Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale











Un grande centro commerciale di Essen, nell’ovest della Germania, è stato chiuso dalla polizia a causa della “minaccia di un attentato terroristico“. Come si legge in una nota, gli agenti hanno “indizi concreti” sulla preparazione di un attacco per la giornata di sabato e “per evitare ai visitatori possibili rischi è stato chiuso l’accesso ai negozi e al garage”. È stata anche recintata una fermata della metropolitana che collegava direttamente con l’interno del centro commerciale.

Il centro finito nel mirino degli attentatori è quello di Limbecker Platz, un complesso a più piani con oltre 200 negozi nel centro della città e circa 60mila visitatori al giorno. Secondo diversi media tedeschi, i dettagli relativi a questo possibile attacco provengono dai servizi segreti tedeschi e sono arrivati ieri alla polizia del Land del Nord Reno-Westfalia. Secondo la Bild, il piano consisteva in un attacco combinato di diversi kamikaze, mentre la televisione N-tv aggiunge che le informazioni erano “molto concrete” e c’erano dettagli su ora e luogo.

In Germania il livello di allerta terrorismo è elevato da mesi, dopo che nel 2016 ci sono stati tre attentati di stampo islamista. Il principale è avvenuto lo scorso 19 dicembre al mercatino di Natale di Berlino. Il responsabile dell’attacco, il tunisino Anis Amri, aveva soggiornato proprio nella zona del Nord Reno-Westfalia prima di recarsi nella capitale tedesca.

L’articolo Germania, “minaccia di un attentato terroristico”: chiuso centro commerciale di Essen proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi