Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

C’è questo giochino in atto di zimbellare il parlamentare grillino. Se hanno una pulce, diventa un tumore. Lo capisco e in parte è giusto. Si ergono a superiori e per questo stanno sulle scatole a molti. Anzitutto a sinistra, quella stessa sinistra che magari legge ancora gli Scalfari che straparlano di “programmi di videogiochi” e “distruzioni dell’universo” (by Casaleggio).

Giusto sfottere chi casca (due volte) nello scherzo telefonico di un finto Vendola (Campanella), chi scrive “siamo in streaming su La Cosa da Monte Citorio” (Fico) e chi si vanta (poi scusandosi) di non avere salutato la Bindi (Rostellato, la stessa che non sa cos’è la BCE).> Scrivo anch’io, ogni giorno sul Fatto, che sono ragazzi inesperti. Inesperti e non di rado smarriti. Contraddittori e costretti a crescere troppo in fretta. La loro comunicazione è debole e il monologo di ieri in conferenza stampa non mi è piaciuto (per niente).

Poi però mi vengono dei pensieri odiosamente diversi dalla intellighenzia rosicante-dominante. Tipo che le discussioni e i pianti di sabato, quando si è trattato di votare il Presidente al Senato, denotano una passione autentica per la politica. Tipo che io, la stessa propensione a far le pulci ai grillini, in passato mica l’ho vista per centrodestra e centrosinistra. Tipo che sono ragazze e ragazzi sinceri, magari ingenui, ma onesti e molto meno impreparati di quanto si creda (guardate come operano nei Comuni e Regioni in cui sono).

Tipo che, senza loro e il M5S, col cavolo che in Sicilia avrebbero abolito le Province. Tipo che, senza loro e il M5S, col cavolo che avremmo avuto la Boldrini (Grasso mi fa impazzire molto meno) e col cavolo che potremmo avere quel governo sognato di cui tanto abbiamo bisogno. Tipo che, se negli ultimi 20 anni avessimo avuto più grillini e meno Orfini e Moretti, Gelmini e Carfagna, non saremmo messi come siamo. Io, a queste ragazze e ragazzi, guardo con rispetto. E continuo a pensare che siano una risorsa – forse l’ultima – per la politica di questo paese. Uno stimolo, un pungolo. Imperfetti e manichei quanto volete, ma senza di loro avremmo ancora lo schifo che abbiamo avuto. Per troppo tempo. E in parte abbiamo ancora.

Così come i grillini dovrebbero ammettere che nel suo piccolo il Pd sta provando a svecchiarsi (più Civati e Crocetta e meno Sapienza e De Micheli per tutti), il centrosinistra dovrebbe smetterla di trattare (e tratteggiare) i parlamentari 5 Stelle come un’accolita di semi-dementi. Sarebbe un passo avanti, salvifico, per tutti.

 

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi