Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Dopo la decadenza di Silvio Berlusconi ecco che scoppia ancora una volta la guerra tra Forza Italia e gli scissionisti alfaniani. Questa volta nel mirino dello scontro entrano i sottosegretari del governo. Forza Italia con la legge di stabilità e con la decadenza è di fatto adesso all’opposizione dove andranno i suoi che ancora hanno ruoli di responsabilità nell’esecutivo Letta? Per ora sembrano restare al loro posto.

Chi sono –
 I sottosegretari che sono al centro dello scontro tra falchi e colombe sono tutti berlusconiani della prima ora. si tratta del viceministro agli Esteri Bruno Archi; i sottosegretari al Lavoro, Jole Santelli, e alle Infrastrutture Rocco Girlanda ; alla Pubblica amministrazione, Gianfranco Miccichè (eletto con Grande Sud, rimasto con Berlusconi); agli Affari regionali, Walter Ferrazza (aderente al Mir, anch’esso vicino al Cavaliereì). Oltre a Cosimo Ferri, il tecnico di area centrodestra, Cosimo Ferri, sottosegretario alla Giustizia. A pungere i sottosegretari “forzisti” è la colomba Formigoni che accusa: “Sono dei veri poltronisti”.

Dimissioni già firmate – Ma a quanto pare Santelli e Miccichè hanno già presnetato le loro dimissioni nelle mani del Cav che dovrà decidere quando farli uscire dal governo. Alfano intanto frena: “Ho avuto una riunione a palazzo Chigi e nessuno dei sottosegretari di Forza Italia si è dimesso, nè tanto menoi presidenti di commissione di Camera e Senato di Forza Italia”. La battaglia è appena cominciata. 


pubblicato da Libero Quotidiano

Forza Italia è scontro sui sottosegretari, Miccichè: "Dimissioni pronte"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi