Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

provincia

“Caccia all’ingegno – Come difendere le proprie idee” è il titolo del convegno che si terrà a Napoli il prossimo 4 maggio, alle ore 15, nell’Aula Magna della sede dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, in Via del Chiostro, 9.
Scopo dell’evento organizzato dalla Commissione Innovazione Tecnologica dell’Ordine, coordinata da Gennaro Annunziata, è quello di fornire ai partecipanti le conoscenze di base sulla difesa della proprietà intellettuale e di far comprendere l’importanza della brevettazione per l’ingegnere e l’imprenditore impegnati nei settori tecnici. Il convegno prevede in apertura un’introduzione, che spiegherà brevemente le regole e la tempistica delle fasi di brevettazione e di trasferimento tecnologico, dando un quadro d’insieme sul tema. Seguiranno tre relazioni sulla valorizzazione delle invenzioni, basate su casi applicativi.
La prima sarà incentrata sull’analisi delle opportunità e criticità nel processo di trasferimento tecnologico tra pubblico e privato.
La seconda fornirà elementi pratici per l’accesso a strumenti di finanza agevolata per ingegneri che intendano difendere le proprie idee sul mercato e basare su tali idee lo sviluppo di attività imprenditoriali.
La terza sulle potenzialità della innovazione tecnologica nello sviluppo delle piccole e medie imprese, con riferimento ad un caso di successo.
In conclusione ci sarà una tavola rotonda sulle prospettive della innovazione tecnologica per la crescita dell’economia in Campania alla quale parteciperanno alcuni tra i principali protagonisti delle attività di ricerca applicata e trasferimento tecnologico della Regione.
Il convegno, dopo i saluti istituzionali dell’Ing. Luigi Vinci, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, vedrà in successione gli interventi del Prof. Ing. Armando Carravetta della Commissione Innovazione Tecnologica OIN, del dott. Girolamo Di Francia del coordinamento progetti nazionali e ricerca di base dell’Enea, del dott. Angelo Pinto della Banca Unicredit, e del dott. Pietro Altieri della ITSLab.
La tavola rotonda, moderata dall’Ing. Giovanni Manco, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, vedrà la partecipazione, tra gli altri, dell’Ing. Stefano De Falco, della Commissione Innovazione Tecnologica OIN, dell’Ing. Italo Del Gaudio, Consulente Aziendale, del Prof. Ing. Nicola Mazzocca, Delegato al Trasferimento Tecnologico dell’Università Federico II di Napoli, del Prof. Ing. Mario Raffa, Decano di Ingegneria Gestionale dell’Università Federico II di Napoli, dell’ Ing. Francesco Sacerdoti della Commissione Informatica dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Napoli.
Per avere maggiori informazioni sul convegno è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli (Tel. 0815514620 – Fax. 0815522126 – email: segreteria@ordineingegnerinapoli.it).

A guardarci dentro si trovano storie agghiaccianti. Come quella di A.M, detenuto in attesa di giudizio a Bergamo morto per una neoplasia non più operabile a causa dei ritardi delle visite specialistiche e delle terapie. O ancora, all’altro capo del paese, c’è la vicenda di un detenuto del  carcere di Siracusa che non può fare più dialisi perché manca il carburante per portarlo in ospedale. Storie di ordinaria vita carceraria raccolte nell’ottavo rapporto nazionale sulle condizioni di detenzione dell’Osservatorio Antigone, presentato al Vag61 di Bologna.

La lista dei suicidi a causa della crisi economica continua ad allungarsi. Nella giornata di venerdì si sono uccise due persone, una in provincia di Firenze e l’altra a Ragusa.  Il primo caso registrato è a Sesto Fiorentino, dove un uomo di 42 anni si è gettato sotto un treno nei pressi della stazione di Neto. La vittima era un dirigente d’azienda che aveva lavorato per alcune società toscane. Alla base del tragico gesto, la perdita del lavoro che aveva portato l’uomo a soffrire di una grave depressione. L’ex dirigente, residente in provincia di Firenze, venerdì mattina poco prima delle 9 si sarebbe buttato sotto un treno fuori servizio diretto a Prato. Il pronto intervento del personale del 118 non è bastato a salvare la vita dell’uomo.

Imprenditore suicida a Ragusa – L’altro caso registrato è quello di un imprenditore agricolo in difficoltà a causa della crisi economica che  si è suicidato a Donnalucata (Ragusa). L’uomo, Vincenzo Tumino, 28 anni, lascia moglie e due figli. Era titolare di impianti serricoli, ed è qui che ha deciso di mettere fine alla sua vita, impiccandosi. Il cadavere è stato ritrovato dal padre, che ha avvertito i carabinieri. Secondo quanto si è appreso, Tumino negli ultimi tempi era apparso ai familiari depresso per le incerte prospettive della sua attività imprenditoriale

Erano le piante la vera passione della donna 71enne di Tuscania, in provincia di Viterbo, che è stata denunciata per falso e truffa dalla Guardia di Finanza. Andava a comprarle al vivaio, le bagnava e curava nel bel giardino davanti a casa. E poi faceva il bucato, stendeva i panni, secendeva le scale. Come nulla fosse. Peccato che all’Inps risultasse cieca totale e per quella ragione la donna percepisse una pensione di invalidità da ben 30 anni. Le Fiamme gialle hanno calcolato un danno all’erario di circa 110mila euro.


pubblicato da Libero Quotidiano

Erano le piante la vera passione della donna 71enne di Tuscania, in provincia di Viterbo, che è stata denunciata per falso e truffa dalla Guardia di Finanza. Andava a comprarle al vivaio, le bagnava e curava nel bel giardino davanti a casa. E poi faceva il bucato, stendeva i panni, secendeva le scale. Come nulla fosse. Peccato che all’Inps risultasse cieca totale e per quella ragione la donna percepisse una pensione di invalidità da ben 30 anni. Le Fiamme gialle hanno calcolato un danno all’erario di circa 110mila euro.


pubblicato da Libero Quotidiano

  Ancora guai per il Carroccio. Non solo i vertici nazionali, ma anche dalle città di provincia arrivano grane per la Lega. I carabinieri di Piacenza hanno arrestato, con le accuse di corruzione e concussione, Davide Allegri, (nella foto)  37 anni e residente a Cortemaggiore, ex assessore provinciale della Lega Nord a Protezione civile e Ambiente ed ex assessore all’Urbanistica del comune di Cortemaggiore. Cariche dalle quali si è dimesso dopo l’inizio delle indagini a suo carico.

Le accuse  Dalle indagini è emerso che Allegri – nella carica di assessore – rallentava le concessioni per le autorizzazioni alla costruzione di impianti fotovoltaici, inducendo le società richiedenti a rivolgersi a un tecnico di fiducia, che provvedeva poi a sua volta a ricompensarlo dei favori.

Un imprenditore agricolo di Altivole (in provincia di Treviso), Paolo Tonin, 53 anni, si è ucciso nella sua azienda. L’uomo si è impiccato nel capannone attiguo all’abitazione. Secondo i familiari, il suicidio è da collegare alla difficile situazione economica in cui versava l’impresa. A fare la scoperta stamani è stato il figlio. L’uomo aveva di recente acceso un mutuo per la casa e per il nuovo capannone. Ad aggravare la sua difficile situazione economica anche la siccità straordinaria che ha compromesso il raccolto di asparagi.

Agli amici aveva confidato i gravi problemi finanziari a cui non riusciva più a trovare una soluzione. Nelle scorse settimane aveva incontrato il sindaco Silvia Rizzotto, a cui aveva chiesto aiuto. Lascia la moglie e quattro figli. La più piccola ha 12 anni. La maggiore è immigrata in Germania, mentre gli altri due lavorano nell’azienda del padre. Non ha lasciato alcun biglietto a spiegare il suo tragico gesto.

“Metti a fuoco l’America’s Cup”: é questo il titolo del concorso lanciato dalla presidenza del Consiglio Provinciale di Napoli per premiare le foto ed i video più belli sulla Coppa America postati dai cittadini sulla pagina Facebook della Provincia. L’iniziativa, lanciata dal presidente del Consiglio, Luigi Rispoli, prevede la possibilità, da questa mattina fino alle 24 di venerdì 20 aprile, per gli utenti di pubblicare liberamente sulle pagine on line dell’Ente – all’indirizzo www.facebook.com/provincia.napoli, foto e video originali con contenuti inerenti alla manifestazione velica in, corso in questi giorni nelle acque del golfo di Napoli. Il materiale inviato sarà esaminato da una giuria di esperti, che sceglierà i tre migliori scatti e le tre migliori clip che saranno, poi, premiati nel corso di una conferenza che si terrà nella sala stampa di palazzo Matteotti.

La riforma delle Province scontenta tutti: il disegno di legge che dispone le nuove modalità di elezione dei consigli provinciali e delle giunte locali approvato in Consiglio dei Ministri, finisce nel mirino sia dell’associazione di categoria delle interessate, segnatamente l’Upi (Unione italiana Province) sia dei partiti politici, come l’Idv, che continua a battersi per la totale abolizione degli enti.

Archivi