Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale
Cinema d’autore, musica e performance tra musica e danza nelle sale del museo di Capodimonte. L’arte si mescola e una rassegna culturale offrira’ un cinema a un quartiere che ne e’ sprovvisto. E la prima rassegna dal titolo “Capodimonte dopo Vermeer” e il direttore del museo Sylvain Bellenger non nasconde la speranza che “sia solo un inizio. Per Capodimonte come apertura a tutte le forme d’arte, non soltanto alla pittura”. Otto film d’autore, tre concerti di musica classica napoletana e 4 performance a partire dal 2 novembre prossimo e fino al 28 dicembre. Si comincia con una pellicola del 1919, “Das Cabinet des Dr. Cagliari” di Robert Wiene, con la scenografia di Walter Reimann e Walter Rohrig che si sono ispirati alle atmosfere cupe della pittura di Ernst Ludwig Kirchner. Si prosegue poi con “Senso” di Luchino Visconti, e altri titoli tutti rigorosamente in lingue originale con sottotitoli in italiano Generi diversi, dai film di cutlo ai biografici, ma sempre in rapporto all’arte e alla pittura, tutti i giovedi’ nell’auditorium di Capodimonte, fino al 5 novembre, quando comincera’ la rassegna “Concerti alla Reggia”, con tre eventi che attraverseranno il 700 e l’800 con le sonorita’ di archi, mandolini nelle musiche di Pergolesi, Donizzetti, Rossini, Verdi e Puccini. Infine le performencecon composizioni di musicali inedite, danza e teatro, a partire dal 17 novembe prossimo. “E’ un progetto che porta a Capodimonte tutte le forme d’arte – rimarca Bellenger – con una programmazione culturale di altissimo valore, dalle forti connotazioni sociali”.

L’articolo “Capodimonte dopo Vermeer”, nelle sale del Museo la rassegna del cinema d’autore proviene da Ildenaro.it.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi