Notizie italiane in tempo reale!

Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-denaro]

La giunta regionale della Campania, su proposta del vicepresidente della Giunta regionale Giuseppe De Mita, proroga la durata in carica per commissari straordinari, dirigenti interni, degli Enti provinciali per il Turismo e delle Aziende di cura e soggiorno. Gli incarichi dureranno fino all’entrata in vigore della legge di organizzazione del sistema turistico, attualmente al vaglio del Consiglio regionale, e comunque non oltre il 30
giugno 2012.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-denaro]

Arriva il pagamento delle multe online. Le commissioni Affari Costituzionali e Attività produttive della Camera approva un emendamento al dl semplificazioni che prevede l’obbligo per le amministrazioni di pubblicare sul proprio sito i codici Iban sui quali il cittadino può fare il versamento per sanzioni per via telematica.

Articolo completo:
pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Banche Ue fameliche, alla Bce chiesto oltre un trilione di euro in 2 mesi

Si sono gettati a capofitto sull’asta 800 istituti, per 530 miliardi (489 a dicembre). Intesa ha chiesto 24 miliardi, Unicredit 12. L’operazione a 3 anni con tasso fisso dell’1%: unica exit per evitare la crisi sistemica tramite una maxi iniezione di liquidita’ che pero’ continua a drogare i mercati. Somma allocata molto superiore alle previsioni: “Non servira’ all’economia reale”. Goldman Sachs: ecco le tre banche italiane che ne beneficeranno in modo sproporzionato. Rendimenti Btp tornano sui livelli della scorsa primavera.

Articolo completo:
pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Borsa Milano riduce i guadagni nel post Bce, corrono le banche

Rialzi moderati sulle piazze finanziarie europee dopo la maxi-immissione di liquidità di Francoforte: i dubbi rimangono. Bond Italia su: tasso a due anni incrementa perdite. Spread 10 anni -3% a quota 343.

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Vendetta sui giornalisti: botte e minacce

La vendetta dei No Tav sui giornalisti arriva puntuale. Questa mattina intorno alle 12 gli operatori di Corriere.tv che ieri avevano girato le immagini del giovane antagonista impegnato a provocare e insultare i poliziotti in Val di Susa sono stati aggrediti da un gruppo di militanti No Tav nell’aiuola del presidio sull’autostrada Torino-Bardonecchia all’altezza di Chianocco. I protagonisti del raid punitivo hanno rubato le attrezzature tecniche, colpito un ragazzo al naso e tagliato le gomme del furgone: i giornalisti sono stati costretti ad andare via su un’altra auto.


Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

La sexy barista a processo Sorpresa ubriaca al volante

Essere famosi può diventare un’arma a doppio taglio. Da un lato c’è la notorietà, dall’altra l’invasività dei media nella vita privata che non ti permette di compiere passi falsi. Lo sta sperimentando sulla propria pelle, Laura Maggi, la sexy barista diventata famosa per il suo locale sempre pieno di uomini. La notizia ha fatto il giro del web tanto da essere ripresa anche dai tabloid inglese. Tutta questa fama avrà fatto sicuramente bene alle casse del locale gestito dalla seducente Laura, di converso ha fatto molto male alla sua sfera privata. Infatti si è saputo che la barista qualche anno fa è stata sorpresa alla guida di un’auto con un tasso alcolemico superiore al limite di legge. Una cosa che sarebbe passata inosservata se Laura Maggi fosse una perfetta sconosciuta. Ma tant’è. La barista comparirà in tribunale perché si è opposta alla condanna di 3.000 euro di multata e 24 mesi di sospensione della patante. Sarà il giudice a decidere se accogliere o meno il ricorso. Di sicuro, verdetto negativo o positivo, tutta Italia saprà.

Articolo completo:
pubblicato da Libero Quotidiano

Volo Fabio si crede un piccolo Celentano "Possiamo fare meno giornali, meno notizie?"

La stoltezza, si sa, è contagiosa. Una volta diffusa nell’aria, attecchisce con rapidità sbalorditiva sui soggetti sensibili, e tra questi gli uomini di spettacolo sono particolarmente vulnerabili. Il primo untore è stato Celentano, col suo comizio a Sanremo, in cui invocava la chiusura di Avvenire e Famiglia Cristiana perché a lui non piacciono. Bel teorema: il pubblico deve leggere solo i giornali che piacciono a Adriano, che da cantante si proclama imperatore.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

La presenza di esperti italiani per la perizia balistica sulle armi recuperate sulla “Enrica Lexie” è stata respinta dal tribunale indiano di Kollam. Secondo le tv indiane, i legali dei marò italiani coinvolti nella morte di due pescatori indiani avevano presentato una petizione in tribunale chiedendo che i due esperti Paolo Fratini e Luca Flebus potessero presenziare ai test tecnici previsti nel laboratorio scientifico della polizia a Trivandrum. Per questo, fra l’altro, i due erano partiti di buon’ora da Kochi. In precedenza il tribunale aveva acconsentito che gli esperti italiani presenziassero al sequestro dei mitragliatori e dei fucili in dotazione al gruppo di marò del San Marco a bordo della petroliera. Gli esperti italiani, invece, potranno assistere alla perizia solo per la parte che riguarda i test di fuoco.  A quanto ha indicato il Tribunale, e in attesa della pubblicazione della sentenza, per poter accedere agli esami approfonditi su queste stesse armi nel laboratorio scientifico della polizia dovrà essere presentata una specifica petizione.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-fatto-quotidiano]

“Scrivilo per favore, che facciano qualcosa. Qui dentro non abbiamo nemmeno uno specchio per farci la barba”. L’assenza di normalità passa sempre dalle cose più banali della vita quotidiana. Al Cie di Bologna per motivi di sicurezza non si possono avere neppure gli specchi in bagno per radersi. Facile capire il perché: spesso chi rimane dentro il centro di identificazione ed espulsione di via Mattei si taglia le braccia. Lo fa per rabbia e per disperazione. E perché non sa quando uscirà. “Da quest’estate si può stare anche 18 mesi in questo lager”, racconta 92/76. “Io non ho più un nome, qui mi chiamano così”.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

[ad#il-denaro]

Non si arresta la corsa al successo del bassotto napoletano: Harmont & Blaine chiude il 2011 con un fatturato di 54,5 milioni di euro. La crescita è del 12 per rispetto ai 48,5 milioni registrati nel 2010. In termini previsionali, l’azienda guidata da Domenico Menniti prevede di raggiungere nel 2012 un fatturato del valore di circa 67 milioni di euro, con una crescita superiore al 22 per cento rispetto al 2011. Risultati raggiungibili per effetto dell’incremento delle vendite negli outlet e sui mercati esteri e della gestione diretta della linea donna che genererà i propri effetti a partire dal secondo semestre dell’anno. Per la linea al femminile, infatti, ha firmato all’inizio del mese con la Sabatini di Peccioli (Pisa), che vanta clienti come Burberry, Gai Mattiolo, Aigner, il contratto di licenza per la produzione e distribuzione della nuova collezione che debutterà a giugno.

Archivi