Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale





Si ritrovò in guerra con Ernest Hemingway e probabilmente ne rimase affascinato. Perché Robert Capa, fotoreporter viveur dall’attitudine dandy, era uno che dello scrittore americano condivideva il carattere avventuroso, e non solo quello. Lo scatto realizzato nel 1944 durante lo sbarco in Normandia, per esempio, è il bottino di chi non manca di talento, fortuna e di una certa dose di spavalderia. Unico fotografo a poter immortalare l’operazione di guerra, Capa restò in acqua per quasi due ore. I soldati morivano. Il rumore dev’essere stato insopportabile. Le foto “leggermente fuori fuoco” scattate su quella fatidica spiaggia furono 106. Sopravvissute, 11. Undici immagini iconografiche, cristallizzate nell’immaginario di chiunque.

La notizia – di quelle niente male – è che uno di questi scatti si può comprare. Perché la Magnum, agenzia fondata da Capa e da Henri Cartier-Bresson, George RodgerDavid Seymour, ha deciso di mettere in vendita alcune delle foto più belle mai realizzate dai suoi fotografi, per festeggiare i suoi 70 anni di vita. Fino a venerdì 9 giugno, basta a andare sul sito dell’agenzia e al costo di 100 dollari si può portare a casa uno scatto firmato dall’autore, in formato 15,24 cm x 15,24 cm.

Robert Capa, ma anche Steve McCurry, con uno dei suoi ritratti. Una ragazza stretta in una giacca bordeaux, fotografata a Xigazê, in Tibet. E poi c’è David Hurn, con una delle sue immagini più celebri: i Beatles fotografati sul set di A Hard Day’s Night, il primo giorno di riprese. Ancora, Eve Arnold con la “sua” Marylin Monroe, Abbas e la “sua” rivoluzione iraniana, e poi Elliott Erwitt, Alex Webb, Martin Parr.

Se le tue foto non sono abbastanza buone, non sei abbastanza vicino”, così diceva Robert Capa. E le foto scelte dalla Magnum Photos per la ‘vendita straordinaria’ in corso ruotano intorno a questa frase, diventata così famosa ma mai troppo citata, soprattutto nel tempo delle immagini buone solo per i social network, e spesso nemmeno per quelli. Capa era uno che a suoi scatti ci stava più che vicino. “Le sue mani tremavano dalla paura”, scriveva Life, la rivista che pubblicò le undici foto dello sbarco in Normandia. E paura, Robert probabilmente ne aveva. Mista però a quel suo modo di essere: un po’ sfacciato, con un appetito lupigno per la vita, ideale protagonista proprio di una storia di Hemngway. “Un fotoreporter di guerra gode di un maggior numero di drink e di belle ragazze, è meglio pagato e ha maggiore libertà di movimento”, scriveva anni dopo lo sbarco in Normandia nella sua biografia. Appendendo una sua foto nel soggiorno, verrà da immaginarselo seduto non troppo comodamente sul divano, che la rimira, drink in mano ed immancabile trench di Burberry’s.

 

L’articolo Magnum Photos, come comprare alcune delle foto più famose di sempre proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi