Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Burocrazia più leggera per le imprese agricole della Campania. Dal  Consiglio regionale arriva il via libera alla proposta di legge, a  firma di Angelo Polverino del Pdl, per la semplificazione degli  adempimenti amministrativi in agricoltura. La legge si compone di tre  articoli e il primo istituisce i Centri regionali di assistenza  agricola, i Craa, ai quali devono essere inoltrate le istanze  amministrative delle piccole imprese agricole che dovranno essere  evase non oltre 180 giorni.NIENTE ONERI – I Craa sno uno strumento di semplificazione  burocratica, il cui ruolo, come si legge nella relazione  illustrativa, è quello di favorire le imprese agricole nella  conoscenza delle opportunità di crescita e sviluppo, attraverso uno  snellimento delle procedure degli adempimenti amministrativi posti a  carico delle realtà produttive campane. La legge non comporta oneri  per le casse regionali.

Gli investitori guardano con favore al balzo del dato relativo alle vendite di case con contratti in corso. Euro venduto su dollaro e yen, oro incrementa i rialzi nel post Bernanke. LEGGI IL COMMENTO di Mary Ann Bartels, responsabile delle analisi tecniche e di mercato di Bank of America.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street in ripresa, ma BofA stima correzione S&P fino a -10%

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Differenze anche di 200 euro. In Svizzera prodotti del 10% meno cari che da noi. In fondo alla classifica anche Regno Unito, Rep. Ceca e Portogallo. I conti piu’ salati al mondo in Brasile e Thailandia, i piu’ bassi in Malaysia.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Apple: in Italia offerta tra le meno convenienti d’Europa

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

La corruzione pesa come un macigno sulla nostra economia e sulle finanze dello Stato e di chi paga le tasse. La corruzione costa al bilancio dello Stato 60 miliardi l’anno come ha di recente denunciato il presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino.

In altre parole il costo della corruzione è di 1.000 euro per ogni cittadino, cioè 3.000 euro a famiglia ogni anno. 
Chiedersi quante cose si potrebbero fare con quelle risorse è un obbligo. Così come domandarsi come sia possibile porre un freno.

È giusto e importante insistere su una legge anticorruzione ma bisogna essere consapevoli che le leggi sono utili ma non sufficienti a sradicare i motivi che alimentano il sistema della corruzione.

Le famiglie sono più povere e la situazione migliorerà non prima della fine dell’anno. E’ la fotografia del rapporto sulla stabilità finanziaria italiana della Banca d’Italia. Il Paese, spiega la relazione, torna a soffrire per l’inquietudine degli investitori, per le famiglie la recessione si è fatta sentire diminuendone la ricchezza ma non accrescendone troppo l’indebitamento e per l’accesso al credito, la situazione migliorerà ma solo a fine anno.

La ricetta indicata da Bankitalia è di proseguire “con rapidità e coerenza, nel vasto programma di riforme strutturali in grado di influire sulle aspettative di reddito futuro, senza le quali sarebbe più difficile rafforzare il consolidamento dei conti pubblici e coglire le opportunità della ripresa globale”.

Dopo il Senato anche la Camera ha approvato la legge sul nuovo codice forestale che prevede un allentamento dei controlli sulla deforestazione. Si tratta di un provvedimento controverso che concede l’amnistia a chi ha abbattuto illegalmente le foreste e autorizza la costruzione di fattorie nelle zone dissodate in maniera illecita prima del luglio 2008. Gli ambientalisti definiscono “catastrofica” questa legge che metterebbe ulteriormente a rischio la foresta Amazzonica, il più grande polmone verde del pianeta e l’habitat delle popolazione indigene. Sulla promulgazione, però, potrebbe porre il veto la presidente Dilma Roussef alla quale ambientalisti e agricoltori si erano già rivolti, nel marzo scorso, chiedendo di bloccare il provvedimento. All’inizio l’obiettivo della legge era impedire la deforestazione illegale e favorire la sopravvivenza dell’Amazzonia. Ma a conti fatti, se la legge entrasse effettivamente in vigore, ad avere la meglio sarebbero proprio i latifondisti e i fautori di un allentamento dei controlli sullo sfruttamento forestale. 

“Non sono un esperto, un tecnico di sanità. Sono un esperto (…) nella frequentazione da ormai 34 anni di tutti i meandri regionali per quanto riguarda la sanità e sì, so cosa bisogna fare, come intervenire, quando intervenire…”. L’imprenditore Pierangelo Daccò, arrestato nell’ambito di due inchieste milanesi sulla sanità San Raffaele e Fondazione Maugeri, ha risposto così alle domande che gli sono state rivolte dal giudice per le indagini preliminari di Milano Vincenzo Tutinelli, durante l’interrogatorio di garanzia, dopo l’arresto per aver “ricevuto” 70 milioni di euro dalla clinica pavese, grazie a false consulenze e contratti.

Abbiamo realizzato la “vera” pubblicità di Enel. Vi ricordate lo spot della pietra che rotola contro una lampadina? Nel nostro video quella pietra diventa un pezzo di carbone.

In Italia le centrali a carbone producono il 14% dell’energia elettrica totale, ma emettono il 30% dei gas serra del settore termoelettrico. Si parla di 37,3 milioni di tonnellate soltanto nel 2010. Di queste, oltre 26 milioni sono causate da Enel: l’azienda energetica per il 30% dello Stato è il killer del clima n°1. 

Investe milioni di euro per mostrarsi come l’”energia che ti ascolta” e convincerci di essere “solida come una roccia” e, invece, è solo un’azienda sporca come il carbone delle sue centrali.

Allarmati dal calo verticale dei consensi da parte degli elettori oberati di nuove tasse, i partiti della “strana maggioranza” che sostiene Mario Monti hanno concordato – udite, udite – una risoluzione in cui si chiede al governo di cambiare rotta, orientando le politiche economiche dalla stretta fiscale alla crescita. Che falsi e bugiardi! Opinione di Gian Battista Bozzo

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Quanti Cuor di Leone a Roma nel palazzo di Montecitorio e dintorni

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Spread schizza al rialzo +2% dopo l’esito dell’asta dei Bot a sei mesi. Ftse Mib sotto 14.400, sell off sulle banche che perdono fino al 4%. Notizie no per l’economia italiana: indice fiducia imprese manifatturiere scende a minimo dal 2009. Segnale allarmanete per l’economia.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Borsa Milano giu’ dopo asta, torna la tensione sui BTP: spread a 395

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi