Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

pressi

Doppio allarme bomba a Torino. Un pacco sospetto, dal quale spuntano alcuni fili elettrici, è stato scoperto nei pressi della stazione Marconi della metropolitana, non lontano dalla stazione ferroviaria di Porta Nuova. Sul posto sono intervenuti gli artificieri della polizia. Per precauzione la stazione è stata chiusa, ma la metropolitana continua a funzionare.

In contemporanea, un secondo pacco sospetto è stato trovato nei pressi del dehors di un bar, in via Silvio Pellico, quartiere di San Salvario, non lontano dalla stazione della metropolitana dov’è stato trovato il primo pacco. Anche in questo caso è in corso l’intervento degli artificieri. Per precauzione l’intera area è stata isolata in attesa delle verifiche della Polizia. I vigili urbani stanno deviando il traffico nelle vie limitrofe. Sul posto anche vigili del fuoco e sanitari del 118.

Il ministro del Lavoro Elsa Fornero ha lasciato la sala del circolo sociale nei pressi di Torino dove doveva partecipare a un dibattito sulle pensioni. Ora dovrebbe incontrare una delegazione di aziende in crisi del territorio. “Sono avvilita che venga negato il diritto di parola”, ha detto prima di lasciare la sala. “Avete impedito – ha detto prima di lasciare la sala – un esempio di democrazia. Nei mesi scorsi ho incontrato un migliaio di lavoratori della legna: non la pensavano certo come me, ma mi hanno ascoltata con rispetto. Posso sopportare molte cose – ha detto ancora – ma non la prepotenza”. Dopo le parole del ministro nel centro di Nichelino si è scatenata la bagarre tra chi era venuto per assistere all’incontro e i contestatori ma il ministro è rimasta ferma sulla sua decisione. 

Allarme a Bruxelles per la scoperta di due veicoli sospetti nei pressi dell’ambasciata americana nella capitale belga. La sede della rappresentanza diplomatica è stata evacuata ed un perimetro di sicurezza è stato creato intorno all’edificio situato nel cuore di Bruxelles. Secondo le prime indiscrezioni, il pericolo sarebbe rappresentato da una delle due macchine che avrebbe una bombola di gas al suo interno. Non è chiaro se la bombola sia stata innescata o sia dotata di un dispositivo per farla esplodere. 

Secondo quanto riferito dal sito della radio e televisione belga Rtbf, gli artificieri dell’Esercito accorsi sul posto hanno fatto brillare il veicolo sospetto nei pressi dell’ambasciata americana.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

La caduta del Cavaliere: brutte notizie per Silvio Berlusconi, che in vacanza a Villa Certosa, nei pressi di Porto Rotondo, è scivolato “a terra pesantemente mentre girava per il grandissimo parco della Certosa causandosi la lussazione di una spalla, di un polso e alcune contusioni di poco conto”. La notizia è stata riportata dal quotidiano Nuova Olbia. Secondo quanto si è appreso l’ex premier dovrebbe presto sottoporsi a una radiografia, e per il momento sarebbero escluse fratture. “I primi soccorso a Berlusconi – scrive nuova Olbia – sono stati prestati da Giorgio Puricelli – uno dei fisioterapisti del Milan e consigliere regionale lombardo del Pdl – che si trovava nella villa dell’ex premier”.

Raggiunta in più occasioni l’area $1,2435 senza però portare al consolidamento atteso. I livelli di supporto formano ora un range di una ottantina di pip entro cui il cambio potrebbe stare nelle prossime ore.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Euro: incertezza nei pressi di $1,24

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Un pacco bomba è stato trovato nel pomeriggio di sabato 21 luglio sulla spiaggia di Ostia, sul litorale romano affollato di bagnanti. Sul luogo si sono recati gli artificieri della polizia, che dopo aver transennato la zona sono riusciti a disinnescare l’ordigno nei pressi di piazzale Magellano. Secondo quanto si è appreso, il pacco effettivamente conteneva materiale esplosivo abbinato a bulloni e chiodi, e sarebbe potuto esplodere. L’ordigno sarà ora sottoposto ad ulteriori accertamenti. Sul luogo, oltre alla polizia, si sono recati i vigili urbani e i vigili del fuoco. Ad accorgersi del pacco è stato un bagnino, che ha notato sulla spiaggia il pacco da cui fuoriuscivano fili elettrici.

La telefonata – A dare la notizia del pacco bomba sarebbe stata una telefonata anonima che ha segnalato la presenza dell’ordigno nei pressi dello stabilimento “Il Capanno”. Il pacco è poi stato effettivamente ritrovato su un giardino davanti allo stabilimento, nei pressi di alcune cabine. Come detto, la zona è stata transennata e il lungomare è stato chiuso.

 

 

Un pacco bomba è stato trovato nel pomeriggio di sabato 21 luglio sulla spiaggia di Ostia, sul litorale romano affollato di bagnanti. Sul luogo si sono recati gli artificieri della polizia, che dopo aver transennato la zona sono riusciti a disinnescare l’ordigno nei pressi di piazzale Magellano. Secondo quanto si è appreso, il pacco non conteneva materiale esplosivo (nonostante le prime indiscrezioni), ma soltanto bulloni e chiodi, e non sarebbe potuto esplodere. L’ordigno sarà ora sottoposto ad ulteriori accertamenti. Sul luogo, oltre alla polizia, si sono recati i vigili urbani e i vigili del fuoco. Ad accorgersi del pacco è stato un bagnino, che ha notato sulla spiaggia il pacco da cui fuoriuscivano fili elettrici.

La telefonata – A dare la notizia del pacco bomba sarebbe stata una telefonata anonima che ha segnalato la presenza dell’ordigno nei pressi dello stabilimento “Il Capanno”. Il pacco è poi stato effettivamente ritrovato su un giardino davanti allo stabilimento, nei pressi di alcune cabine. Come detto, la zona è stata transennata e il lungomare è stato chiuso.

 

 

Venerdì pomeriggio ci siamo resi conto di quanto il livello individuato nei pressi di 1.2150-60 sia effettivamente interessante. Forte ripresa della moneta unica, in grado di mettere a segno quasi una figura.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Euro tenta il rimbalzo ma le possibilità di riprendersi restano minime

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

“I primi a soccorrere i ragazzi feriti sono stati un docente, un collaboratore scolastico e un tecnico  della scuola che si trovavano nei pressi dell’entrata. Il loro racconto è stato di una forte esplosione che ha lasciato a terra diversi studenti”. A raccontarlo è Valeria Vitale il direttore amministrativo dell’istituto Morvillo Falcone dove questa mattina alle 7.50 si è verificata un’esplosione costata la vita a Melissa Bassi. “I ragazzi sono sotto choc – racconta – e il preside si è   subito recato in ospedale. L’esplosione è avvenuta nei pressi del cortile interno della scuola nelle vicinanze di alcuni cassonetti”.

Una compagna di classe racconta dell’esplosione che si è verificata sotto i suoi occhi. Lei era appena entrata nel bar di fronte alla scuola. Ha sentito le esplosioni, poi il caos. Racconta di Selena, investita dall’esplosione, che ce l’ha fatta riportando solo delle ustioni. “Chiedeva aiuto e si preoccupava di Melissa. Era tutta annerita dal fumo, stava male”. Poi spiega: “Vanessa e Melissa erano migliori amiche, erano inseparabili”. “Non so se tornerò a scuola. Senza Melissa non sarà la stessa cosa”, ha concluso con le lacrime agli occhi.

Angelo Rampino, il preside dell’istituto Morvillo-Falcone racconta che “le esplosioni sono state tre ed è stato un attentato di grande portata, chi l’ha fatto   aveva un obiettivo preciso”.”E’ stato un attentato, un attentato che voleva lasciare il segno”, ribadisce. 

New York, la torre 2 del World financial center, il grattacielo che sorge nei pressi del nuovo World Trade Center (l’area dove erano siutate le Torri Gemelle) è stata evacuata dopo il ritrovamento di un pacco sospetto. La notizia è stata riferita dall’emittente Fox News, che ha citato fonti della polizia: degli esperti stanno analizzando il contenuto del plico.


pubblicato da Libero Quotidiano

NY, pacco sospetto: evacuato World financial center

Archivi