Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Forza Italia sale al Colle. Dopo la decadenza da senatore di Silvio Berlusconi, i capigruppo Renato Schifani e Paolo Romani hanno chiesto un incontro con Giorgio Napolitano per discutere dei nuovi equilibri in parlamento alla luce dell’uscita dalla maggioranza di Forza Italia e soprattutto all’indomani della fucilazione del Cav a palazzo Madama. È durato 90 minuti l’incontro tra la delegazione di Forza Italia e Re Giorgio. L’incontro chiesto ieri dai due capigruppo azzurri, si è reso necessario per “affrontare il delicato momento” dopo la decadenza da senatore di Silvio Berlusconi e la fuoriuscita dalla maggioranza dei forzisti i quali, viene spiegato, hanno rinnovato la richiesta al Capo dello Stato della necessità di aprire una crisi formale in Parlamento, alla luce della nuova maggioranza che si è venuta a determinare e di una nuova composizione del governo che, a dire di FI, non è più di larghe intese.

Letta rischia – Due episodi che mettono seriamente in discussione la tenuta del governo Letta che, martedì notte, è riuscito a far passare la legge di Stabilità al Senato con appena sei voti di scarto. Proprio per questo motivo Brunetta e Romani hanno rinnovato la richiesta a Napolitano di “aprire una crisi formale in parlamento”. Insomma i forzisti vogliono che si vada alla conta in Aula per capire se il “governino” di Letta ha numeri solidi per andare avanti. Dopo l’avvertimento di Alfano di oggi che ha affermato “ho i parlamentari per far cadere l’esecutivo“, il premier comincia a scherzare col fuoco. E di sicuro con un Cav fuori dal Parlamento che fa da battitore libero come leader del centrodestra, per Letta&Co. la strada è tutta in salita.


pubblicato da Libero Quotidiano

Forza Italia al Quirinale chiesta l'apertura della crisi di governo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi