla fine del suo discorso il giorno della scissione, il giorno in cui si è consumato il divozio con gli alfaniani, lui che come tanti che gli vogliono bene gli avevano consigliato di non andare in Senato per non assistere alla sua “decadenza”. Nonostante sia andato tutto bene, il professore ha voluto sottoporre Silvio a un controllo di due ore all’ospedale San Raffaele. Lo rivela Il Messaggero che parla di un controllo post-stress. Zangrillo spiega che il Cav è molto provato per gli ultimi mesi, mesi “intensi e  impegnativi in cui ha accumulato stanchezza e stress. E anche da molta amarezza. come sia sa le inguirie psicologiche, le ferite dello spirito hanno cadute negative sul fisico e sulla salute in generle. Mi viene in mente il caso Tortora”. Zangrillo si augura che lontano dal Senato, il suo “illustre paziente” possa riposarsi anche se lui stesso, conoscendolo, sa che si tratta di speranze vane perché “il Cav non si risparmia”. 


pubblicato da Libero Quotidiano

Zangrillo: Berlusconi due ore di controllo al San Raffaele

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi