Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Antonio Di Pietro torna in politica. L’ex leader dell’Italia dei Valori sarà il candidato governatore del Molise, la sua regione d’origine. A sostenerlo la coalizione di centrosinistra che nella notte ha trovato l’accordo, dopo il passo indietro di Paolo Frattura, presidente uscente. In mattinata  l’ex ministro di Romano Prodi ha incassato l’appoggio anche di Liberi e Uguali e di liste regionali che volevano presentare candidature autonome in contrapposizione a quella del governatore in carica.

Di Pietro non è Frattura“, ha detto Roberto Ruta, senatore uscente del Pd e leader della coalizione Molise 2.0, che ha annunciato l’intenzione di ritirarsi dalla competizione elettorale prevista per il prossimo 22 aprile. “Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo cioè consentire unità al centro sinistra nella discontinuità, costruire una storia nuova e diversa”, ha aggiunto attaccando la segretaria dei dem molisani, Micaela Fanelli. “Ha fatto bene a rassegnare le dimissioni, perchè non rappresenta lo spirito autentico del Pd e quell’idea del centro sinistra”. Che evidentemente è invece rappresentata da Di Pietro, oggi 67enne, fondatore dell’Ulivo, ministro dei Lavori Pubblici nel primo governo Prodi e delle Infrastrutture nel secondo. In parlamento per tre legislature (una da senatore a due da deputato), l’ex pm di Tangentopoli aveva lasciato la politica dopo la mancata rielezione nel 2013, nelle liste di Rivoluzione Civile guidata da Antonio Ingroia. Poi nel 2014 aveva anche abbandonato Italia dei Valori, il partito da lui fondato nel 1998.

 

L’articolo Molise, Antonio Di Pietro torna in politica: è candidato governatore proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi