Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

ricavi

E’ il maggiore incremento dei ricavi in tre anni, da fine 2009. Profitti complessivi pari a 37,6 miliardi di dollari, in rialzo del 6,6% rispetto allo stesso periodo del 2011. Problemi per ancora 634 istituti.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Banche Usa: migliore trimestre dallo scoppio della crisi

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il Consiglio di amministrazione della Rai ha esaminato la relazione dei primi nove mesi 2012 che evidenzia una perdita di 184,5 milioni di euro imputabile, nonostante la riduzione dei costi di 82 milioni, alla flessione dei ricavi pubblicitari in -114 milioni e al costo dei grandi eventi sportivi che pesano per 143 milioni. Trend positivo degli investimenti pubblicitari per canali specializzati e web. I primi nove mesi si sono chiusi con una perdita di 184,5 milioni di euro, in peggioramento di circa 218 milioni di euro al corrispondente periodo del 2011.

Dopo le voci di un possibile acquisto delle infrastrutture trasmissive di Telecom da parte di Mediaset, ora si rincorrono voci su un possibile acquisto della stessa La7 da parte dell’azienda di Silvio Berlusconi. Sarebbe possibile? La risposta è si!

Non si è fermato il tracollo del gruppo Mediaset dopo i già deludenti dati di bilancio presentati nello scorso trimestre. In quest’ultimo ha visto una contrazione dell’utile pari al 73,5 per cento (43,1 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno passato (162,8 milioni). Non si salvano nemmeno i ricavi (-12,2%) che sono passati da 2,253 miliardi di euro del primo semestre dell’anno scorso ai 1,999 miliardi attuali. E’ andata male anche la raccolta pubblicitaria che si è ridotta dell’11,9 per cento in Italia (da 1 miliardo 459,7 milioni di euro a 1 miliardo e 286,3 milioni). E’ diminuito invece l‘indebitamento finanziario che è passatoda un miliardo e 775,5 milioni del 31 dicembre scorso a miliardo e 696,1 milioni odierni.

Duemila professionisti ‘controllati’, 735 attività già concluse e quasi 200 milioni di euro di incassi evasi: è il bilancio dei controlli effettuati dalla Guardia di Finanza nei primi quattro mesi dell’anno in corso e che hanno portato alla scoperta di 190 milioni di euro di compensi sottratti al fisco e 32 milioni di Iva evasa. Tra le categorie passate al setaccio, avvocati, notai, commercialisti, medici, architetti e ingegneri.

Dopo i controlli agli agriturismi e ai centri benessere, quindi, ora è dunque la volta di tutte le categorie professionali. Sotto la lente delle Fiamme Gialle sono finite le posizioni di quei professionisti ritenute “fiscalmente pericolose”, cioè più a rischio di evasione, individuate dopo l’analisi, l’approfondimento e l’incrocio di informazioni ricavate dall’azione di intelligence, dal controllo economico del territorio, dalle banche dati e dai lavori a progetto del Nucleo Speciale Entrate della Gdf.

Via libera dell’assemblea di Ansaldo Sts al bilancio 2011, che si e’ chiuso con un utile netto consolidato in calo a 73,1 milioni di euro e ricavi in calo a 1,211 miliardi. L’assemblea, riunitasi a Genova sotto la presidenza di Alessandro Pansa, ha approvato la distribuzione di un dividendo di 0,20 euro per azione, con stacco della cedola il 21 maggio e pagamento dal 24. L’assemblea ha anche
nominato Bruno Pavesi amministratore e approvato la proposta di un nuovo piano biennale di incentivazione azionaria.

tovato su: Il Denaro

Clicca qui per leggere l’articolo completo

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi