Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

La Procura di Milano ha chiesto il fallimento delle holding private della famiglia Ligresti Sinergia e Imco.  La richiesta di fallimento è stata inoltrata ieri mattina alla sezione fallimentare dal pm milanese Luigi Orsi titolare dell’inchiesta sul gruppo Ligresti. Sinergia, la cassaforte della famiglia dell’ingegnere di Paternò, detiene il 20% di Premafin, oltre a una serie di terreni e proprietà immobiliari, mentre Imco è la società di costruzioni del gruppo. Ora si tratta di capire quale possano essere le conseguenze della richiesta di fallimento sull’operazione di salvataggio di Premafin-Fonsai. L’udienza potrebbe tenersi già tra un mese circa al tribunale fallimentare di Milano.

Maria Sandra Mariani, la turista italiana rapita nel febbraio 2011 nel sud dell’Algeria, è stata liberata: lo riferisce Al Arabiya. Mariani si troverebbe in questo momento nel Burkina Faso.

Il rapimento nell’oasi di Djanet, nel Sahara, durante un attacco di banditi. Erano 14 uomini armati, che parlavano con forte accento mauritano, arrivati a bordo di due pick-up. Lei era insieme ad una guida, un autista ed un cuoco, nell’area dell’oasi di Djanet, in Algeria a 90 km dal confine con il Niger. I due accompagnatori erano stati sequestrati con la Mariani ma subito rilasciati, fatto che aveva sollevato dubbi sulla loro complicità con i malviventi.

La parte migliore dell’Italia rischia di essere trascinata in un gorgo dove l’unica alternativa alla disperazione sembra la rassegnazione o addirittura la fuga dalla realtà.

Sempre più spesso, persone che mai avevano rinunciato alla passione civile, alla razionalità  critica, all’impegno, annunciando agli amici l’intenzione di “dimettersi”dalla cittadinanza attiva: da anni non ascoltavano i Tg, perché megafoni “falsi e bugiardi” dell’establishment, ma ora non leggeranno più neppure quel quotidiano e mezzo che racconta il mondo vero, perché questo mondo vero è troppo disperante, alla ripugnanza del regime di Berlusconi è seguito un governo Napolitano-Monti-Passera che ne perpetua l’iniquità con uno stile meno sboccato e più accattivante, e poiché nessuna opposizione “repubblicana” si profila all’orizzonte, meglio “evadere” con qualche buon libro o addirittura qualche serie tv a lieto fine, altrimenti si finisce nel suicidio (e le cronache ci ammoniscono che non è un modo di dire). Cosa si può rispondere, che non sia omiletico cataplasma consolatorio, per convincere questa Italia a “non mollare”?

Riduzione emissioni inquinanti e incremento dell’impiego di fonti rinnovabili nel consumo primario di energia: il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ha presentato questa mattina al Cipe (Comitato interminsteriale per la programmazione economica) il piano nazionale per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica e degli altri gas serra, per rispettare gli impegni assunti dall’Italia nell’ambito del pacchetto clima-energia “20-20-20”. Un documento che consentirà al Paese di raggiungere entro il 2020 gli obiettivi già stabiliti.
Il pacchetto clima-energia impegna gli stati membri dell’Unione europea a raggiungere entro il 2020 il 20 per cento di impiego delle fonti rinnovabili nel consumo primario di energia; il 20 per cento di risparmio energetico in tutti i settori; il 20 di riduzione delle
emissioni dei gas a effetto serra. Tra le priorità indicate dal ministro Clini c’è l’istituzione presso il ministero dell’Ambiente di un catalogo delle tecnologie, dei sistemi e dei prodotti per la decarbonizzazione dell’economia italiana e l’estensione fino al 2020 del credito di imposta già applicato all’efficienza energetica nell’edilizia (55 per cento) agli investimenti finalizzati alla riduzione dell’intensità di carbonio dell’economia. Infine il ministro annuncia l’introduzione della tassa sulle emissioni di anidride carbonica, la “carbon tax”, con esclusione per i settori
industriali gia’ obbligati all’acquisto dei permessi di emissione di Co2.

FMI innalza le stime sulla crescita nel 2012 e 2013. Nell’area euro ritoccate in ribasso solo cifre sulla Spagna. Nuovi cantieri edili ai minimi di cinque mesi. Produzione industriale peggio del previsto.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street avanza dopo dati e Goldman. Riviste stime crescita mondiale

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Non e’ un dramma che riguarda solo il paese ellenico. Da noi i casi piu’ numerosi si registrano al centro Nord. Il motivo scatenante: la mancanza di un impiego o di una qualche prospettiva economica.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Non solo Grecia: in Italia un morto al giorno tra chi perde il lavoro

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

“Al governo tecnico farebbe bene adottare un modello che per decenni sinistra e keynesiani additavano fino alla noia”. La vera cura per crescere non è la lotta “agli sprechi”, bensi’ alla spesa pubblica in quanto tale. E alla pressione fiscale. L’opinione di Oscar Giannino.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Viva la Svezia, Monti ci ripensi!

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Una tassa anche per sbarcare sulle isole. La commissione Finanze della Camera ha approvato un emendamento al decreto fiscale che istituisce appunto questa nuova imposta. Si tratta di un balzello di 1,5 euro a persona e viene applicata a tutte le isole minori. Interessa quindi Capri, Ischia, il Giglio, l’Elba, giusto per fare qualche esempio. Saranno esonerati i residenti del comune, i lavoratori, gli studenti pendolari e i componenti del nucleo familiare di soggetti che pagano l’Imu nel territorio dello stesso comune.

Sarà pagata sulle imbarcazioni – L’emendamento porta la firma di Dore Misuraca del Pdl. La tassa, si legge in una nota, è alternativa all’imposta di soggiorno e serve a finanziare interventi per il turismo, i beni culturali, l’ambiente e i servizi pubblici locali. L’imposta sarà riscossa dalle compagnie di navigazione.

Gli immigrati irregolari possono sorridere. A quanto pare Monti ha molto a cuore la sorte dei clandestini presenti in Italia. Infatti, il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che punisce pesantemente gli imprenditori che usano lavoratori extracomunitari non in regola. I datori di lavoro se condannati anche con sentenza non definitiva, oltre ad una sanzione pecuniaria, non potranno più aprire nuove attività imprenditoriali. Fin qui nulla di strano, una punizione esemplare. Ma per quanto riguarda i clandestini? Per loro ci sarà un premio. Infatti, gli extracomunitari che denunceranno il loro datore di lavoro verranno premiati con il tanto agognato permesso di soggiorno che perdurerà fino alla fine del processo che in Italia, come sappiamo, dura molti anni. Il provvedimento, che recepisce una direttiva comunitaria di tre anni fa, è stato però approvato in via preliminare. Bisognerà attendere quindi un parere delle commissioni parlamentari.

Gli immigrati irregolari possono sorridere. A quanto pare Monti ha molto a cuore la sorte dei clandestini presenti in Italia. Infatti, il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che punisce pesantemente gli imprenditori che usano lavoratori extracomunitari non in regola. I datori di lavoro se condannati anche con sentenza non definitiva, oltre ad una sanzione pecuniaria, non potranno più aprire nuove attività imprenditoriali. Fin qui nulla di strano, una punizione esemplare. Ma per quanto riguarda i clandestini? Per loro ci sarà un premio. Infatti, gli extracomunitari che denunceranno il loro datore di lavoro verranno premiati con il tanto agognato permesso di soggiorno che perdurerà fino alla fine del processo che in Italia, come sappiamo, dura molti anni. Il provvedimento, che recepisce una direttiva comunitaria di tre anni fa, è stato però approvato in via preliminare. Bisognerà attendere quindi un parere delle commissioni parlamentari.

Archivi