Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Ogni volta che si parla di #salvaiciclisti, chi ne fa parte ci tiene a sottolinearlo: “#salvaiciclisti non è un movimento di ciclisti, ma da cittadini che usano o vorrebbero utilizzare la bicicletta” e che si riuniscono a scopo politico, aggiungo io.

Siamo un gruppo di pressione e in poche settimane abbiamo dimostrato di saperci muovere in modo efficace.

Per esempio?

Per esempio abbiamo messo nell’angolo il Comune di Roma Capitale che dopo 6 anni di stallo ha approvato all’unanimità il Piano Quadro della Ciclabilità giusto in tempo per la manifestazione.

Piovono messaggi al ritmo di uno ogni due secondi. Sanita’, Enti locali, “auto blu”, tetti agli stipendi, risparmio energetico, amministrazioni hi-tech, pensioni. Oltre 95.000 segnalazioni: “Politici viaggino coi mezzi pubblici”, “Rimborso elettorale fissato a 35 centesimi”.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Spending review: le proposte dei cittadini contro gli sprechi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Gli ultimi dati di comScore mettono in rilievo un fenomeno crescente negli Usa: ha ormai preso il via una nuova era tecnologica che costringerà società come Facebook ad adattarsi.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

PC sempre più superati, ora il vero computer è lo smartphone

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Sono i grandi fondi che stanno mandando avanti Wall Street. La fascia retail è infatti in una fase di avversione verso i titoli azionari. La maggior parte dei risparmi va sui bond, non sulle azioni. GUARDA IL VIDEO.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Cohen (Goldman Sachs): piccoli investitori in fuga da azionario

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano


pubblicato da Libero Quotidiano

Scontro tra Grillo e Napolitano. Voi con chi state?

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

“Le tragedie umane che si sono verificate a causa della crisi devono far riflettere chi ha portato il Paese in questa condizione e non chi sta cercando di salvarlo”. La firma in calce alla frase è del premier, Mario Monti, che scarica sulla classe politica che lo ha preceduto la colpa dell’interminabile scia di sangue e suicidi che sta sconvolgendo l’Italia. Gli imprenditori schiacciati dalle tasse si impiccano, i lavoratori con buste paga troppo esigue si tolgono la vita. Ma per il professore lo stato in cui si trova l’economia italiana, “drammatico”, è “figlio dell’insufficiente attenzione prestata in passato alle scelte di lungo periodo per le riforme strutturali”. Il premier finge di non accorgersi che la serie delle vittime della crisi ha iniziato ad allungarsi a dismisura quando le mazzate fiscali e sulle pensioni sono entrate a regime.

Lo spread resta alto – Il presidente del Consiglio ha poi aggiunto: “Noi ci troviamo in una situazione in cui abbiamo una Germania che continua su una grande disciplina finanziaria, ma contemporaneamente” gli italiani e i francesi “hanno avvertito una esigenza di maggiore crescita”. Quindi l’invito alla Germania: “Cerchiamo una crescita coerente con il rigore di bilancio”, poiché “non possiamo solo studiare”. Secondo il professore, comunque, “c’è più spazio di prima all’agenda italiana per la crescita”. Anche le forze politiche insistono, nota Monti, “in questa direzione della crescita e manifestano una certa intolleranza per la disciplina di bilancio. Molti chiedono che il governo italiano picchi di più sul tavolo europeo. Ma – ricorda il presidente del Consiglio – se avessimo picchiato il pugno sul tavolo” dal momento in cui il governo si è insediato nel nostro Paese, “il tavolo avrebbe determinato un sobbalzo e sarebbe salito il grafico dello spread e non la crescita”. Poi, sempre sullo spread, l’ammissione del fallimento: “Non decresce al ritmo che speravamo”.


pubblicato da Libero Quotidiano

Vasco si sposa: voglio una vecchiaia tranquilla

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

I risultati del voto amministrativo agitano le acque nel Pd e i rottamatori ora chiedono a Bersani di fissare al più presto la data delle primarie in vista delle politiche del prossimo anno.

Il segretario dei democratici puntava molto su queste elezioni comunali per rafforzare la propria leadership,  ma dentro un contesto di tenuta – e in alcuni casi di avanzata – del centrosinistra il voto degli elettori non ha certo premiato il Partito democratico, che in tre delle quattro città più importanti (Verona, Genova e Palermo) ha addirittura preso meno voti rispetto a quelli racimolati dall’Ulivo nelle disastrose amministrative del 2007. A volte anche in modo clamoroso, come a Genova, dove rispetto a cinque anni fa il calo è stato del 10% e del 20% (sì, 20%, voti quasi dimezzati) rispetto al 2008. Per non parlare del caso Palermo, dove gli errori di Bersani sono iniziati dalla candidatura della Borsellino alle primarie. Insomma se il risultato del centrosinistra, dopo i ballottaggi, dovrebbe essere complessivamente buono, quello del Pd è certamente negativo.

Presentata interrogazione sull’attuazione della Mozione che chiedeva una “rapida riscossione” dei 7 milioni di euro per affissioni abusive. 

Siamo ormai nella fase conclusiva della preparazione del Bilancio 2012 da parte della Giunta Pisapia, ed è evidente come il contesto economico finanziario nazionale e internazionale abbia reso strettissimi i margini di manovra per il Comune. Nell’apprezzare la volontà espressa più volte dal Sindaco e dall’Assessore al bilancio di fare il possibile per contenere la pressione fiscale rivedendo voce per voce ciascuna spesa del Bilancio comunale, non può sfuggire l’importanza che riveste sul piano non solo simbolico ma anche politico l’eliminazione dei privilegi per la partitocrazia.

Luciano Moggi, nel corso della trasmissione ‘Ieri, Moggi e domani’ (Gold tv, Telecolor, Rete 7 e Telespaziotv), ha commentato con soddisfazione la conquista dello scudetto numero 30 da parte della Juventus, trofeo che giudica meritatissimo: “Ha vinto la squadra che più ha meritato nel corso della stagione. La Juventus si è laureata campione d’Italia per la trentesima volta nella sua storia perché sin dalla prima giornata ha giocato il miglior calcio del campionato, dimostrando una grandissima condizione agonistica per l’intero torneo. E anche se in alcuni momenti della stagione ha peccato in concretezza non ha mai perso una partita e merita assolutamente di tornare a festeggiare dopo 6 lunghissimi anni di inferno e purgatorio. Lo meritano soprattutto i tifosi juventini”. Della Terza Stella dice: “Finalmente la Juventus potrà indossare sulla propria maglia la trentesima stella, che senza Calciopoli sarebbe arrivata già molti anni fa. Quella squadra era talmente forte che senza quello scandalo ora forse staremmo a festeggiare lo scudetto numero 35”. E conclude: “E così, dopo il derby di ieri sera, mentre l’Inter ricorderà sempre il 5 Maggio, ai rossoneri toccherà il 6 Maggio!”  

di JU29RO.COM

Archivi