Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

“Di politica non me ne intendo. Ogni tanto chiedo qualcosa a mio padre, ma lui comincia sempre da 200 anni prima e allora…”. Il figlio impertinente è quello di Marco Travaglio. Si chiama Alessandro, ha 18 anni ed è stato inervistato da “Panorama” per il numero che sarà in edicola questa settimana. Va ancora al liceo  linguistico a Torino, ma di “professione” fa il rapper e, con poca fantasia, s’è preso il nome d’arte di DJTrava. D’altronde, il padre ha contato non poco nella sua fin qui breve vita da musicista. E’ grazie al vicedirettore del Fatto quotidiano se ha conosciuto Fabri Fibra, diventato il suo mito musicale che lo ha fatto ballare in uno dei suoi video e poi l’ha spinto a incidere un brano tutto suo: ‘Come è bello fare il rapper’. E sempre grazie al padre ha potuto cantare sul palco della festa del Fatto poco prima di Fabri Fibra. Insomma, Travaglio junor un po’ raccomandato lo è, nonostante quel look da duro e puro con cappellino e tuta Adidas. Tornando alla politica, a Panorama racconta di aver già votato. Ma, naturalmente, non dice per chi.

Guarda il video di Manetta jr: ‘Com’è bello fare il rapper’




pubblicato da Libero Quotidiano

Il rapper Travaglio junior: "Di politica non capisco nulla e quando chiedo a papà…"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi