Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

ritiene

Il premier non si accontenta, ritiene che il differenziale Btp-Bund sia ancora alto e parla di livello inaccettabile. Si punta a quota 287 punti, “metà del livello da cui siamo partiti un anno fa”. Svalutazione euro? “Non è tabù”. Per Mediaset balzo di quasi +7%.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Borsa Milano positiva, spread anche sotto 300. Monti: "Obiettivo 287"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

 

Un Natale triste e solitario quello che si appresta a vivere Daniela Santanché. La compagna di Alessandro Sallusti costretto ai domiciliari nella sua casa si ritiene vittima “collaterale” della condanna inflitta dai magistrati al direttore del Giornale. “Adesso sarà vietato l’ingresso a tutte le persone della mia famiglia, già oggi mia madre non è potuta venire a trovarmi”, si è lamentata la pasionaria Daniela con il Corriere della Sera. Leggenda vuole che le dispense della villa in pieno centro a Milano in cui la Santanché con Sallusti trabocchino di viveri, eppure “non potrò stare con mia madre nè con i miei fratelli. Se dobbiamo trascorrere il Natale da soli, se questa è la pena, faremo Natale da soli. Mi auguro che la situazione cambi…”. 

La Russa può entrare – Sull’ordinanza del giudice infatti sono indicati i nomi e i cognomi delle persone che possono entrare nella casa bianca a due passi da via Montenapoleone: sì al figlio di Sallusti, sì al cardiologo di fiducia e agli altri abitanti della casa, cioè il figlio di Daniela che ha 16 anni, una nipote di lei che ha il domicilio in villa e il personale di servizio. Sì anche all’avvocato Ignazio La Russa che ieri dopo la partita a San Siro è passato a trovare l’amico. In realtà Sallusti ha anche due ore “d’aria”: dalle 10 alle 12 il direttore può uscire e, se ritiene, andare a dirigere la riunione di redazione del mattino. Può anche telefonare, spedire email e cinguettare con Twitter, ma ha divieto di incontrare estranei. Ieri, però ha preferito starsene a casa e trascorrere una tranquilla domenica in famiglia. “L’unico aspetto positivo di tutta questa vicenda è che possiamo stare insieme e parlarci, ché tra di noi ci capiamo”, ha detto Daniela Santanchè al Corsera. “Abbiamo tanti problemi in questo momento, tante cose da dirci e sempre poco tempo per farlo”.

 

Fa emergere il nero, ma commercialisti contrari: senza tracciabilità e controlli “rischiano di trasformare 50 milioni di contribuenti in evasori”. C’e’ anche chi ritiene una tassa sul risparmio.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Scontrini detraibili rischiano di generare 50 milioni di evasori

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il ministero dell’Istruzione, dell’università e della Ricerca “non conosce il contenuto del dossier anonimo cui fa riferimento oggi Il Fatto Quotidiano nell’articolo sulle presunte irregolarità nella gestione dei fondi dedicati alla ricerca. Tuttavia, facendo seguito all’impegno seguito dal ministro Francesco Profumo sin dall’inizio del suo mandato a favore della massima trasparenza amministrativa, il ministero ritiene comunque necessario, a garanzia e tutela dell’interesse dei cittadini e dell’istituzione stessa a una gestione oculata e corretta delle risorse pubbliche, procedere immediatamente ai necessari accertamenti amministrativi finalizzati a fornire il quadro oggettivo della situazione e segnalare eventuali anomalie amministrative e contabili nella gestione dei fondi nazionali e comunitari degli ultimi anni”. Lo rende noto un comunicato dello stesso ministero.

Lo stato delle Rocky Mountains e’ il primo in cui viene approvato l’uso della sostanza per scopo ricreativo. Referendum passato con il 53% dei sì. In Massachusetts 63% ritiene che cannabis per fini terapeutici vada legalizzata.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Marijuana legalizzata in Colorado, Washington e Oregon

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Si fa un gran parlare dei termini della prescrizione. Magistratura, avvocatura, parte della politica e governo sembrano un sol uomo, nell’accordarsi sul fatto che dieci anni sono termini, per alcuni reati, troppo brevi. Ripeto dieci anni.

Dieci anni: in dieci anni un adolescente si fa uomo e si laurea. In dieci anni un neonato completa asilo ed elementari. Sempre in dieci anni muore un tuo caro e c’è ampio spazio per l’elaborazione del lutto e la pratica di una serena memoria. In dieci anni ci sono vite che si dipanano, si ingarbugliamo per poi, trovato il bandolo della matassa, riprendere un corso lineare. Oppure aziende che raggiungono centinaia di milioni di euro di fatturato partendo da un garage.

Malcontento verso i manager in salita. E non solo per i ricchi stipendi spesso sproporzionati rispetto ai risultati ottenuti, come rilevato da una recente indagine sugli imprenditori che ai capi azienda delle grandi società quotate in Borsa chiedono maggiore trasparenza, condivisione e austerità. C’è anche il fronte interno, che registra una crescente sfiducia dei lavoratori italiani nei confronti di senior e immediate manager. Secondo il Global Work force Study, una ricerca globale condotta ogni due anni da Towers Watson che indaga  le aspettative e le percezioni dei dipendenti del settore privato su vari aspetti della loro vita lavorativa, individuando gli elementi che maggiormente impattano sulla loro motivazione a contribuire al successo dell’azienda, infatti, la preoccupazione per l’incertezza economica incide negativamente sulla fiducia nell’operato dei propri leader, ritenuti non sempre in grado di fronteggiare le sfide che la situazione attuale impone. 

I manager guadagnano troppo. Se ne sono accorti anche gli imprenditori che chiedono maggiore trasparenza, condivisione e austerità. Il 90% dei titolari e dei responsabili di piccole e medie imprese italiane intervistati nell’ambito del Grant Thornton International Business Report ritiene infatti elevata la retribuzione del top management delle grandi società quotate. 

La percentuale degli scontenti in Italia, dove nel 2011 i primi 50 stipendi dei boss di Piazza Affari hanno complessivamente superato quota 134 milioni di euro, è decisamente più elevata della media mondiale che è pari al 66% degli oltre 12mila intervistati a livello globale.  E’ sensibilmente più basso rispetto alla media invece il dato meritocratico della ricerca: solo il 68% delle imprese italiane contro il 90% della media globale, ritiene che i compensi del management dovrebbero essere correlati al raggiungimento degli obiettivi di performance.

Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) ritiene che non sia stato fatto abbastanza per fermare il diffondersi della crisi dell’area euro. L’organismo, guidato da Christine Lagarde, sollecita “un cambiamento della politica del gioco” nell’eurozona per fermare l’espansione della crisi dei debiti sovrani, una crisi che sta duramente interessando l’area dei Ventisette e anche i Paesi vicini.  In un rapporto dedicato alle ripercussione che le politiche economiche di cinque economie sistemiche (Stati Uniti, Cina, area Euro, Giappone e Regno Unito), il Fmi ritiene che le azioni prese all’interno dell’area Euro, “nonostante i progressi”, non sembrano essere state sufficienti per fermare la diffusione dello stress e attenuare le conseguenze del circolo conti-crescita-settore bancario. 

Agenzia rating ritiene che il paese non avrà bisogno di aiuti esterni e crede anche in una terza operazione di maxi-liquidità da parte della Bce. Rumor: la Banca centrale europea starebbe acquistando bond periferici. Ma la tensione sui BTP, dopo una breve parentesi, torna a farsi sentire. Rendimenti in zona allarme. Commerbank parla delle difficoltà del governo Monti.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Giudizio Fitch Italia serve a poco. Borsa Milano ancora giù, tassi BTP al 6,13%

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi