Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Roma, 31 ott. – (Adnkronos) – Workshop, seminari e laboratori creativi per stimolare idee innovative e proposte per il futuro, in materia di design eco-sostenibile. E’ questo il fulcro dell’iniziativa formativa ‘Progettando per la sostenibilità’ voluta dal ministero dell’Ambiente, dall’Ice e dell’Istituto Europeo di Design di San Paolo, nel quadro della collaborazione italo-brasiliana a favore di un’economia a basso contenuto di carbonio e a difesa dell’ambiente. Il programma, è stato presentato a San Paolo, nel corso di una conferenza stampa alla presenza di Corrado Clini, direttore generale del ministero dell’Ambiente e di Marco Lorenzi, direttore dello Ied. L’iniziativa ‘Progettando per la sostenibilità’, avviata con una Lectio Magistralis allo Ied del direttore Clini, fa parte del vasto programma di cooperazione ambientale Italia Brasile, particolarmente presente a san paolo con molti progetti.

Con questa iniziativa, afferma Clini, “intendiamo favorire percorsi di educazione, training e formazione per lo sviluppo di prodotti e servizi a basso impatto per l’ambiente. L’accordo con lo Ied ci permette di trasferire know-how e collaborare con un network internazionale nel campo della ricerca e della formazione su design, fashion, arte e comunicazione”. Secondo Marco Lorenzi, direttore dello Ied in Brasile, “non possiamo più intendere il design senza considerare i principi della sostenibilità, sia nell’aspetto sociale, sia in quello ambientale e economico. Questo accordo ci permette di portare ai nostri studenti e al mercato brasiliano nuove conoscenze e vantaggi competitivi rilevanti per il futuro”.

Il percorso di formazione è rivolto a 40 studenti dei corsi di design, transportation, arti visive e moda, organizzati in gruppi creativi e multidisciplinari e divisi per progetti ed aree tematiche. In particolare i temi di interesse del progetto, che si avvale della collaborazione di esperti del ministero, riguardano la sostenibilità ambientale dei prodotti, lo studio del loro Life Cycle, l’eco design e il design per la sostenibilità, la carbon footprint (con le misure di mitigazione e neutralizzazione), social footprint e water footprint, lo studio di materiali eco-compatibili, le attività di comunicazione ambientale.




pubblicato da Libero Quotidiano

Collaborazione italo-brasiliana su formazione e design eco-sostenibile

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi