Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

In Lombardia, ed a Milano, ci sono due amministrazioni, di opposta idea politica, che gestiscono la salute dei cittadini.

La sanità regionale, che ha la responsabilità maggiore della salute soprattutto da un punto di vista organizzativo e di gestione, ha come assessore Luciano Bresciani ma, come molti sanno, è storicamente gestita direttamente dal suo Presidente Roberto Formigoni che, ad esempio, pone molti esponenti legati a Comunione e Liberazione agli alti vertici delle aziende ospedaliere sia da un punto di vista amministrativo che strettamente sanitario.
Molti dei politici appartenenti alla maggioranza sono indagati e, inoltre, in questi giorni è stato confermata in appello la condanna ad un primario della ex Clinica Santa Rita che, senza controlli appropriati, sembra, ma attendiamo il terzo grado di giudizio, abbia operato moltissime persone che potevano evitare la sala operatoria, solo per gonfiare i rimborsi.
Proprio sui rimborsi gonfiati verteva una domanda  che avrei posto a Formigoni, se avesse aspettato i tempi televisivi, e comunque ancora qui rimando in attesa di risposta.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

L’agroalimentare campano riparte dall’Action learning: la formazione continua come strumento vincente. Il tema è al centro dell’incontro che si è svolto lo scorso 14 marzo a Napoli. Il confronto, promosso dalla Sezione Industria alimentare dell’Unione industriali (presieduta da Giuseppe Esposito) in collaborazione con Federalimentare, ha come obiettivo l’approfondimento dell’action learning, una strategia di apprendimento di gruppo basato sull’esperienza. La metodologia “è di grande attrattiva per gli imprenditori, perché rappresenta un processo continuo di apprendimento e riflessione, supportato dai colleghi, con l’obiettivo di ottenere risultati di business e di sviluppo personale”, sostiene Angelo Zerella, esperto di consulenza direzionale e formazione. Per Esposito “manca a volte il coraggio dagli imprenditori non sostenuti spesso dalle istituzioni, che può essere incrementato tramite la formazione continua e costante delle Pmi e dei propri uomini”.
E. Q.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

L’acquisto della prima casa in Campania arriva a 37 anni. La somma media richiesta da ogni nuovo acquirente è pari a 145.500 euro (quasi 15 mila euro in meno rispetto al 2010). E’ la fotografia realizzata da Mutui.it, sito specializzato nel mercato dei mutui, su oltre 30 mila richieste presentate lo scorso anno in regione. Diminuisce di 13 punti (uno in più rispetto alla media nazionale) la percentuale del valore dell’immobile che si vuole finanziare con il mutuo, il cosiddetto loan to value: a fine 2010 le richieste puntavano al 75 per cento, oggi la richiesta dei campani si ferma al 62 per cento. Resta costante, invece, la durata del finanziamento, di circa 25 anni.

Archivi