Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

risorsa

Matteo Renzi è stato protagonista di questa bella avventura, ci ha messo energia, freschezza, è una risorsa come siamo tutti in questo grande squadrone”. Il segretario del Partito Democratico Pier Luigi Bersani, all’indomani del successo alle primarie, insiste sul concetto di “squadrone”. Ma questa volta, nel suo ipotetico dream team, inserisce anche il nome del suo rivale di questi ultimi mesi, augurandosi che il sindaco di Firenze (nonostante in diverse occasioni abbia ripetuto di non volersi impegnare), possa avere un ruolo politico in vista delle elezioni politiche. O forse anche dopo l’appuntamento elettorale. Bersani, fermato dai cronisti prima di entrare nella sede del Partito, si è soffermato anche a parlare della sua idea di governo: “Deve essere del cambiamento nel senso dei contenuti, dei programmi e delle cose da fare con anche una nuova generazione in campo, nuove persone”. Come procederà in caso di vittoria per nominare la sua squadra? Bersani non ha dubbi: “Niente manuale Cencelli”. Inoltre a chi gli chiede se farà un governo con Sel, il segretario del Pd ribadisce: “Con Sinistra ecologia e libertà, certo, ma deve essere anche espressione di un civismo, della riscossa civile; un governo che non è un manuale Cencelli, aperto con la testa”.

“Mi hanno detto di quest’idea di sostituire la foto di Vasto con quella di Dro, con Luigi De Magistris al posto di Antonio Di Pietro. E’ una buona battuta”. Così il vicesegretario del Pd, Enrico Letta, rispondendo a una domanda di SkyTg24, a margine dell’ottava edizione di veDro”, l’evento annuale organizzato in Trentino dalla sua associazione. In quella foto di Vasto, come noto, c’erano il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, con Nichi Vendola e Di Pietro.

In attesa di incidere nella pietra se Silvio Berlusconi rappresenti per il Pdl una risorsa oppure un problema – seguirà dibattito – si potrebbe persino ipotizzare, se non auspicare, che valga anche per lui la regola riservata a noi comuni mortali: l’essere, cioè, talvolta una risorsa e talvolta un problema, a seconda di come ci si comporti; essere, cioè, degli esseri addirittura umani che talvolta dicono delle cose savie e talvolta delle cazzate. Può valere, un discorso del genere, per Silvio Berlusconi? Forse non siamo ancora culturalmente attrezzati per tanta ambizione, me ne rendo conto: nessun terzismo l’ha mai riguardato, piuttosto si tace o si mormora in privato. Mica è una persona, Berlusconi: è il demonio in persona oppure è l’unto del Signore. Eppure – ho quasi timidezza, nel confessarlo – è proprio quello che ho pensato negli ultimi tempi: che talvolta abbia detto delle cose savie e talvolta delle cazzate. Si può dire o scrivere, nella terra del cretinismo bipolare? L’altro giorno, per esempio, con le sue uscite, non penso che Berlusconi abbia seriamente sconfessato o preannunciato la distruzione del governo Monti, che abbia seriamente compromesso o danneggiato lo svolgimento delle primarie del Pdl, che abbia seriamente ipotecato un suo incarico in un futuro governo Alfano, eccetera. Penso che abbia detto qualche sciocchezza non decisiva. Succede.

di Filippo Facci

Dopo grafene e silicene, scoperta una nuova risorsa: potra’ essere applicata per video-ologrammi alla Minority Report. Il segreto sta nell’ossido di silicio: la memoria RAM associa le informazioni alla resistenza di un sottile film.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Materiale del futuro: meno energia per performance 100 volte migliore

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi