Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

“Raffaele è contento” cantava Bennato in Venderò. E Raffaele Cattaneo, assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, pare in effetti proprio contento quando, inquadrato dalle telecamere del Fatto e con sicumera pari alla scarsa conoscenza della materia, assicura che, al Consiglio di Stato, non ci saranno stavolta problemi per il quarto binario tra Rho e Parabiago e che la sentenza del Tar verrà ribaltata.

“Il primo round l’hanno vinto i cittadini” dichiara infatti sorridendo Cattaneo, per aggiungere un “vedremo come finirà la partita”.

Da dove gli giunga tutta questa fiducia, non è dato di saperlo. O forse sì.

Raffaele Cattaneo, laureato alla Cattolica in economia, fedelissimo di Formigoni e Cl dichiarato, sta in Regione dal 1995, cioè dall’inizio del sultanato celeste, dopo l’indispensabile apprendistato con la Dc: basterebbe già questo per identificarlo nel prototipo di politico che affolla istituzioni locali e nazionali.

Un’intera famiglia sterminata in auto in Alta Savoia, e solo due bimbe sopravvissute, una di quattro anni nascosta tra le gambe della mamma e della nonna uccise, e la sorella di otto ritrovata gravemente ferita vicino all’auto. La bimba più piccola “è rimasta così per circa otto ore – spiega il procuratore Eric Maillaud – sdraiata immobile sugli altri corpi”. Una vacanza finita nel sangue per la famiglia britannica: padre, madre e nonna sono stati ritrovati uccisi con colpi d’arma da fuoco all’interno della loro Bmw nei pressi del lago di Annecy, luogo molto frequentato dagli inglesi e dagli amanti degli sport acquatici. La famiglia era in vacanza in un campeggio di Saint-Jorioz, nei pressi del lago di Annecy. Sul posto la polizia ha ritrovato quindici bossoli, provenienti da una pistola automatica.

Colui che con somma protervia ha causato il conflitto fra le Istituzioni rivolgendosi sia a Napolitano che al suo consigliere giuridico per avere un aiuto nei confronti della Procura di Palermo che indaga sulla trattativa mafia-Stato, ora si augura che il conflitto cessi.
E’ quanto Nicola Mancino  ha detto ai cronisti avviandosi al Santuario di Montevergine, in Irpinia.
Vane le speranze che la Madonna lo illumini.

 Refugium peccatorum, ora pro eo

Mentre Mancino va fra i genuflessi
di Montevergine nel Santuario,
gli chiedon del conflitto. “Spero cessi!
ai cronisti risponde lapidario.

Dopo aver provocato un gran casino
dicendo palle sulla turpe storia,
il peccatore va nel tempio irpino
a farfugliar la sua giaculatoria

L’attesa sulle decisioni per l’acquisto di titoli di Stato che potrebbero arrivare in giornata dalla riunione del direttorio della Bce trasmettono impulsi al mercato finanziario, al differenziale tra titoli di Stato e perfino al prezzo dell’oro. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco scende in apertura sotto la soglia dei 390 punti base e raggiunge quota 387 punti. Il rendimento del decennale italiano cala a 5,451%. Indici che sono ai minimi di maggio. 

Prima parte di mattinata in rialzo a Piazza Affari. A circa un’ora dall’avvio delle contrattazioni, l’indice Ftse Mib accelera e segna un +1,16% a 15.304 punti, mentre l’All Share guadagna l’1,19%. Sul paniere principale milanese, positivi bancari, energetici e industriali, tra i quali svetta Impregilo. Male Luxottica. Tra gli istituti di credito bene Mediobanca, Unicredit, Mps e Intesa. Tra gli industriali, in gran spolvero Impregilo, maglia rosa del Ftse Mib.

Il Consiglio dei ministri di ieri ha varato alcune norme sul pacchetto sanità proposte dal ministro Balduzzi che stanno ponendo numerosi dubbi sia all’interno del Governo stesso che nelle organizzazioni di categoria dei medici. Tra queste l’apertura 24 ore su 24 degli ambulatori dei medici di base.

L’idea parte dal fatto che si vorrebbe ridurre l’afflusso ai pronto soccorso ospedalieri aumentando la disponibilità oraria dei medici di base. E’ previsto un accorpamento di più medici in un solo ambulatorio per poter coprire i turni in modo da fornire un servizio continuo ma, in realtà, porterebbe esclusivamente a una sommatoria di pazienti (ogni medico porta i suoi) che si spalmerebbe negli orari “allargati”. Probabilmente qualche medico che fa turni notturni o festivi non potrebbe visitare i suoi pazienti. 

Dalla Boe non dovrebbero emergere cambiamenti al livello di tasso e di acquisti di bond. Stamani la Banca centrale svedese ha abbassato, per la prima volta da febbraio, il tasso di riferimento ad 1,25%. Positivo il settore dei metalli industriali sulla speculazione di prossimi interventi da parte della Banca Centrale cinese.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Non solo Bce: questi sono i giorni delle banche centrali

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Gli ultimi dati economici hanno deluso. Ma nuovi interventi monetari accomodanti sembrano non essere affatto scontati. Nikkei (+0,01%), Sydney (+0,80%), Singapore (-0,42%). Euro a $1,2621.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Azionario Asia: incertezza precede decisione Bce

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Fuori da quell’estrema propaggine dell’Eurasia, protesa tra l’Atlantico ed il Mediterraneo, che gli indigeni chiamano Sud Europa, la crisi globale in realtà appare alquanto localizzata. I dati e le previsioni diffuse a metà luglio dal Fondo Monetario Internazionale stimano la crescita mondiale al 3,5% per il 2012 (in frenata rispetto al 2011), ma con una notevole disparità tra economie emergenti ed economie avanzate. Le prime prevedibilmente si espanderanno ad un ritmo più che triplo rispetto alle seconde: 5,6% contro 1,4% nel 2012; 5,9% contro 1,9% nel 2013.

Sparita. Improvvisamente ricomparsa. E’ polemica attorno a una frase che il partito democratico aveva in un primo tempo escluso dalla sua piattaforma 2012. Questa. “Gerusalemme è e rimarrà la capitale dello Stato d’Israele”. Dopo una raffia di accuse di parte repubblicana, la frase è stata reintegrata al momento del voto sul programma. I delegati hanno votato per acclamazione, anche se dalla platea della Convention di Charlotte si sono chiaramente sentiti boati di disapprovazione.

È di nuovo in manette Elio Ciolini, l’uomo conosciuto per essere stato al centro di uno dei più clamorosi depistaggi sulla strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 e sulla scomparsa a Beirut dei due giornalisti italiani Graziella De Palo e Italo Toni, spariti il 2 settembre sempre di quell’anno. Ma nel 1992, alla vigilia dell’omicidio del potente politico democristiano Salvo Lima, un fedelissimo in Sicilia della corrente di Giulio Andreotti, Ciolini aveva fatto arrivare al giudice istruttore bolognese Leonardo Grassi una lettera in cui annunciava la stagione stragista di quell’anno “prevedendo” delitti che si verificarono fino a luglio, quando il 19 fu assassinato Paolo Borsellino. Una vicenda che fece discutere ai tempi, per quanto la “previsione” fosse stata bollata come inattendibile perché frutto di un “pataccaro” (definizione di Andreotti e di Claudio Martelli, altra “vittima” dei suoi depistaggi).

Archivi