Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

presso

Avrebbe depositato 500 milioni di euro circa presso una filiale ginevrina della banca inglese Hsbc. A finire nell’occhio del ciclone l’attuale capo del Pasok, Evangelos Venizelos, che ha omesso di rendere pubblica quella lista.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Grecia, lista Lagarde sugli evasori: presente anche la madre dell'ex premier

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Nascono in Puglia gli sportelli informativi per il microcredito. Obiettivo: promuovere l’autoimpiego attraverso un percorso di informazione e formazione mirati a recuperare quella fascia non bancabili della società, come disoccupati di lungo periodo e donne over 50, ma anche ad aiutare tutti coloro che vogliano avviare microimpresa in condizioni di difficoltà. E’ quanto prevede il progetto “Microcredito e Servizi per il Lavoro”, attuato dall’Ente Nazionale per il Microcredito, e presentato a Bari presso l’hotel Parco dei Principi nel corso del convegno “Una rete di sportelli informativi per il microcredito in Puglia: l’autoimpiego quale strumento per combattere la crisi”. 

Il progetto – Il progetto, che si inserisce nell’ambito delle attività cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo per il periodo di programmazione 2007-2013, mira infatti a creare una rete di servizi informativi, di orientamento e di accompagnamento sullo strumento del microcredito presso alcuni Centri per l’impiego, presso Comuni, Camere di Commercio delle Regioni di Calabria, Campania, Puglia, Sicilia. I Comuni che hanno risposto all’avviso della manifestazione di interesse, pubblicato a fine settembre con scadenza il 30 novembre sono il Comune di Monopoli, Torremaggiore, Torre S. Susanna, Nola, Mola, Conversano. Ad aderire è stata anche la Provincia di Lecce con dieci Centri per l’impiego. Ad aprire i lavori è stato il Capo progetto  Mario Esposito, illustrando la mission del servizio offerto mentre a spiegare strumenti e finalità del piano è stata  la responsabile Osservatorio Microcredito e Politiche Comunitarie Tiziana Lang.  “Il progetto nasce per promuovere e diffondere il microcredito e mira, in collaborazione col Ministero del lavoro, a rafforzare le competenze degli attori nell’intermediazione del mercato del lavoro. Lo scopo è quello di costruire una rete attorno alle nuove competenze ed aiutare il disoccupato nel mercato del lavoro. Lang ha perciò spiegato come  sia necessario stimolare nelle quattro regioni obiettivo Convergenza (Puglia, Campania, Sicilia, Calabria) dei processi per facilitare la pianificazione di politiche per il microcredito. L’esperta di microcredito ha elencato gli obiettivi specifici delle diverse linee di intervento del Progetto, le esigenze e le modalità operative per l’attuazione del progetto. Al seminario  hanno  partecipato l’assessore provinciale di Bari Sergio Fanelli, il consigliere comunale Massimo Maiorano e il segretario generale dell’ENM Riccardo Graziano che ha sottolineato come l’Ente dia il suo rilevante contributo ai soggetti istituzionali. La tavola rotonda, moderata dal giornalista di Telenorba Stefano Mastrolitti, è proseguita con i contributi di  Andrea Vernaleone, direttore generale Puglia Sviluppo, Teresa Masciopinto, referente Banca Popolare Etica, Don Domenico Francavilla, della Caritas Diocesi di Andria, Pasquale Ribezzo, segretario generale CNA Puglia, Andrea Magistrale, commercialista e revisore contabile.

I 150 milioni di persone con psoriasi e gli oltre 100 milioni con dermatite atopica nel mondo, hanno da oggi il loro ‘campione’. E’ il dottor Andrea Chiricozzi, un giovane dermatologo dell’Università ‘Tor Vergata’ di Roma, attualmente impegnato in programmi di ricerca presso la Rockefeller University a New York. A lui e alle sue ricerche è andato il Leo Pharma Award 2012 (Silver Award), il prestigioso premio scandinavo per la ricerca scientifica. Andrea studia l’immunologia cutanea e la patogenesi di alcune malattie mediate dal sistema immunitario, quali appunto la psoriasi e la dermatite atopica e si occupa in particolare di ricerca traslazionale, quella che porta le scoperte dal laboratorio, ai pazienti. Obiettivo dei suoi studi è identificare i mediatori chiave coinvolti nei meccanismi responsabili di queste, ma anche di altre malattie infiammatorie. Il focus delle sue ricerche in questo momento è rappresentato da una sottopopolazione di globuli bianchi, i linfociti T helper 17, che producono varie citochine, tra cui IL-17, Fino a qualche tempo fa considerata solo un mediatore dell’infiammazione, è stato evidenziato di recente come IL-17 sia implicata anche nella regolazione di geni correlati ai processi di differenziazione e proliferazione di alcune cellule della pelle, i cheratinociti. La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma, presso la Residenza dell’Ambasciatore di Danimarca, S.E. Birger Riis-Jørgensen che ha consegnato il premio di 75 mila euro insieme al dottor Paolo Cionini, Direttore Generale di Leo Pharma Italia. (LAURA MONTI)

Tra il segretario Pierluigi Bersani che fa endorsement dichiarando “voterei Renzi” e questi che fa autodafé per la “cazzata della vita” d’aver contestato le regole spaventando un po’ di elettori che potevano sceglierlo, le primarie del centrosinistra volgono alla volata finale. Già oltre un milione le persone registrate per votare e destinate probabilmente a raddoppiare nel corso di domenica, creando veri e propri ingorghi ai seggi e infiniti grattacapi per i 100mila volontari dichiarati (oltre qualche milioncino di sottoscrizione per le tasche di Pd & Co.). Tutti i sondaggi danno in ampio vantaggio Bersani, ma non è improbabile il ballottaggio, evocato scaramanticamente dallo stesso segretario.

Domenica 25 novembre, si svolgeranno le primarie del centrosinistra che vedono in lizza Pier Luigi Bersani, Matteo Renzi, Nichi Vendola, Bruno Tabacci e Laura Puppato. Di seguito i requisiti, le procedure di registrazione e di voto, secondo quanto riportato sul sito ufficiale delle primarie “Italia. Bene Comune”.

Requisiti: possono votare tutti gli elettori in possesso dei requisiti previsti dalla legge, coloro che avranno compiuto 18 anni entro il 25 novembre, i cittadini europei residenti in Italia e i cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno e carta d’identità.

Un prefetto è per sempre. E allora, sotto con altri trenta. Il governo mette alla porta 24mila dipendenti pubblici e la lascia aperta per pochi, costosissimi, dirigenti del Viminale. In Gazzetta Ufficiale spunta un bando di concorso per 30 posti per “l’accesso alla qualifica iniziale della carriera prefettizia”, uno schiaffo alla spending review e al fantomatico piano per la riduzione delle province. Lì si licenzia, qui si assume. Un privilegio concesso ai rappresentanti di una casta di Stato rimasta nell’ombra e resistente a tutto, anche alla scure dei tecnici. Intoccabili, ben pagati e spesso impuniti se condannati e perfino premiati.

Giovedì 1 novembre, alle ore 20.30, nell’ambito di ViaEmiliaDocFest 2012, presso il Teatro dei Segni, in via San Giovanni Bosco 150 a Modena, è in programma la prima nazionale di Modena, Italia, near Bologna di Stefano Cattini e Gualtiero Venturelli.

Un documentario in forma di viaggio (e viceversa) nell’Emilia che c’era, in quella che c’è e in quella che ci sarà, dopo i duri colpi del maggio 2012; ma anche un progetto di lavoro per i prossimi anni, in cerca della storia del tempo presente.

I partiti sono morti ma la politica, quella della Polis, per fortuna esiste ancora. Il “Coordinamento Comitati Fuochi” di Napoli, Provincia di Napoli e Provincia di Caserta, domani alle 11, presso la “Sala Nugnes” in via Verdi, 35 a Napoli, presenterà la maxi petizione popolare a sostegno della querela/denuncia nei confronti della Regione Campania, delle Amministrazioni Provinciali di Caserta e di Napoli, e delle amministrazioni dei comuni maggiormente colpiti dal fenomeno degli sversamenti di rifiuti industriali e dei  roghi tossici.

Alle 19 ore italiane, presso il California Theatre di San José, sarà presentato in diretta il nuovo modello di iPad. Il nome sarà con tutta probabilità iPad Mini, proprio perché si tratta di una versione “ridotta” del tablet della Apple.

Anche questa presentazione di Tim Cook è avvolta nel mistero, secondo i rumors sarà annunciata anche la nuova generazione di Mac: Mac mini, MacBook Pro con display Retina da 13 pollici e iMac.

Come nel caso dell’iPhone 5, non sembra essere in programma una diretta streaming, ma sarà possibile seguire il live-blogging dei siti americani accreditati, tra cui Engadget e The Verge.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Non si chiama Porto e non è fatto in Portogallo, eppure ha l’ambizione di fare concorrenza al vino lusitano giocando sul suo stesso campo. È il Pipa e arriva da Santa Maddalena, presso Bolzano, dove l’azienda agricola Gloegglhof, guidata da Franz Gojer, dopo quasi venti anni di sperimentazioni e prove è riuscita a produrre un vino con le stesse tecniche del Porto. Che in quanto a gusto e aroma non ha niente da invidiare al più famoso avversario.

Archivi