Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Un clochard è stato bruciato vivo a Palermo intorno alla mezzanotte tra venerdì e sabato. I vigili del fuoco hanno trovato il corpo carbonizzato di Marcello Cimino, 45 anni, vicino a una struttura di accoglienza, nel cui porticato l’uomo stava trascorrendo la notte. La polizia, coordinata dal pm Maria Forti, indaga per omicidio. È stata disposta l’autopsia e gli investigatori stanno interrogando alcune persone con le quali venerdì pomeriggio il clochard avrebbe avuto una lite.

Il 45enne senzatetto dormiva sotto il portico della missione San Francesco, in piazza Cappuccini. Vicino alla struttura c’è una sola telecamera di sorveglianza che non era puntata sulla zona in cui Cimino dormiva. Dalle immagini si intravede però qualcuno che si avvicina al portico. Ed è questo primo elemento raccolto dalla Squadra Mobile di Palermo a far propendere le indagini verso l’ipotesi di omicidio. Qualcuno potrebbe essere entrato all’interno della Missione e aver dato fuoco al clochard.

L’incendio, secondo i vigili del fuoco, è certamente di origine dolosa: sul luogo infatti sono state infatti trovate tracce di liquido infiammabile. I poliziotti hanno setacciato la zona per cercare un bidone abbandonato in qualche cassonetto o in alcune aree della zona attorno al convento dei cappuccini.

L’articolo Palermo, clochard bruciato vivo mentre dormiva: la polizia indaga per omicidio proviene da Il Fatto Quotidiano.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rispondi

Archivi