Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Arrestati a Varsavia 120 tifosi della Lazio, in seguito a incidenti scoppiati poche ore prima della sfida di Europa League fra la formazione capitolina e il Legia. A darne notizia è l’emittente radiofonica Polskieradio, secondo cui gli ultrà biancocelesti sono stati fermati dalle forze dell’ordine dopo avere seminato il panico nel centro della città con lancio di pietre e bottiglie contro i furgoni delle forze dell’ordine. Il portavoce della polizia Andrzej Browarek ha detto che gli ultras fermati sono stati presi in custodia per l’identificazione e per essere interrogati. Ha aggiunto che erano tutti italiani e vestivano i colori della Lazio. I furgoni attaccati erano stati posizionati lungo via Marszalkowska, la strada principale della città, per garantire la sicurezzza prima e dopo la partita.

In precedenza, a finire in manette erano stati altri 17 tifosi dell’undici romano davanti a un albergo di Varsavia per aver partecipato a una rissa. Lo riporta sul proprio sito il quotidiano polacco Gazeta Wyborcza, spiegando che la polizia non ha diffuso dettagli dell’incidente. I tifosi, ha detto il portavoce della polizia di Varsavia, Mariusz Mrozek, sono stati fermati per aver violato l’ordine pubblico a seguito di alcuni “tafferugli” avvenuti davanti all’hotel. Alcune fonti hanno riferito al giornale che ai tifosi biancocelesti sono stati confiscati dei coltelli e un’ascia. Gli italiani sono arrivati nella capitale polacca per assistere alla partita di Europa League tra Legia e Lazio, in programma stasera.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi