Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

 

Un altro strappo dopo la scissione. Angelino Alfano dice senza mezzi termini che il Nuovo centrodestra “non parteciperà alla manifestazione in caso di decadenza del Cav”.  Sempre a “L’Arena” su Rai uno ,  il vicepremier definisce “linea estremista” quella “di far cascare tutto e mettere gli interessi del Paese dopo l’egoismo di partito”. Non solo,  l’ex fedelissimo del Cavaliere spiega anche le ragioni della rottura:  “Ho avuto in mente quei milioni di italiani che non avrebbero capito perché mandare a casa questo governo. C’è chi ha spinto per questo estremismo”.  Il ministro dell’Interno precisa che lui e i suoi voteranno contro la decadenza in quanto è “una grande ingiustizia” ma “non riteniamo che a seguito della decadenza si possa lasciare il paese al buio”.  

Cav all’opposizione – Alfano aggiunge che nei prossimi giorni ci sarà la prova che la scissione non è una finzione :  “E’ purtroppo tutto molto vero e lo dimostreranno i prossimi giorni quando con molto probabilità le strade si separeranno su un punto fondamentale: il sostegno al governo”.  Chiarissima anche la posizione sulla legge Severino e sulla grazia. Per quanto riguarda la prima dice: “Noi non consideriamo incostituzionale la legge, ma la sua applicazione retroattiva” per quanto riguarda l’atto di clemenza  Alfano mette in evidenza che il nostro ordinamento prevede anche forme di grazia “non a richiesta”. E spiega: “Un uomo con la carriera e la biografia di Berlusconi meriterebbe non i servizi sociali ma di ricevere la grazia”.  E confessa che trovare la forza per lo strappo è stato necessario per il “bene del Paese”


Il patto – Alfano si rivolge poi a Renzi e a Letta e propone loro un patto per il 2014. Dice: “Usiamo il 2014 per fare 5 cose. Riforma della legge elettorale, via il bicameralismo perfetto, tagliare dieci miliardi di spesa improduttiva da destinare al taglio delle tasse sul lavoro, abbattere il debito pubblico, intervenire su retribuzione di produttività. A fine 2014 poi faremo il punto”. E fa notare: “Se non ci siamo noi cade il Governo, no n credo che Renzi voglia fare solo una partita di potere. Se facesse cadere il governo si comporterebbe come un vecchio politico che ha la bramosia di prendere palazzo Chigi fgacendo cadere un presidente del Consiglio del suo partito” 

 


pubblicato da Libero Quotidiano

Alfano: se Berlusconi decade, non manifestiamo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi