Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha invitato il primo cittadino di Riace, Mimmo Lucano, a trasferirsi nella città partenopea dopo che il tribunale del Riesame ha revocato la misura degli arresti domiciliari, disposta dal giudice di Locri, sostituendola con il divieto di dimora nel comune calabro. “Caro Mimmo, lo so che non lascerai la tua e nostra amata Calabria, ma se vuoi ti ospitiamo con amore a Napoli. Il divieto di dimora nella tua Riace – scrive l’ex pm in un tweet – è peggio degli arresti domiciliari, ma non potranno mai arrestare la rivoluzione. Riace vivrà con Lucano sindaco”.

Sedici zuccherifici chiusi su 19 negli ultimi anni, un consumo di oltre 1,7 milioni di tonnellate a fronte di una produzione di 300mila tonnellate e oltre 4 pacchi su 5 che arrivano dall’estero. Sono questi i numeri della crisi dello zucchero che da anni sta piegando l’intero settore. Una situazione che ha spinto l’Italia a chiedere, nel corso dell’ultimo Consiglio europeo dei Ministri dell’Agricoltura e della Pesca, l’attivazione di misure urgenti finalizzate a sostenere le imprese del settore, in forte difficoltà a causa del surplus produttivo registrato in alcuni Paesi dell’Unione e che ha generato un calo delle quotazioni mai avuto in precedenza.

E’ il pubblicitario napoletano Claudio Agrelli, proprietario della Agrelli&Basta, il vincitore dell’edizione 2018 del Premio Eccellenza Italiana, consegnato poco fa  al Cafè Milano di Washington DC alla presenza di numerosi rappresentanti delle istituzioni Usa nonché della comunità italiana in America.

Il Premio, che vuole essere il racconto di un’Italia che guarda al progresso e allo sviluppo pur mantenendo salde le proprie proprie tradizioni ed identità, è stato assegnato ad Agrelli nella sezione Comunicazione sociale.
Agrelli, infatti  ha già ottenuto numerosi riconoscimenti per campagne pubblicitarie online ed offline. Tra queste, a far breccia nei cuori degli americani sono state le iniziative di “Città di Partenope”, come Radio Partenope prima radio della canzone napoletana worldwide e il libro “Partenope Another way to see Naples” che racconta ogni anno, nei Paesi più importanti ed in lingua locale, le storie eccellenti di Napoli.
“Claudio Agrelli, creativo e napoletano – – si legge infatti nella motivazione del premio – non è solo uno straordinario uomo di marketing, e ideatore di numerose campagna pubblicitarie, di ogni genere, in tutto il Paese. Claudio Agrelli fa del suo essere napoletano un valore aggiunto formidabile, per la capacità di racconto che di fatto realizza. Con questo spirito positivo e di voglia di far rete, 10 anni fa nacque Città di Partenope, una grande operazione di marketing del territorio, e reputazionale. Valori e sensibilità presupposti ed obiettivi comuni al Premio Eccellenza Italiana”
“Sono onorato di questo riconoscimento – ha dichiarato Agrelli nel corso della cerimonia di premiazione – sopratutto perché premia in fondo anche la capacità tutta partenopea di comunicare con milioni di persone anche senza grandi budget, ma servendosi di un linguaggio creativo che rompe l’omologazione dei messaggi a livello globale”
La selezione per il premio è partita lo scorso 17 maggio con l’annuncio delle candidature presso il Senato della Repubblica.
Con il creativo napoletano sono stati premiati, nelle rispettive categorie di appartenenze, vari altri nomi della cultura tricolore, tra cui il vicedirettore del TG1 Gennaro Sangiuliano.

“Appena ho letto l’inchiesta, anzi faccio i complimenti a chi l’ha realizzata, ho dato mandato ai miei uffici di chiedere tutti i chiarimenti. La notizia impone, soprattutto perché si tratta di un’azienda partecipata dallo Stato, tutti gli approfondimenti del caso, non solo da parte del ministero dello Sviluppo economico e di tutto il governo”. Risponde così il vicepremier Luigi Di Maio, al Fatto Quotidiano che gli chiedeva un commento all’inchiesta de ‘l’Espresso‘ che ha rivelato gli affari tra la moglie dell’ad di Eni Claudio Descalzi e la figlia del presidente del Congo. Stando all’inchiesta, infatti, la moglie del manager del gruppo statale italiano avrebbe una società offshore alle Mauritius assieme alla figlia del presidente africano. La circostanza è emersa dalle carte di un’inchiesta dei magistrati francesi che stanno indagando sui tesori nascosti dal dittatore. “Questo – ha concluso Di Maio – è un governo che non fa sconti a nessuno. Chiederemo chiarimenti e tutto quello che emergerà sarà oggetto delle nostre decisioni”.

(AdnKronos) – Sono stati revocati i domiciliari al sindaco per il quale è arrivato però il divieto di dimora a . Questa la decisione del Tribunale della libertà depositata nella serata di ieri, giorno stesso dell’udienza.

Il primo cittadino del piccolo comune calabrese era finito agli arresti domiciliari il 2 ottobre per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti.

Lucano torna sì libero ma allo stesso tempo non potrà risiedere nella cittadina di cui era alla guida.

La festa dei 5 Stelle

Vitalizi addio anche al Senato

Delibera per ricalcolare gli assegni degli ex parlamentari: altri 16 milioni l’anno di risparmi (salvo ricorsi). Pd e FI escono dall’aula. Il dem Cerno: “Perché non votare sì?”

di To. Ro.

Quelli che l’Apocalisse di Marco Travaglio

L’Apocalisse è rinviata a data da destinarsi. Persino Mario Draghi, non proprio gialloverde, si dice “ottimista su un compromesso Italia-Ue, ricordando onestamente che sì “ci sono procedure stabilite e accettate da tutti”, sì “ci sono state deviazioni” nella manovra da 2,4% di deficit-Pil, “ma non è la prima volta e non sarà l’ultima”. L’allegro Juncker, […]

Pensioni, le novità: 4 finestre e quota 100. Reddito di cittadinanza solo con 5 anni di residenza

Come cambiano le regole per andare in pensione con l’abolizione dei limiti della legge Fornero? A 62 anni con 38 di contributi, a 63, 64, 65 e 66 anni d’età la quota diventa rispettivamente 101 (63+38), 102, 103 e 104. Arrivano anche misure anti povertà come la pensione di cittadinanza

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Manovra, Juncker: «Da Roma deviazione inaccettabile». Di Maio: tanto resta fino a maggio

Il presidente della Commissione Ue: «Se dicessimo sì, gli altri Paesi ci ingiurierebbero». Poi la chiamata con Conte (che mercoledì vola a Bruxelles)

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Libia, quanti migranti sono pronti a partire per l’Europa

tovato su: Il Corriere della Sera

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Archivi