Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Secondo Niccolò Ghedini, Silvio Berlusconi paga di tasca sua l’affitto della residenza romana a Palazzo Grazioli. Ergo, “le notizie apparse in merito al fatto che il Pdl farebbe fronte al pagamento dell’affitto dello stabile” in uso al Cavaliere “sono palesemente destituite di ogni fondamento e strumentali”. Parola dell’avvocato dell’ex premier, che ha anche spiegato i particolari del contratto di locazione. “Come si è già più volte avuto occasione di ribadire – ha detto Ghedini -, quindi la notizia è pubblica, il presidente Berlusconi paga personalmente ed integralmente i locali da lui utilizzati ed adibiti a propria abitazione e uffici; locali, fra l’altro, che sono continuamente adibiti, a spese del Presidente Berlusconi, a luogo di incontro, a cene e a pranzi, proprio a favore del Pdl e che sono a tal fine usati anche durante la sua assenza da Roma“. Per quanto riguarda i versamenti, il parlamentare del Popolo della Libertà ha sottolineato che “nel 2011 sono stati versati a titolo di affitto 482mila euro e nel 2012 da gennaio ad agosto già 328mila. Ovviamente – ha aggiunto il legale dell’ex presidente del Consiglio – a ciò si aggiungono tutti gli oneri collegati. Altri locali presenti nello stesso stabile ed in uso esclusivo prima a Forza Italia ed oggi al Pdl quali, ad esempio, il Parlamentino o l’ufficio stampa sono a carico, ovviamente, del partito che paga un regolare canone di affitto”.

Facendo due conti, quindi, stando a quanto dice Niccolò Ghedini, Silvio Berlusconi versa meno di mezzo milione di euro di fitto per la parte dell’immobile che sarebbe da lui occupata, mentre il Popolo della Libertà sborsa oltre due milioni di euro all’anno per il resto dello stabile, cioè per l’ufficio di Paolo Bonaiuti (il portavoce dell’ex premier). Che quindi dovrebbe essere quattro volte più grande rispetto alla “casa-ufficio” di Silvio Berlusconi.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi