Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Nella mente di The Donald. Lo storico americano Mark Lilla ci spiega perché l’immaginario del candidato va letto nella logica della restaurazione: non promette la resurrezione dell’impero romano né il ritorno al “christendom”, l’impero cristiano universalista, ma una piccola regressione verso un’èra di vaga prosperità e coesione sociale.

tovato su: Il Foglio

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Rispondi

Archivi