Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Roma, 1 mag. (AdnKronos) – L’incipit del Concertone del primo maggio di piazza San Giovanni è per il ricordo di chi ha lottato per le conquiste dei lavoratori. In linea con il tema di quest’anno che è “Il lavoro: le nostre radici, il nostro futuro”, la conduttrice Camila Raznovich, in apertura della diretta di Rai3, prima di lasciare il palco ai primi ospiti, gli Apres La Classe, ha detto: “Non vogliamo dimenticare Portella della Ginestra dove 11 persone vengono uccise solo perché stavano manifestando per i loro diritti, non vogliamo dimenticare le mondine che furono le prime a lottare per ottenere condizioni di lavoro migliori, non vogliamo dimenticare i lavoratori delle fabbriche che si batterono per le 40 ore di lavoro settimanali e il sabato di riposo, non vogliamo dimenticare i giovani che lottano per avere un lavoro, non vogliamo dimenticare la legge sul caporalato e non vogliamo dimenticare chi oggi è qui per ricordare che il lavoro è un diritto”, ha concluso prima di dare spazio al gruppo ska punk pugliese.

Dopo gli Apres La Classe la Raznovich è tornata sul palco con Clementino, il rapper napoletano che la affianca alla conduzione, dando vita ad una ‘strana coppia’: “Sono felice di essere qui – ha detto Clementino – perché qui c’è il mondo, io sono nato nei centri sociali”.

L’articolo L’incipit del Concertone è “per non dimenticare” proviene da Ildenaro.it.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi