Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

calo

Natale in chiaroscuro: sale la speranza, ma cresce anche il numero di coloro che temono sia il peggior Natale  del triennio. Secondo il sondaggio Confesercenti-Swg il 54% degli italiani (era il 51% nel 2011) si affida alla speranza per definire l’ormai prossimo Natale e in tal modo cerca di contrastare gli incubi della crisi e del futuro. Ma cresce anche in modo netto il numero di coloro che non si fanno illusioni: per 19 milioni di connazionali sarà il peggior Natale dal 2010 (si sale dal 25% del 2011 al 38% di quest’anno). Venti milioni non vedono differenze con l’anno passato, mentre una consistente minoranza, 11 milioni, crede in un miglioramento. A risentirne sono i consumi: a dicembre, in totale, gli italiani spenderanno 36,8 miliardi: il 3% in meno rispetto al 2011, quando ne spesero 38.

Effetti sulla tredicesima E la lunga recessione si riflette anche sull’utilizzo della tredicesima: cala di due miliardi la quota destinata agli acquisti (ora a 17 miliardi e 787 milioni) e in particolare ci saranno 700 milioni in meno per i regali. Una parte consistente della tredicesima, 11 miliardi e 739 milioni,andrà invece a rimpinguare i risparmi erosi dalla difficoltà economiche: gli italiani, insicuri sulla possibilità di una rapida ripresa, preferiscono accantonare quasi due miliardi in più rispetto al 2011. Circa 12 miliardi provenienti dalle tredicesime, invece, verranno usati per far fronte ai mutui e pagare i debiti (+641 milioni sul 2011), mentre quasi 13 miliardi e mezzo saranno impiegati per affrontare le necessità della casa e della famiglia (in calo di 1 miliardo e 314 milioni) .Non si può dimenticare che, sempre secondo il sondaggio Confesercenti-Swg, dal 2010 al 2012 sale di 8 punti il numero di coloro che arrivano con il proprio reddito solo alla terza settimana del mese (dal 20% al 28%); crescono invece di 5 punti coloro che arrancano fino alle seconda (dall’8% al 13%), mentre cala vistosamente la percentuale di coloro che ce la fanno fino alla fine del mese (dal 72% al 59%). Di conseguenza per il 2013 la richiesta più diffusa (31%) è quella del lavoro, seguita subito dopo da ‘meno tassè (23) al pari della ‘riduzione dei costi della politicà. 

Sell-off nel giorno del 25esimo anniversario dal Black Monday (foto). Deludono i conti dei big come Microsoft, General Electric, McDonald’s. Pesante il Nasdaq (-2,2%). Massacrata AMD: -18,6%. Motivo: utili in calo, Europa in recessione, stime sull’economia in peggioramento. L’oro perde $23 a $1721.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Wall Street: peggior calo degli ultimi 4 mesi. Dow Jones -205 punti

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

La banca americana ha tagliato le stime sulle quotazioni del Brent a $110 al barile. Le previsioni precedenti parlavano di un valore a $130. Al momento il Brent oscilla attorno a $112.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Petrolio: calo dovuto a outlook Goldman Sachs

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il mitico settimanale Usa fondato nel 1933 non ce la fa a superare il calo di lettori e pubblicità: dal 2013 sarà disponibile solamente in Rete. Il 39% degli americani si informa ormai solo online 70 milioni di loro nei tablet.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Newsweek tramortito dalla crisi, da gennaio solo online

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Secondo rialzo consecutivo su base mensile per il fatturato dell’industria italiana che ad agosto, secondo i dati dell’Istat, cresce del 2,9%, trainato dal mercato interno. Il fatturato su base annua, però, pur rallentando la discesa e salendo all’estero, risulta ancora negativo, -2,6% (dato corretto per gli effetti di calendario). Nello stesso periodo i ricavi degli autoveicoli sono scesi del 21,4%, mentre gli ordinativi sono calati dell’8,3%.

Positivi anche gli ordini dell’industria nel mese estivo che risultano in rialzo su base mensile per la seconda volta di seguito, in crescita dello 0,7% su luglio, grazie alla spinta arrivata dal mercato estero. Su base annua, invece, le commesse registrano una forte diminuzione, in calo del 9% (dato grezzo) a causa della negativa performance segnata sul territorio nazionale. Il rialzo mensile di agosto degli ordini è sintesi di un calo dello 0,6% degli interni e di un incremento del 2,5% di quelli esteri.

Risultati trimestrali diffusi per sbaglio e gelo da Wall Street. Per un “errore” della società specializzata nella stampa dei risultati finanziari RR Donnelly i conti del terzo trimestre di Google sono stati resi pubblici senza autorizzazione, con ore di anticipo, tramite un comunicato incompleto nel quale si leggeva “Pending Page Quote”. Poco dopo, il panico: il titolo affonda sulla scia dei risultati deludenti, arrivando a cedere fino al 10,5% ed essere sospeso per oltre due ore, per dare tempo alla società di completare il comunicato. Non appena rientra agli scambi, Google è ancora in perdita, quasi il 9%. 

Archivi