Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

armi

Qualche giorno fa, Jihad Makdissi, portavoce del Ministero degli esteri siriano dal 1998 al 2012, ha defezionato dal regime e sembra che ora si trovi a Londra. Il governo siriano, dal canto suo, ha dichiarato, tramite la televisione Al Manar, organo informativo di Hezbollah, che Makdissi sarebbe stato licenziato dal Ministero. Una dichiarazione (giustificazione) analoga era stata data dal governo quando Ryad Hajab, ex Primo ministro, aveva disertato le fila del regime riparando con tutta la famiglia in Giordania.

“Se il regime di Assad dovesse usare armi chimiche sarebbe inaccettabile e ci sarebbero delle conseguenze”: è il monito lanciato dal presidente americano Barack Obama.  “Il mondo sta guardando”, ha ammonito Obama rivolgendosi esplicitamente “ad Assad e a chi obbedisce ai suoi ordini”. Il presidente americano – intervenendo a Washington a un incontro di esperti sul rischio di una nuova proliferazione delle armi nucleari – ha quindi avvertito come “l’uso di armi chimiche sarebbe toatalmente inaccettabile e se qualcuno farà il tragico errore di usare queste armi ci saranno conseguenze e ne dovrà rispondere”. Obama ha quindi ribadito come gli Usa “continueranno a sostenere le legittime aspirazioni del popolo siriano e a collaborare con l’opposizione fornendo aiuti umanitari”. Il presidente ha confermato che l’obiettivo è quello di aprire in Siria “un processo transizione verso una Siria libera dal regime di Assad”.

La Procura di Francoforte punta con decisione verso Berna, convinta che le banche elvetiche abbiano sistematicamente aiutato gli istituti di altre nazionalità a frodare gli Stati di appartenenza.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Evasione Unicredit ma non solo, la Germania affila le armi contro la Svizzera

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Dall’Afghanistan ai territori occupati in Palestina, l’utilizzo dei droni (velivoli senza pilota, ndr) per eseguire attacchi “mirati” è una pratica costante, così come lo è il conto delle vittime civili coinvolte negli attacchi portati dagli aerei comandati a distanza. Nel futuro lo scenario potrebbe però peggiorare, con l’utilizzo di armi completamente autonome in grado di portare a termine gli attacchi senza l’intervento umano o addirittura capaci di decidere quando e come agire sul campo di battaglia.

Per una volta gli Stati Uniti possono tirare un sospiro di sollievo per un massacro evitato. Merito della mamma del mancato killer che sabato ha avvertito la polizia del progetto del figlio, il 20enne Blaec Lammers, che malgrado fosse sotto psicofarmaci, era riuscito ad acquistare armi e munizioni per fare un bagno di sangue in un cinema a Bolivar in Missouri dove era trasmesso l’ultimo episodio della saga horror ‘Twilight’. La madre ha avvertito il ‘911’ dopo essersi accorta che Blaec aveva smesso di prendere le sue medicine e aveva comprato fucili e pistole come quelle usate il 20 luglio scorso da John Holme, che, alla prima dell’ultimo Batman ad Aurora in Colorado, uccise 12 persone e ne ferì 58. Il giovane era già stato arrestato nel 2009 dopo aver annunciato che avrebbe pugnalato uno alla volta tutti i dipendenti di un supermercato della catena Wal-Mart. E malgrado tutto ciò ha ottenuto del tutto legalmente le armi con cui progettata la carneficina.

La scorsa settimana il primo ministro britannico David Cameron è andato nella penisola araba per una visita di Stato. Durante il viaggio nell’area del Golfo Persico, Cameron ha visitato gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita per parlare di sicurezza nel Medio Oriente e intensificare il rapporto d’alleanza tra i britannici e i due paesi arabi.

Un altro obiettivo del primo ministro era anche quello di assicurare che il Regno Unito ottenesse un contratto per garantire la fornitura di materiale bellico a queste nazioni, in particolare la vendita di circa un centinaio di Thypoon jet prodotti dalla BEA System agli Emirati Arabi Uniti. Cameron è stato accusato d’essere un rappresentante dell’industria bellica britannica e la sua intervista al Daily Telegraph ha scatenato aspre polemiche perché ha definito questo contratto “giusto e legittimo”.

Persone ricercate dalla polizia, trafficanti di droga e di armi , le cui fortune sono state praticamente tutelate dalla prima banca del Regno Unito. Più di 4.000 persone hanno evaso le tasse con l’aiuto dell’istituto, nascondendo le loro ricchezze a Jersey.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Hsbc: più di 4.000 conti nei paradisi fiscali. Protetti diversi criminali

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Negli anni Settanta era stato protagonista di alcune tra le pagine più buie della storia italiana, dal cosiddetto Golpe Borghese che sostenne di avere bloccato con una telefonata alla strage della Questura di Milano, 17 maggio 1973. Sempre assolto Amos Spiazzi, il generale della Rosa dei Venti – che la stampa dell’epoca definì lo Charles De Gaulle di provincia-  è morto ieri a Verona e i funerali si svolgeranno oggi. Fu condannato all’ergastolo in primo grado per la strage della Questura e poi assolto in appello e in Cassazione. In più occasione aveva sostenuto “mandanti ed esecutori” di ogni strage’.

Certe volte, in politica, i silenzi sono più significativi delle parole. Aiutano a capire le strategie, ad approfondire i programmi, a farsi un’idea di come i candidati governeranno in caso di vittoria. Questi sono alcuni dei silenzi, i più clamorosi, delle presidenziali Usa 2012.

Juan Esteban Caselli, senatore, e’ coinvolto in inchieste sul traffico di armi. Uomo di Menem e amico dei militari, il faccendiere di livello planetario ha gia’ iniziato la campagna elettorale. Le dicerie lo definiscono “massone, fascista”.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Il faccendiere argentino PDL che fa paura anche a Lavitola e Berlusconi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi