Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Manifestazione

Si sta svolgendo ad Acquapendente una manifestazione di musica, teatro, new media per una nuova partecipazione alla legalità organizzata dalla Associazione iTusci

Dopo il poliziotto imputato per la manganellata che spaccò quattro denti alla giovane Martina Fabbri, gli scontri del 12 ottobre 2011 tra forze dell’ordine e Indignati davanti alla sede della Banca d’Italia a Bologna portano a nuovi sviluppi sul fronte giudiziario. La Procura del capoluogo emiliano ha infatti inviato 43 avvisi di fine indagine ad altrettanti ragazzi che quel giorno scesero in piazza e fecero anche irruzione alla sede dell’Unep, l’ufficio notificazioni della Corte d’appello.

Tra i 43 indagati per quei tafferugli il nome di spicco è quello di Gianmarco De Pieri, leader del centro sociale Tpo accusato tra le altre cose di aver organizzato una manifestazione non autorizzata.

A Lione è in corso la manifestazione di protesta contro la realizzazione della Tav, a circa un chilometro dalla prefettura du Rhone, sede del vertice Italia-Francia che ha confermato la realizzazione dell’opera. Qualche tafferuglio è scoppiato a Lione nella piazza davanti alla vecchia stazione ferroviaria des Brotteaux, dove sono riuniti un migliaio di oppositori italiani e francesi alla Torino-Lione. Arrivati con 12 pullman, circa 600 italiani dalla Val di Susa hanno provato ad unirsi ai 300 francesi per inscenare un corteo, ma la manifestazione non è stata consentita dall’importante schieramento di gendarmi e polizia in assetto antisommossa.

Assedio alla prefettura di Livorno. Protagonista un corteo di circa 200 persone riconducibili agli ambienti anarchici e antagonisti che sotto il Palazzo del Governo ha lanciato pietre, mattoni, bombe carta e palloncini pieni di vernice bianca contro polizia e carabinieri: agenti e militari hanno dovuto riparare all’interno della Prefettura. Alcuni poliziotti sono rimasti contusi e sono stati curati da sanitari del 118: 7 di loro sono stati accompagnati al pronto soccorso per essere refertati. Anche due fotografi sarebbero stati aggrediti e ad uno è stato rotto l’obiettivo della macchina fotografica. Il corteo (che in tutto contava circa 600 persone, 200 delle quali hanno partecipato all’assedio della prefettura) aveva sfilato in centro dietro lo striscione “Livorno non si piega” dopo un primo corteo non autorizzato sfilato sabato sera per fermare il quale le forze dell’ordine avevano caricato. La manifestazione di oggi, insomma, è nata come ulteriore reazione dei partecipanti a quella prima protesta. 

Avevano detto “sarete pochi”, invece gli antifascisti che hanno sfilato per le vie di Bologna erano più di 800. Quasi un migliaio. Un lungo corteo di bandiere rosse che ha attraversato pacificamente zona Murri per protestare contro Casapound, il “messaggio di violenza che veicola in tutta Italia” e, soprattutto, la sede di via Malvolta. Deserta per via della manifestazione del movimento nella Capitale. “Da quando hanno aperto stanno allargando la loro sfera d’azione – si legge nel volantino distribuito nel corso della manifestazione –. Adesivi e manifesti in strada, aperitivi sul marciapiede, una sede aperta diversi giorni della settimana. Il 13 ottobre hanno concluso la loro prima iniziativa pubblica al grido di “Duce! Duce!”.

Nel giorno in cui in Russia entra in vigore la legge che obbliga le organizzazioni non governative che ricevono finanziamenti esteri a registrarsi come ‘agenti stranieri‘, l’amministrazione moscovita ha vietato una manifestazione contro la repressione politica e le violazioni dei diritti umani. Le leggi russe, spiega la motivazione con cui è stata respinta la richiesta d’autorizzazione, non contemplano misure di repressione per motivi politici. La Costituzione della Federazione russa, continua la lettera delle autorità, garantisce uguali diritti e libertà a tutti e respinge le violazioni dei diritti umani.

Botte e insulti. E’ degenerata subito la manifestazione organizzata a Parigi contro le nozze gay. Alcune migliaia di cattolici radicali dell’istituto Civitas si sono dati appuntamento davanti al ministero della Famiglia, da dove è partito il corteo contro contro il progetto di legge del governo di sinistra che apre la strada al matrimonio e all’adozione da parte di coppie omosessuali, approvato dal governo lo scorso 7 novembre. 

Ecco il video che mostra il lancio di fumogeni dal ministero nel corso degli scontri della manifestazione a Roma dello scorso mercoledì. 


pubblicato da Libero Quotidiano

VIDEO: il lancio dei fumogeni dal ministero

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano


pubblicato da Libero Quotidiano

Val di Susa, gli scatti della manifestazione No Tav

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rimini, 9 nov. – (Adnkronos) – Dal 2013 un nuovo evento dedicato all’energia eolica si affiancherà nella cornice di Rimini Fiera a Key energy e Ecomondo. Si tratta di Key Wind grazie all’accordo tra Rimini Fiera e Anev (Associazione Nazionale Energia del Vento). L’area raccoglierà i principali operatori del settore eolico e diventerà l’appuntamento fieristico di riferimento per tutto il comparto, andando a completare l’offerta espositiva delle due manifestazioni rivolte al recupero di materia, alle energie alternative e alla mobilità sostenibile che si tengono proprio in questi giorni nel quartiere fieristico riminese.

Il presidente dell’Anev, Simone Togni, spiega che la scelta di è caduta su Rimini Fiera “perché riteniamo che a Key energy e a Ecomondo i nostri associati possano trovare terreno fertile per il loro business. Key wind sarà quindi un importante momento sia convegnistico, sia espositivo per tutto il mercato dell’eolico, al quale prenderanno parte i maggiori operatori del settore”.

Questo accordo, commenta il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, “è la prova concreta che le nostre due manifestazioni oggi rappresentano il punto di riferimento per il mondo della green economy. Key wind evidenzierà le eccellenze di una tra le filiere più interessanti delle nuove energie, differenziando ed ampliando le occasioni d’affari e di conoscenza per i visitatori delle nostre manifestazioni legate all’ambiente e alla sostenibilità”.

Archivi