Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Il governo è stato battuto in commissione Bilancio al Senato e il Partito Democratico si è spaccato. I democratici si sono divisi su un emendamento alla Legge di stabilità relativo alla manutenzione degli immobili delle forze dell’ordine. E l’esecutivo è finito in minoranza.

“Il governo è andato sotto in commissione con i voti determinanti della Lega Nord”, affermano i senatori del Carroccio Silvana Comaroli e Jonny Crosio. “Abbiamo quindi approvato un emendamento – aggiungono – che garantirà autonomia gestionale per la manutenzione degli immobili alla Polizia di Stato, ai Carabinieri, ai Vigili del Fuoco e alla Guardia di Finanza abolendo così il ‘manutentore unico’ gestito dal demanio. Una facilitazione per chi garantisce l’ordine pubblico che a questo governo pare interessare poco”.

Il Carroccio propone inoltre un referendum per l’indipendenza del Veneto. “Ho presentato un emendamento alla Legge di stabilità perché i 10 milioni di euro che il governo vuole stanziare in favore della minoranza slovena in Italia siano destinati al referendum per l’autodeterminazione della Regione Veneto. Per la prima volta pongo il tema referendario a Roma. Il Parlamento riconosca il diritto dei nostri cittadini di esprimersi”, afferma in una nota il presidente dei senatori della Lega Nord, Massimo Bitonci. “Sfido tutti i parlamentari eletti in Veneto a votarlo. Non si tratta di essere contrari o meno all’indipendenza del Veneto, ma di riconoscere ai veneti la possibilità di decidere del proprio futuro”.

La commissione Bilancio del Senato ha intanto approvato un emendamento trasversale alla manovra che potrà riportare nelle mani dello Stato l’isola di Budelli, che era stata comprata all’asta da un banchiere neozelandese, grazie a una deroga alla normativa che vieta acquisti da parte di enti pubblici e che consentirà di esercitare il diritto di prelazione stanziando i 3 milioni necessari.

Mentre dal centrodestra arrivano critiche al governo per la lentezza dei lavori della commissione Bilancio. “Sono in tanto ritardo a causa del governo che fa fatica a trovare intese anche con i relatori”, afferma Anna Cinzia Bonfrisco, senatrice di Forza Italia e membro della quinta Commissione. “Forza Italia – ha aggiunto a margine dell’esame degli emendamenti – si riserva di decidere se passare o meno all’opposizione quando le proposte dell’esecutivo arriveranno al succo, cioè agli interventi sulla casa”.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi