Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

“Non è troppo tardi per mantenere la stabilità, non è troppo tardi per far sì che la crescita economica continui in Italia, e non è troppo tardi per mostrare che i conti pubblici sono su un percorso credibile“. È l’appello al governo italiano lanciato dal vicepresidente della Commissione Ue alla crescita Jyrki Katainen in vista della presentazione della legge di Bilancio. “Nessuno vuole nuove turbolenze economiche o nuova instabilità sui mercati: sarebbe molto negativo per il popolo italiano e per gli altri Paesi, che potrebbero soffrire per il contagio. La situazione sui mercati è molto fragile, come tutti sanno”, ha aggiunto. Sottolineando di non voler “dipingere” per forza scenari pessimistici e di sperare in “una buona cooperazione con il governo italiano su questo”.

“Aspettiamo i dati esatti dal governo italiano entro il 15 del mese – ricorda Katainen – poi analizzeremo se il bilancio è in linea con gli impegni presi dall’Italia. Tutti abbiamo visto la situazione sui mercati, che non è positiva. Il nostro interesse come Commissione è avere un risultato che sia credibile e tentare di convincere il governo italiano a prendersi le sue responsabilità“.

Il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, a margine dell’incontro annuale dell’Fmi a Bali ha confermato: “Vogliamo evitare uno scontro con Roma, ma allo stesso tempo dobbiamo assolutamente garantire che il debito italiano diminuisca e sia garantita la stabilità della zona euro. Dovremo ricevere la prossima settimana la legge di bilancio italiana, non posso ancora trarre conclusioni”. Le regole europee non sono state fatte “da burocrati o da pazzi, ma dai governi anche nell’interesse dell’Italia, e hanno dimostrato di essere solide perché hanno generato la ripresa anche dell’Italia”.

L’articolo Manovra, Katainen: “Non è tardi per mantenere stabilità. Nessuno vuole turbolenze e contagio su altri Paesi” proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi